Controllo tramite PC o smartphone

In prova: Airlive WN-200HD (2)



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-05-2012]

(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
In prova: Airlive WN-200HD

La camera supporta i protocolli FTP, TCP/IP e SMTP e offre la possibilità di eseguire monitoraggi specifici su 10 zone della visuale, catturando immagini e inviandole anche attraverso l'e-mail a intervalli stabiliti dall'utente.

L'alimentazione può avvenire tramite PoE (Power over Ethernet, ossia utilizzando lo stesso cavo dei dati per fornire anche la corrente) e i dati sono trasmessi usando un formato di compressione a scelta tra MPEG 4, H.264 o Motion JPEG.

È disponibile inoltre un canale audio a 2 vie (è necessario quindi avere, in uscita, un altoparlante collegato alla camera mentre è già presente un microfono integrato di buon guadagno) per monitorare l'ambiente controllato.

Inoltre, proprio perché per il monitoraggio si utilizza un browser, la periferica può essere controllata attraverso uno smartphone: il funzionamento è preciso anche tramite la versione di Safari presente sull'iPhone.

AirLive, in collaborazione con lo sviluppatore di IPCAM Viewer, ha poi incluso più di recente il completo supporto per i dispositivi Android.

Un'apposita pagina, sul sito, illustra tutte quante le caratteristiche di quest'ultimo ambiente e le tecniche per configurarlo. L'articolo continua dopo il video.

Occorre infine evidenziare che la videocamera può essere corredata con un software professionale (CamPro Express), fornito a parte e dalle caratteristiche particolarmente sofisticate, capace com'è di gestire, nello stesso tempo, fino a 64 differenti canali (destinati ad altrettante periferiche).

Lo stesso software, utilizzato su una sola camera, permette di visualizzare a schermo 1, 4, 9, 16, 32 o 64 istantanee diverse a intervalli definiti dall'utente.

Sondaggio
iPad/iPhone, Android, Windows Phone hanno servizi che localizzano gli utenti. La privacy è violata?
Sì, almeno potenzialmente.
No, è tutta una bolla di sapone.
Non so.

Mostra i risultati (2889 voti)
Leggi i commenti (3)

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Specifiche, pro e contro e tabelle.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Dal 2013 è obbligatoria l'iscrizione online per le prime classi di tutte le scuole. Secondo te...
E' giusto e da Paese civile.
Molte famiglie saranno in difficoltà perché non hanno la connessione o non navigano in Internet.
Va bene ma ci vuole un supporto per le famiglie che ancora non navigano in Rete.

Mostra i risultati (1272 voti)
Ottobre 2017
Ceo di GitHub: i programmatori sono condannati all'estinzione
Il ransomware per Android che blocca lo smartphone due volte
Il falso Adblock che ha ingannato decine di migliaia di utenti
Windows Media Player sparisce da Windows 10
Disqus violato, rubati i dati di 17,5 milioni di utenti
Il caso dell'iPhone 8 che si gonfia mentre è in carica
Gli auricolari di Google che traducono le conversazioni in tempo reale
La falla in Windows Defender che a Microsoft non interessa
Con un salto quantico, Firefox diventa più veloce di Chrome
Settembre 2017
Internet Explorer spiffera quel che digitiamo nella barra
Windows, gli ultimi aggiornamenti bloccano gli account utente
Violazione di CCleaner, guai più gravi del previsto
Il primo smartphone con Linux davvero libero
Falla nel Bluetooth, vulnerabili 5 miliardi di dispositivi
Se il robot sessuale diventa un terminator
Tutti gli Arretrati


web metrics