Un nanosensore italiano per prevenire i tumori

È in grado di riconoscere la presenza di poche molecole che sfuggirebbero ai sistemi tradizionali.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-10-2011]

Nanosensore laser italiano rileva molecole

Un sensore di nuova concezione, proveniente dal mondo delle nanotecnologie, permetterà di individuare la presenza di un tumore molto prima di quanto facciano le tecniche attuali.

È questa una delle promesse del lavoro condotto da ricercatori dell'Istituto Italiano di Tecnologia e del Laboratorio BIONEM dell'Università Magna Graecia di Catanzaro.

Lo strumento realizzato dagli scienziati è un sensore nato osservando le strutture che permettono agli animali di riconoscere i gusti e gli odori in base alle molecole con cui entrano in contatto. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Qual Ŕ il tuo approccio con la tecnologia?
La ostacolo con tutte le mie forze: porta solo guai, inquinamento, distruzione e guerra. Il mio stile di vita ideale e' quello degli Amish della Pennsylvania.
Sono poco interessato, uso le macchine al minimo indispensabile, e solo per l'utilizzo pratico. Per esempio, uso il telefono per comunicare, l'auto per muovermi sulle lunghe distanze e il computer per fare strani calcoli elaborati.
La tecnologia non e' buona o cattiva, essa si limita a fornirci degli strumenti piu' potenti. Se vengono usati a fin di bene o male, il merito o la colpa sono solo nostri.
Amo circondarmi di macchinette che fanno cose fino a ieri impensabili. Essere aggiornato e' per me un sottile godimento, per certi versi una piacevole dipendenza.

Mostra i risultati (3827 voti)
Leggi i commenti (8)
È costituito da una superficie superidrofobica, fatta di nanocolonne di silicio, che evita il contatto delle gocce della soluzione da esaminare con la superficie stessa.

Tra le colonne vi sono poi delle strutture chiamate «nanopunte plasmoniche», il cui compito è rendere sottilissimo un fascio di luce laser.

In questo modo - come spiega Enzo Di Fabrizio, direttore del dipartimento di Nanostrutture dell'IIT - è nato un sensore che «permette di individuare singole molecole in soluzioni molto diluite» e può, per esempio, individuare le molecole che indicano la presenza di un tumore anche quando queste sono presenti in numero insufficiente per essere notate dai sistemi correnti.

La sua sensibilità è tale che è in grado di rilevare la presenza di una decina di molecole di una data sostanza in un millesimo di centimetro cubico.

Vi è poi un ulteriore ambito di applicazione: secondo Francesco De Angelis, coordinatore della ricerca, è possibile usare questo strumento per ottenere «reti di filamenti di DNA» e «osservare filamenti di DNA sospesi e "srotolati"».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Che tristezza per˛ :( sempre e solo per soldi :( Leggi tutto
30-10-2011 00:11

:lol: Ciao Leggi tutto
27-10-2011 17:55

infatti qualche ospedale lo usa pure. link Ŕ incredibile la cosa....ma all'estero non interessa? o hanno giÓ un equivalente?! Leggi tutto
27-10-2011 09:46

Il bello Ŕ che nasce da una ricerca militare avionica! Pass˛ ogni test di controllo medico (non Ŕ una bufala) e certificazione. Il fatto che si risparmierebbero vari centinaia di milioni Ŕ per assurdo il suo lato negativo in quanto l'industria medica guadagna di pi¨ nel venderti costosissime attrezzature!!! :cry: Invece questo... Leggi tutto
27-10-2011 05:26

Purtroppo sembra che le conoscenze italiane non vengano prese in considerazione, il Trimprob Ŕ un attrezzo utilissimo che ridurrebbe i costi sanitari di parecchie centinaia di migliaia di euro, garantirebbe quasi sicuramente la possibilitÓ di scoprire e curare per tempo eventuali tumori eppure non viene utilizzato e l'azienda che lo... Leggi tutto
26-10-2011 15:57

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual Ŕ il tuo browser preferito?
Internet Explorer
Firefox
Chrome
Safari
Opera
Un altro

Mostra i risultati (11888 voti)
Febbraio 2020
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Tutti gli Arretrati


web metrics