Anche Woz in coda per il nuovo iPad

Ogni volta che Apple mette in vendita un nuovo dispositivo, il primo della coda è proprio il cofondatore.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-03-2012]

steve wozniak coda nuovo ipad

«È diventato quasi un rituale, perché l'ho fatto così tante volte. Non è qualcosa che sono obbligato a fare. Nessuno è obbligato ad aspettare in coda: si può preordinare... Ma preferisco essere davvero lì, come la gente reale. Voglio essere una delle persone in coda e aspettare tutta la notte. Semplicemente, Apple è così importante per così tanti di noi».

A parlare in qusto modo non è uno dei tanti fan di Apple in cerca di giustificazioni per aver passato ore all'esterno di un negozio (nel dettaglio, quello di Century City, a Los Angeles, in California) pur di avere l'ultimo dispositivo con la mela morsicata sul retro, ma nientemeno che Steve Wozniak, cofondatore di Apple.

Come egli stesso ha affermato, non è obbligato a fare la fila per avere un nuovo iPad, cosa che tuttavia ha fatto qualche giorno fa, così come a ottobre s'era messo in coda per un iPhone 4S.

Sondaggio
Chi fa la coda fuori dal negozio per acquistare il nuovo iPhone / iPad / iPod il primo giorno è...
Un vero appassionato
Un fanatico
Un iDiota

Mostra i risultati (12290 voti)
Leggi i commenti (55)

È una sorta di segno d'affetto (e forse un aiuto al marketing?) per l'azienda che ha contribuito a creare: nell'intervista fattagli da What's trending e che riportiamo qui sotto afferma infatti di essersi messo in fila con la moglie sin da mezzogiorno pur di essere il primo (tecnicamente il secondo, visto che il primo posto era proprio della moglie).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Ma gli danno pure qualcosa o gli basta il dividendo delle azioni come compenso?
24-3-2012 15:27

Ma gli danno pure qualcosa o gli basta il dividendo delle azioni come compenso?
24-3-2012 15:26

Nel 2001 ha fondato la Wheels Of Zeus, acronimo "WoZ", compagnia che sviluppa soluzioni wireless. Maddai è simpatico! Te lo vedi Bill Gates fare la coda ... :old:
22-3-2012 16:25

{osfor}
Le gente reale a quell'ora dorme... (o comunque è a letto ;-) ) comunque, contento lui. Del resto, deve ad Apple parecchia gratitudine... (l'hanno mandato via o mi sbaglio?) Leggi tutto
22-3-2012 15:03

Mamma mia, ma con quella faccia si fa anche vedere in pubblico? :(
22-3-2012 11:16

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi di questi 10 non ha meritato il premio Nobel per la Pace?
Elihu Root, segretario di Stato USA, vincitore nel 1912, indagato per la repressione degli indipendentisti filippini.
Aristide Briand, politico francese, vincitore nel 1926, nonostante molti sostengano che gli accordi da lui voluti abbiano portato la Germania a tentare la successiva espansione verso est.
Frank Kellogg, vincitore nel 1929: la sua idea per evitare le guerre fu sconfessata di lì a breve dalla politica tedesca.
Carl von Ossietzky, giornalista tedesco, vincitore nel 1935 per aver rivelato la politica tedesca di riarmo in violazione dei trattati. Meritava il premio, ma la tempistica fu pessima: venne deportato in un campo di concentramento.
Nessuno: nel 1948 il premio non venne assegnato. Sarebbe potuto andare a Mohandas Ghandi, ma era stato assassinato e il Comitato non permise che il premio fosse assegnato alla memoria.
Henry Kissinger e Le Duc Tho, vincitori nel 1973 per aver negoziato il ritiro delle truppe USA dal Vietnam. Il primo però approvò il bombardamento contro la Cambogia; il secondo rifiutò il premio.
Yasser Arafat, Shimon Peres e Yitzakh Rabin, vincitori nel 1994, sebbene gli accordi di Oslo abbiano avuto effetti molto brevi.
Kofi Annan e le Nazioni Unite, vincitori nel 2001, investigato nel 2004 per il coinvolgimento del figlio in un caso di pagamenti illegali nel programma Oil for Food.
Wangari Muta Maathai, vincitrice nel 2004, convinta che il virus HIV sia stato creato in laboratorio e sfuggito per errore.
Barack Obama, vincitore nel 2009, appena eletto presidente degli USA.

Mostra i risultati (1960 voti)
Settembre 2022
Da Amazon un Kindle su cui si può anche scrivere
La “tanica di benzina” per le auto elettriche
La strana storia dell'utente HME2 di Arpanet
LibreOffice diventa a pagamento
2022, fuga dall'open source
Dati a spasso nel cloud
Di chi sono i tuoi dati quando muori?
Smartphone, l'UE vuole pezzi di ricambio disponibili per almeno 5 anni
Ex designer di Microsoft demolisce il menu Start di Windows 11
Auto Hyundai “hackerata”
Agosto 2022
Genitori indagati dopo aver mandato foto dei figli ai medici
DuckDuckGo, la protezione delle email è per tutti
Il computer portatile economico che fa a meno del monitor
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 ottobre


web metrics