MasterCard mostra la roadmap dei pagamenti elettronici

Il primo passo è eliminare la banda magnetica dalle carte di credito.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-02-2012]

mastercard pagamenti elettronici

«Stiamo andando verso un mondo oltre la plastica»: così MasterCard ha annunciato l'avvio di un piano per portare a un nuovo livello i sistemi di pagamento elettronici, evolvendo le carte di credito.

«I consumatore acquisteranno e pagheranno nel modo che meglio si adatta alle loro esigenze e ai loro stili di vita, con un tap, un click o un tocco all'interno di un negozio, online o su un dispositivo mobile» ha affermato il presidente di MasterCard, Chris McWilton.

Il primo passo della strategia, che la società si prepara a mettere in atto negli USA, è l'abbandono della banda magnetica sulle carte di credito in favore del solo chip che si appoggia allo standard EMV.

Il passaggio completo a questa tecnologia, ideata ormai più di 15 anni fa ma che non dappertutto ha preso pienamente piede, è necessario per aumentare drasticamente la sicurezza delle transazioni (ognuna è autenticata dinamicamente tramite l'utilizzo di algoritmi crittografici e di un PIN specifico per ogni utente).

L'obiettivo è però ancora più ambizioso: «La strada che stiamo tracciando prevede una trasformazione nell'approccio ai pagamenti e non riguarda soltanto EMV, chip e PIN» spiega ancora McWilton.

Sondaggio
Sei favorevole a tassare l'uso del denaro contante per diffondere l'uso della moneta elettronica?
Totalmente favorevole.
Favorevole, ma timoroso della sicurezza delle transazioni.
Favorevole, ma bisogna tutelare chi non vuole o non sa usare la moneta elettronica.
Totalmente contrario.
Basterebbe abolire i costi bancari sulle transazioni elettroniche.

Mostra i risultati (5737 voti)
Leggi i commenti (93)

La via da seguire prevede l'introduzione di dati dinamici nelle transazioni, che incorporano così informazioni uniche virtualmente impossibili da replicare (riducendo il rischio di transazioni fraudolente); i dettagli sulla roadmap che MasterCard intende seguire arriveranno nei prossimi mesi, ma l'idea di fondo è riuscire a conquistare ogni modalità di pagamento, proponendosi come circuito al di là delle carte di credito.

Un domani, quindi, non saremo più dipendenti dalla tesserina conservata nel portafoglio, che potremo ancora usare nei negozi, ma anche i pagamenti con lo smartphone saranno ormai d'uso comune, molto più di quanto avvenga ora.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Pagamenti digitali, MasterCard migliora il PayPass

Commenti all'articolo (1)

Bè concordo che eliminare la banda magnetica sia un ottima cosa. Anche se mi pare di aver letto tempo fa che esisteva una falla l'accoppiata chip e pin è molto più sicura. Ma di alternative c'è ne sono molte, viste anche su articoli dell'olimpo in passato, carte che generano un pin variabile ad ogni transazione senza bisogno di un token... Leggi tutto
2-2-2012 15:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Le proteste che hanno spinto Google a sospendere Street View in alcuni Paesi...
sono giuste: occorrono limiti più seri per salvaguardare la privacy.
sono ingiuste: Street View non danneggia affatto la privacy.

Mostra i risultati (2601 voti)
Agosto 2020
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Tutti gli Arretrati


web metrics