AMD Llano sfida Intel nei desktop

Debuttano le APU Fusion A-Series: costruite a 32 nanometri, integrano CPU e GPU e daranno filo da torcere a Sandy Bridge.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-06-2011]

AMD APU Fusion Llano desktop A-Series notebook

Adesso AMD inizia a fare sul serio: dopo aver mostrato che cosa è capace di fare il progetto Fusion nel settore degli ultraportatili con Brazos, ora è il momento di alzare la posta e puntare ai desktop e ai laptop.

Fusion è il risultato dell'acquisizione di ATI e dell'integrazione della GPU e della CPU in un'unità chiamata APU (Accelerated Processing Unit) che, stando ai primi benchmark, è in grado di dare dei punti a Intel quando si esula dalla potenza grezza della CPU e si prende in considerazione la necessità di un reparto grafico di buon livello.

Per ottenere questi risultati, naturalmente, Brazos non è sufficiente: ecco perché debutta Llano, ovvero il nome in codice delle APU A-Series create da AMD per i desktop e i notebook di livello medio/alto.

Llano è costruito da GlobalFoundries (nata da una costola di AMD) con tecnologia a 32 nanometri e include, oltre a CPU e GPU compatibile con DirectX 11, il controller di memoria, il controller PCI Express 2.0 e quello per le uscite video.

Vi sono tre diverse versioni dei chip A-Series: A4, A6 e A8. La prima offre due core mentre le altre due dispongono di tre o quattro core derivati dal progetto Stars, alla base degli attuali Phenom II.

Ogni core ha 1 Mbyte di cache di secondo livello ma non dispone di una cache di terzo livello; il socket adottato è FM1.

La grafica integrata è affidata al chip Radeon Sumo, che può arrivare a 400 shader processor e promette di superare in prestazioni le schede grafiche discrete di fascia bassa.

Inoltre, se abbinate a schede Radeon HD 6450, 6550 o 6570 può collaborare nell'elaborazione dei dati grafici in maniera analoga alla tecnologia Hybrid CrossFireX (presente nei chipset AMD 700 e 800), sebbene il guadagno in termini di prestazioni non sia eclatante ma si attesti intorno al 10%.

La famiglia di APU Fusion proposta da AMD giunge a comporsi quindi di diverse proposte: la serie G, dedicata ai sistemi embedded; le serie C e Z, dedicata ai netbook e ai tablet; la serie E dedicata ai notebook di fascia bassa e ai desktop compatti; la serie A dedicata ai notebook di fascia medio/alta, ai desktop, ai sistemi all-in-one e ancora ai sistemi embedded.

Per chi non vuole un sistema Fusion e preferisce tenere separate CPU e GPU - la fascia più alta del mercato - AMD propone sempre i processori Phenom II (che nella seconda metà dell'anno saranno sostituite da CPU con architettura Bulldozer) e Athlon II.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

{Roberto Maroon}
Va meno di un i3. "Though we did see the fruits of AMD's Fusion labor in the form of the Brazos platform late in 2010, Llano is the first mainstream part to be released that combines traditional x86 CPU cores with Radeon-based SIMD arrays for a heterogeneous computing environment. The A-series of APUs reviewed over at PC... Leggi tutto
30-6-2011 23:41

Continua la lunghissssima marcia di AMD nella rincorsa ad Intel ... Credo abbia cercato di ottimizzare le proprie risorse, considerando che al momento l'acquisto di Ati Ŕ stato il punto di flessione
30-6-2011 12:52

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual Ŕ il tuo approccio nei confronti del navigatore satellitare?
Mi affido al navigatore solo in caso di necessitÓ.
Sono diffidente e non mi baso totalmente sulle indicazioni del dispositivo.
Non mi metto al volante prima di aver acceso il magico schermo.
Non ne ho mai avuto uno.
Preferisco fermarmi a chiedere informazioni ai passanti.
Non mi interessano le indicazioni: in fondo a volte Ŕ bello anche basarmi sul mio istinto e nel caso sbagliare strada.

Mostra i risultati (3380 voti)
Aprile 2020
Violata Email.it: sottratti dati di 600.000 utenti, password comprese
5G e coronavirus, cittadini danno fuoco alle torri della telefonia
Tanti invocano l'app anti-coronavirus
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Tutti gli Arretrati


web metrics