Amazon, la famiglia Kindle continua a crescere

Oltre al tablet Kindle Fire debuttano anche il Kindle Touch, privo di tasti, e l'economico Kindle 3.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-09-2011]

Amazon Kindle Touch economico Fire 79 dollari

All'evento organizzato ieri da Amazon, la star è stata ovviamente il Kindle Fire, il tablet economico da 7 pollici che, nonostante alcune mancanze (il modulo 3G, la fotocamera) potrebbe dare del filo da torcere agli attuali protagonisti del settore.

Al di là dell'hardware, infatti, il Fire offre una stretta integrazione con i servizi di Amazon, compresi ovviamente quelli dedicata alla lettura degli e-book: diventa possibile, per esempio, iniziare a leggere un libro sul PC e continuare sul tablet, o viceversa.

Inoltre c'è l'accesso all'intero ecosistema delle app Android, un "valore aggiunto" che, unito al prezzo contenuto (199 dollari) può spingere a chiudere un occhio sul quello che manca.

Il Kindle Fire non è però stato l'unico prodotto svelato da Jeff Bezos: il CEO di Amazon ha ricordato come il mercato dei lettori di e-book, praticamente inventato dalla sua azienda, sia più che florido.

La linea di e-reader Kindle si è rinnovata con due nuovi modelli: uno che la porta al passo coi tempi, eliminando i tasti fisici - il Kindle Touch - e l'altro che si presenta come versione economica - il Kindle 3.

Il Kindle Touch, come dice il nome, adotta il touchscreen ma senza abbandonare la tecnologia e-ink: la comodità di lettura e la lunga autonomia offerta da quest'ultima (2 mesi, per questo modello) sono caratteristiche che hanno conquistato gli utenti, e non è il caso di cambiare.

Questa versione risulta dunque priva di tasti fisici e vanta un'interfaccia semplificata (molti lamentavano la macchinosità di quella precedente) che consente di scorrere le pagine o far apparire il menu semplicemente toccando lo schermo.

Sono poi da segnalare l'aumento della memoria interna (che arriva a 4 Gbyte) e il debutto di X-Ray, un sistema che permette di scaricare dalla Rete le informazioni aggiuntive che riguardano quanto si sta leggendo (per esempio articoli di Wikipedia legati al contesto).

L'altra versione è dedicata a chi per spendere un po' meno sopporta anche la presenza dei pulsanti fisici, l'assenza del touchscreen e del 3G la mancanza di X-Ray.

Per quanto riguarda i prezzi, bisogna distinguere in base alle caratteristiche e all'adesione o meno a Special Offers, il programma che permette di risparmiare sull'acquisto dei Kindle a patto di sopportrare un po' di pubblicità, visualizzata sotto forma di screen saver.

Il Kindle Touch costa 99 dollari nella versione solo Wi-Fi e con Special Offers; chi non vuole la pubblicità deve sborsare invece 139 dollari; la versione 3G con Special Offers costa 149 dollari, e quella senza, invece, 189 dollari.

Similmente crescono i prezzi del Kindle 3: la versione Wi-Fi con Special Offers costa 79 dollari, e quella senza pubblicità 109 dollari; per il Kindle 3 non è prevista una versione con connettività 3G.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Eh si, attualmente il tablet Ŕ inutile anche secondo me, vedremo che succede con il tablet visione microsoft. Leggi tutto
6-10-2011 11:06

Hum... I testi che leggo sono nella scala delle centinaia pi¨ che delle decine, non intendo i paper multicolonna tirati gi¨ da qualche rivista formato tabloid, illeggibili su schermi tipo e-paper e ad ogni modo su schermi inferiori ai 14", intendo *documentazione* tipo il manuale di un mailserver, di una libreria ecc. 'Somma roba... Leggi tutto
1-10-2011 13:30

accidenti che brutta esperienza.... Per completare la "panoramica" dico che leggere paper scientifici (quindi sulla decina di pagine) o slide universitari (quindi centinaia di slides a colori con poche scritte da scorrere velocemente) l'ipad Ŕ sempre stato comodissimo, sopratutto utilizzando app come iAnnotate PDF, veramente... Leggi tutto
1-10-2011 11:19

Premesso che da febbraio (l'avevo ordinato a dicembre 2010...) ho ed uso un Kindle DX, quello quasi-A4 che mi permette di leggere gli n-mila pdf che ho senza diventare cieco e nevrotico su un monitor o abbattere la foresta ammazzonica. Di strada ce n'Ŕ un'enormitÓ da fare: 1) lo schermo Ŕ lento [1] e non visualizza la quasi totalitÓ... Leggi tutto
30-9-2011 23:12

personalmente non credo che potrei mai studiare un libro tecnico (o comunque didattico) in un kindle, il kindle Ŕ adatto per letture fugaci e non impegnative, durante lo studio serve saltare da una pagina all'altra o fare sottolineature in modo "veloce e intuitivo"... (so che esistono bookmark e la possibilitÓ di... Leggi tutto
30-9-2011 09:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Worm, virus, trojan horse, spyware, rootkit, dialer, hijacker. Chi li produce?
Smanettoni che vogliono provare la loro abilitÓ
Pirati informatici professionisti con lo scopo di trarne profitto
Gli stessi che poi fanno gli antivirus
Gruppi con finalitÓ politiche di destabilizzazione

Mostra i risultati (5127 voti)
Dicembre 2019
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Wind Tre, con l'anno nuovo aumentano le bollette
Omessa custodia del cellulare, sanzionata l'insegnante del post anti-Arma
Tutti gli Arretrati


web metrics