Il tappeto magico che predice se inciamperai

Sa identificare i problemi di andatura e avvisare se si rischia di inciampare, o anche chiamare aiuto a caduta avvenuta.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-09-2012]

magic carpet

Le sue qualità gli sono valse il soprannome di "tappeto magico", ma ancora non è in grado di volare; tuttavia può predire se chi vi cammina sopra sta per cadere.

Questo tappeto è frutto del lavoro di un team di ricercatori dell'Università di Manchester ed è costituito da una serie di sensori posti sui bordi che raccolgono segnali di luce che si propagano al di sotto della superficie.

Tali segnali vengono poi inviati a un computer, il quale è in grado di analizzarli e mostrare a schermo le immagini delle impronte di chi cammina sul tappeto, ma anche identificare i cambiamenti graduali nell'andatura o gli incidenti improvvisi, come la possibilità di inciampare o cadere.

La ricerca che ha dato origine al "tappeto magico" è stata presentata in occasione della conferenza Photon 12 quale proposta per venire incontro alle difficoltà della popolazione anziana.

Le cadute in casa sono infatti all'origine di circa il 50% dei ricoveri ospedalieri per gli ultrasessantacinquenni.

Sondaggio
Recenti scoperte genetiche affermano che l'invecchiamento è controllabile e quindi potremo vivere tutti più a lungo. Cosa ne pensi?
E' una grande scoperta, sono contento di vivere più a lungo.
L'importante è poter vivere bene e in salute.
Trovo che la genetica si stia spingendo oltre i limiti umani.
Significa che dovremo tutti lavorare più a lungo e andare in pensione più tardi.
Questo contribuirà al sovraffollamento del pianeta.

Mostra i risultati (5556 voti)
Leggi i commenti (12)

«Gli anziani traggono benefici dagli esercizi per migliorare l'equilibrio e la forza muscolare delle gambe. Poter identificare i cambiamenti nel modo di camminare in un ambiente naturale, come il corridoio di una casa di riposo, può davvero aiutarci a riconoscere con anticipo i problemi» spiega la dottoressa Christine Brown Milson.

Il tappeto è pensato non solo per identificare le modifiche nell'andatura o magari (specialmente se installato in una casa privata) per mandare un segnale d'allarme a chi di dovere quando si verifica una caduta, ma anche per venire in aiuto dei fisioterapisti che possono così tenere sotto controllo i progressi dei propri pazienti durante le terapie riabilitative degli arti inferiori.

Le possibilità sono anche più ampie: considerata la facilità di installazione di questa tecnologia, si può pensare di adoperare lo stesso principio per utilizzare i sensori al fine di rilevare il rovesciamento di sostanze pericolose, o i principi di incendio, e far sì che chi deve intervenire sia avvisato automaticamente e per tempo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il test del DNA che predice se ti ammalerai

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Utilizzi le licenze Creative Commons per i tuoi lavori?
Sì: le Creative Commons mi aiutano a diffondere il mio lavoro gratuitamente e ottenendone il credito.
No: non ho motivo di utilizzarle perché esiste già una legge sul copyright.
Sì: le Creative Commons mi consentono di diffondere il mio lavoro e di ottenere dei guadagni.
No: necessito di ricavare dei soldi dal mio lavoro, e le Creative Commons non mi aiutano in tal senso.

Mostra i risultati (353 voti)
Febbraio 2020
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Tutti gli Arretrati


web metrics