Due smartphone dual SIM con Android 4.0

ViewSonic presenta una famiglia di smartphone dotata di schermo da 3,5 pollici, sistema Android aggiornato e la capacità di ospitare due SIM contemporaneamente.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-02-2012]

viewsonic viewphone 4s 4e 5e
ViewSonic ViewPhone 4s 4e e 5e (Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

Sono tre gli smartphone presentati da ViewSonic al Mobile World Congress di Barcellona, e tutti e tre sono in grado di ospitare due SIM contemporanea-mente.

Il primo modello di questa famiglia di smartphone dual-SIM si chiama ViewPhone 4s: dispone di un processore da 1 GHz e uno schermoda Super Clear LCD IPS da 3,5 pollici con risoluzione di 960x640 pixel, fotocamera da 5 megapixel e sistema operativo Android 4.0 Ice Cream Sandwich.

L'utilizzo di due SIM permette di tenere separati contatti, chiamate e messaggi, ma anche di personalizzare suoni e suonerie in base alla SIM.

Il secondo smartphone è il fratello minore del primo: si chiama ViewPhone 4e e monta un processore a 650 MHz; la diagonale dello schermo misura ancora 3,5 pollici ma la risoluzione è di 480x320 pixel; la fotocamera è da 3 megapixel ma il sistema operativo è Android 2.3 Gingerbread.

Infine c'è il ViewPhone 5e, che dispone di uno schermo da ben 5 pollici con risoluzione di 800x480 pixel e processore a 1 GHz; il sistema operativo è Android 4.0, mentre i dettagli sul resto della configurazione non sono stati diffusi.

Sondaggio
Qual è il prodotto che più ti attira tra questi?
Un lettore di ebook
Uno smartphone di ultima generazione
Un tablet o pad
Un navigatore satellitare
Un lettore Mp3 e/o video (portatile o da salotto)

Mostra i risultati (4318 voti)
Leggi i commenti (4)

Il ViewPhone 4s sarà in vendita a partire da aprile, a un prezzo suggerito di 499 dollari; nello stesso mese arriverà anche il ViewPhone 4e, venduto però a 399 dollari.

Nel secondo semestre, infine, arriverà il ViewPhone 5e, il cui prezzo sarà di 599 dollari.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
In prova: NMG WeMove Miracle

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste minacce all'ambiente ritieni che sia quella da affrontare con maggiore urgenza?
La drastica riduzione della biodiversità: alcune stime ritengono che oltre cento specie ogni giorno si estinguano, compromettendo l'ecosistema in maniera irreversibile.
L'assottigliamento della fascia dell'ozono che protegge dagli ultravioletti dannosi: l'utilizzo di certi materiali (come i CFC) assottiglia lo strato di ozono mettendo in pericolo l'intero pianeta.
I cambiamenti climatici: l'aumento della temperatura causato dai gas serra può portare all'innalzamento dei mari e ad altre catastrofi, come inondazioni, siccità e tempeste.
I rifiuti tossici: dai pesticidi agli erbicidi fino alle scorie nucleari, tutti questi scarti hanno effetti dannosi sull'ambiente per molti anni dopo la loro produzione, contaminando acqua, aria e terra (e tutto quanto vi cresce).
L'impoverimento degli oceani: la pesca eccessiva ha decimato la fauna ittica, colpendo in particolare i grandi pesci predatori. A questa si aggiungono i rifiuti (specialmente in plastica) scaricati negli oceani e l'aumento dell'acidità dei mari.

Mostra i risultati (1390 voti)
Settembre 2017
Violazione di CCleaner, guai più gravi del previsto
Il primo smartphone con Linux davvero libero
Falla nel Bluetooth, vulnerabili 5 miliardi di dispositivi
Se il robot sessuale diventa un terminator
I consigli di Linus Torvalds per gli hacker
L'appuntamento online più imbarazzante della storia?
Bug in Android Oreo consuma tutto il traffico dati
Addio torrent, i pirati ora sono su Google Drive
YouTube Mp3 si arrende alle major
iPhone 8, Apple fissa la data di lancio
Agosto 2017
Il BlackBerry che soppianterà iPhone e Galaxy
40 anni di ''segnale Wow''
Antibufala: Barcellona, venditori ambulanti preavvisati dell’attentato!
Il ''cop button'' di iOS 11 dà manforte ai criminali
Motorola brevetta lo schermo che si ripara da solo
Tutti gli Arretrati


web metrics