L'allarme di Google per il malware DNSChanger

Google lancia una campagna di sensibilizzazione per identificare i sistemi compromessi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-05-2012]

L'inequivocabile avviso Your computer appears to be infected compare da alcune ore in cima a ogni pagina dei risultati di ricerca di Google, se si sta navigando da un computer ancora infetto dal malware DNSChanger.

Google ha avviato una massiccia campagna per allertare tutti quegli utenti che ignorano di navigare solo grazie a sistemi di redirezione temporanea, e quindi rischiano di perdere totalmente la possibilità di connettersi a Internet in capo a un paio di mesi.

Infatti il 9 luglio verranno definitivamente spenti i server della botnet che erano stati messi in sicurezza dalle autorità, ma lasciati temporaneamente attivi proprio per evitare che milioni di computer venissero tagliati fuori dalla Rete.

Sondaggio
Come proteggi il tuo computer?
Proteggere? Dai ladri, forse?
Ogni tanto utilizzo un antivirus online.
Ho un antivirus e tengo aggiornato il sistema operativo.
Ho antivirus, firewall, antispyware, parental control e ogni sorta di protezione.
Utilizzo Linux.
L'unico computer sicuro Ŕ un computer offline.

Mostra i risultati (5737 voti)
Leggi i commenti (49)

I responsabili della diffusione del DNSChanger sono stati arrestati già da tempo (l'operazione Ghost Click dello scorso novembre) ma si stima che mezzo milione di computer sia ancora vittima del malware che inficia il corretto funzionamento della gestione dei DNS, indispensabili nel processo di risoluzione degli indirizzi IP.

DNSChangerwarning

Oltre all'alert di Google, comunque, è possibile verificare con pochi click se il proprio computer è infetto tramite questo sito o quest'altro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Worm, virus, trojan horse, spyware, rootkit, dialer, hijacker. Chi li produce?
Smanettoni che vogliono provare la loro abilitÓ
Pirati informatici professionisti con lo scopo di trarne profitto
Gli stessi che poi fanno gli antivirus
Gruppi con finalitÓ politiche di destabilizzazione

Mostra i risultati (5350 voti)
Giugno 2023
Pirati del web in lutto: Rarbg chiude per sempre
Venti di tecnocontrollo in Spagna
Maggio 2023
Stack Overflow è la prima vittima della IA
WhatsApp, ora i messaggi si possono modificare dopo l'invio
HP e l'aggiornamento che rende inutilizzabili le stampanti
Windows 10 21H2, aggiornamento forzato in vista
Google Chrome dirà addio al lucchetto da settembre
WhatsApp accede di nascosto al microfono. Solo un bug di Android?
Western Digital agli utenti: gli hacker hanno i vostri dati
Il “Padrino della IA” lascia Google per avvertire il mondo dei pericoli
Aprile 2023
WhatsApp introduce il supporto a più smartphone
La UE metterà il naso negli algoritmi dei giganti del web
Con la vendita della Rete TIM avremo le tariffe più alte
Windows 11 in versione live
Western Digital violata, sottratti 10 Tbyte di dati
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 5 giugno


web metrics