Sony, WD e Seagate patiscono l'alluvione in Thailandia

Gli effetti del disastro si sentono ancora: la situazione non si normalizzerà sino al 2013.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-02-2012]

hard disk tailandia

Gli effetti dell'alluvione avvenuta lo scorso ottobre in Thailandia ancora non sono cessati e, considerato come le varie aziende siano state colpite in maniera diversa, è difficile fare previsioni sulla ripresa del mercato.

Sony sembra essere una delle aziende che peggio hanno accusato il colpo, registrando nell'ultimo trimestre del 2011 un crollo delle vendite pari al 24% rispetto a un anno prima.

«Diversi impianti di produzione hanno accusato danni diretti, che hanno portato a uno stop nella produzione e a un ritardo nel lancio di certi prodotti» ha dichiarato Masaru Kato, Chief Financial Officer del gigante giapponese.

Meglio è andata a Western Digital, che è riuscita a ripristinare parzialmente gli impianti in tempi relativamente brevi.

L'amministratore delegato John Coyne si aspetta che la penuria di hard disk duri per tutto il 2012, pur ritenendo che la situazione migliorerà gradualmente, tornando ai livelli normali nel 2013; in ogni caso, i progressi fatti dall'azienda per tornare operativa «sono andati al di là delle nostre previsioni originali e vanno a merito dei nostri dipendenti, fornitori e delle agenzie governative thailandesi».

Sondaggio
La sopravvivenza di alcune tecnologie "da ufficio" sarà messa a dura prova. Secondo te, quale tra queste non sopravviverà?
Le calcolatrici
Gli scanner
Gli schedari
I telefoni da scrivania
Le bacheche
I compact disc
I boccioni dell'acqua
I post-it
Le chiavette USB

Mostra i risultati (5133 voti)
Leggi i commenti (18)

Seagate è l'azienda che ha affrontato meglio l'alluvione: innanzitutto perché i suoi impianti sono stati quelli meno colpiti; poi perché, come ha dichiarato il CEO Steve Luczo, la catena dei fornitori è diversificata.

Rispetto ai concorrenti, Seagate si trova dunque in una posizione migliore, tanto che i risultati finanziari per l'ultimo trimestre del 2011 sono stati addirittura superiori alle previsioni, e il futuro non sembra preoccupante nonostante resti molto lavoro da fare.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Sempre scandaloso è!
25-4-2012 18:10

beh è quello che capita regolarmente al mercato quando il giorno dopo una grandinata aumentano i prezzi di frutta e verdura....che trovo ben più scandaloso visto il bene in questione..
25-4-2012 13:47

Concordo! Ho trovato, infatti, HDD esterni in vari formati e di varia pezzatura (come il pesce), nei grandi magazzini di elettronica e anche in quelli "generalisti", al prezzo attuale, cioè ricaricati in modo scandaloso! Dando però un'occhiata alle etichette, il periodo di produzione dei componenti in questione era parecchio... Leggi tutto
25-4-2012 12:29

{Marco}
A settembre avevo comprato 2 hd HD da 500 gb e da 1.5 gb come scorta per i pc che riparo e li ho ancora via sigillati Pagati 35 e 46 euro al Radiant di Novegro , ora mi fruttano oltre 200 euro. Ma questa sarebbe speculazione . Difatti quelli che i negozi vendono ora con aumenti del 150 per cento sono scorte di magazzino e ci lucrano su .... Leggi tutto
25-4-2012 04:45

incredibile...per tutto il 2012?!, non pensavo potesse avere un effetto così a lungo... :o
9-2-2012 14:23

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In Islanda, paese protestante con 320.000 abitanti tutti on line, nei mesi scorsi si è molto parlato di una legge che proibisca completamente la pornografia on line (quella stampata è già proibita) attraverso filtri centralizzati. Secondo te...
E' giusto. Anche in Italia si dovrebbe fare lo stesso.
Non è giusto, perché limita la libertà.
E' giusto, ma tanto ci sarà chi riuscirà ugualmente a scaricare materiale pornografico.
Ci sono problemi molto più importanti.
Aumenteranno ancora di più i suicidi e gli alcolizzati

Mostra i risultati (5476 voti)
Settembre 2023
X (ex Twitter), tutti gli utenti dovranno pagare
iPhone 15, il connettore USB-C è zoppo
Il bug di Windows che rende velocissimo Esplora File
Lidl, merendine ritirate: invitavano a visitare sito porno
Meta pensa a Instagram e Facebook a pagamento nella UE
Agosto 2023
Chrome, nuova interfaccia: ecco come abilitarla
L'Internet delle brutte Cose
LibreOffice balza dalla versione 7.6 alla 24.2
La scorciatoia che “congela” Gestione Attività
Ford agli utenti: spegnete il Wi-Fi dell'auto
Sony e Universal contro i 78 giri dell'Internet Archive
Meloni decide la nazionalizzazione di TIM
Da Z-Library un'estensione per aggirare i blocchi
Da Microsoft uno strumento che attiva le funzioni nascoste di Windows 11
Canone TV, dalla bolletta della luce ai telefonini?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 23 settembre


web metrics