La sonda spaziale Phobos-Grunt è finita nell'Oceano

È precipitata nel pacifico la sonda russa che sarebbe dovuta arrivare fino a Marte.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-01-2012]

phobos grunt precipita pacifico

Phobos-Grunt, la sonda russa che non è riuscita a partire per Marte, è rientrata sulla Terra o, meglio, è precipitata come da programma.

Ciò che non è bruciato nell'atmosfera si è inabissato nell'Oceano Pacifico alle 18.45 di ieri (ora italiana); per la precisione, l'impatto è avvenuto a 1.250 km al largo dell'isola Wellington, in Cile. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Quale tra queste è l'invenzione più significativa nella storia dell'umanità?
la scrittura
la metallurgia
la ruota
l'esplosivo
le armi da fuoco
la macchina a vapore
l'elettricità
il treno
l'automobile
l'aeroplano
il telefono
la radio
il televisore
il computer

Mostra i risultati (8263 voti)
Leggi i commenti (22)
L'annuncio è stato dato sia dal Ministero della Difesa russo tramite il portavoce Alexei Zolotukhin che dall'Agenzia Spaziale Europea, che sin da quando si sono persi per la prima volta i contatti con Phobos-Grunt si è attivata per aiutare il Roscosmos (l'ente spaziale russo).

Non sono state dunque rispettate le previsioni di alcuni giorni fa, secondo le quali la sonda sarebbe dovuta precipitare nell'Oceano Indiano, né quelle successive che indicavano l'Atlantico; occorre dire, tuttavia, che la zona d'impatto non solo era molto ampia, ma nemmeno era stata data per certa.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

no, non credo... difficile usare SW o tecnologia vecchia per una missione che ha come scopo prendere un campione da phobos e riportarlo indietro... fra parentesi, forse ci riprovano.
9-2-2012 23:24

diciamo che forse era già troppo vecchio e non ha funzionato qualcosa.
9-2-2012 17:52

allora, premettendo che una volta tanto gli americani non c'entrano una emerita mazza, restano alcune ipotesi: - errore SW, quella più logica e verificabile (spero abbiano i dati...) - errore meccanico (malfunzionamento o errato montaggio) - momentaneo blackout causato da raggi cosmici (non mi ricordo se in quei giorni ci fosse in corso... Leggi tutto
9-2-2012 11:48

Forse i Russi usano Win 95 Crackato? O forse un errore di digitazione? Qualcuno ha digitato per errore CTRL+ALT+CANC? ...O è stata la Terra che è andata addosso alla sonda? Come ha fatto l'isola del Giglio contro la Concordia? :roll:
9-2-2012 10:45

allora: sembra che il problema sia stato semplicemente un errore del software....
2-2-2012 09:14

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi consigli ritieni più importante per una vacanza all'insegna della sicurezza?
Aggiornare il sistema operativo, i programmi installati e le applicazioni, eliminando così eventuali falle di sicurezza già scoperte.
Evitare di usare WLAN pubbliche (in hotel, Internet Café, aeroporto...): solitamente sono protette in maniera inadeguata e i dati possono essere spiati. Meglio utilizzare una connessione mobile UMTS.
Evitare di fare online banking in vacanza e non scaricare o salvare dati personali e sensibili su Pc pubblici.
Creare un indirizzo ad hoc per inviare cartoline elettroniche via email, da disattivare al rientro qualora venisse compromesso.
Impostare una password all'accensione su smartphone e tablet e un PIN per lo sblocco della tastiera.
Fare il backup del notebook o del netbook che si porta in vacanza, crittografando i dati per limitare i danni in caso di furto.

Mostra i risultati (1752 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Tutti gli Arretrati


web metrics