Il tradimento in chat può costare caro

Legittimo l'addebito della separazione al coniuge mentalmente fedifrago.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-06-2012]

chat tradimento

La Corte di Cassazione ha stabilito che, nel contesto odierno, anche il tradimento virtuale può costituire addebito della separazione per violazione del dovere di fedeltà (Cassazione sentenza n. 9287 del 1997: "la fiducia reciproca (...) non deve essere intesa soltanto come astensione da relazioni sessuali extraconiugali").

A prescindere dal rapporto sessuale intrattenuto con terzi o dall'eventuale contatto fisico, anche la chat erotica o la semplice infatuazione (o, ancora, l'amore platonico nato su internet) costituiscono ipotesi di tradimento della fiducia amorosa.

Si veda, a questo proposito, quanto stabilito dalla Cassazione penale il 2 febbraio 1972, secondo la quale la fedeltà si estrinseca nel dovere di astensione non soltanto da rapporti sessuali con terzi, ma anche da relazioni puramente platoniche (sulla stessa scia: Tribunale S. Maria Capua Vetere 9 dicembre 1997; Cassazione 14 aprile 1994, n. 3511; Corte Appello Perugia, 28 settembre 1994).

La fedeltà, infatti, secondo i giudici, deve essere intesa in un senso più ampio e impegna i coniugi a non tradire la fiducia reciproca neppure "mentalmente".

In altre parole, l'adulterio apparente è equiparabile legalmente un autentico tradimento. E perciò, tutti questi comportamenti, valgono a rendere il coniuge responsabile della separazione (Cassazione sentenza n. 9742/1999).

Sondaggio
Hai mai incontrato persone conosciute online?
Non è mai capitato, ma vorrei.
Non è mai capitato e non ne ho intenzione.
E' capitato, ma continuiamo a tenerci in contatto prevalentemente attraverso Internet.
E' capitato e ora la relazione è prevalentemente telefonica o dal vivo.
E' capitato, ma la delusione è stata tale che non ci sentiamo più.

Mostra i risultati (2652 voti)
Leggi i commenti (60)

Ovviamente, nella valutazione dell'addebito, il tribunale deve comunque sempre accertare che la violazione della fiducia abbia portato concretamente alla crisi dell'unione familiare, e che dunque vi sia stata una vera incrinazione del rapporto di coppia oltre che una lesione alla dignità e all'onore del coniuge tradito.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nicola Posteraro

Approfondimenti
Ragazza tradita scopre tresca su Facebook, si vendica a modo suo
Cassazione: reato usare il nickname di qualcun altro

Commenti all'articolo (4)

Merlin, tu c'eri a fine 800? Sei sicuro che si stesse bene? Sai com'era la cultura di quell'epoca? Indaga un po' sulla condizione media della popolazione di fine 800. Fino ad ora, bene, forse, ci si può stare nell'aldilà, è da vedere. Al di quà, forse, si starà bene tra 200 anni. E' da vedere, ovviamente. :roll:
24-6-2012 00:18

Emmenomale che il sant'uffizio è stato abolito; ma sarebbe anche ora per tutti di smetterla di ficcare il naso tra le lenzuola, reali, digitali o immaginarie che siano. Parò, come si stava bene a fine '800!! Leggi tutto
13-6-2012 17:10

Ottimo, allora posso anche sposarmi via chat giusto?
13-6-2012 09:35

{Amoralizzatore}
Probabilmente anche guardare un film porno sarà considerato tradimento... Mi sembra un po' troppo estensivi questi provvedimenti.
13-6-2012 09:26

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Dal 2013 è obbligatoria l'iscrizione online per le prime classi di tutte le scuole. Secondo te...
E' giusto e da Paese civile.
Molte famiglie saranno in difficoltà perché non hanno la connessione o non navigano in Internet.
Va bene ma ci vuole un supporto per le famiglie che ancora non navigano in Rete.

Mostra i risultati (1435 voti)
Gennaio 2020
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Se i poliziotti vendono nel dark web l'accesso alle telecamere di sicurezza
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Tutti gli Arretrati


web metrics