Netgear PushTV e NeoTV, lo streaming ora è wireless

I nuovi player di Netgear supportano WiDi e Miracast, per trasmettere video e audio senza bisogno di fili.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-09-2012]

PTV3000

Con il rinnovo delle proprie linee di player multimediali, Netgear sembra convinta che il futuro per questo genere di dispositivi sia nell'abbandono dei tradizionali cavi che li connettono ai televisori.

La prima testimonianza di questa convinzione è il Push2TV Wireless Display Adapter PTV3000, che permette di riprodurre il display di un computer, di uno smartphone o di uno smartphone sul televisore, senza dover far uso di fili.

La soluzione sta infatti nel supporto alle tecnologie wireless Wireless Display 2 (o WiDi) di Intel e Miracast della Wi-Fi Alliance: entrambe sono state create per consentire la trasmissione diretta di contenuti audio e video da un dispositivo all'altro utilizzando la tecnologia Wi-Fi pur senza la necessità di avere una rete wireless preesistente.

Il Push2TV supporta la trasmissione wireless di video sino a 1080p e con audio surround 5.1; inoltre le sue dimensioni sono circa un terzo rispetto a quelle del predecessore, il che consente di posizionarlo discretamente in salotto vicino al televisore.

Quest'ultimo può fungere da sorgente dell'alimentazione, dato che il Push2TV si può alimentare tramite una porta USB (ma è disponibile anche un alimentatore tradizionale).

Sondaggio
Che cosa guardi o ascolti più spesso in streaming?
Video musicali
Televisioni online
Musica
Radio online
Film
Serie Tv
Eventi in diretta (partite, concerti ecc.)

Mostra i risultati (1280 voti)
Leggi i commenti (6)

Netgear ha anche aggiornato la propria linea di streaming player NeoTV, lanciando i nuovi modelli NeoTV (NTV300), NeoTV PRO (NTV300S) e NeoTV MAX (NTV300SL), dedicati allo streaming dai vari servizi quali Netflix, YouTube, Pandora e via di seguito.

I NeoTV supportano l'alta definizione sino a 1080p, Dolby Surround 5.1 e connettività tramite Wi-Fi o porta Ethernet; inoltre dispongono di un telecomando con pulsante Quick Start per l'accesso rapido ai canali preferiti, e si possono controllare anche dallo smartphone tramite app per iOS o Android.

netgear neotv
Netgear NeoTV

La versione PRO aggiunge alla funzionalità di NeoTV anche il supporto alla tecnologia WiDi di Intel, per la trasmissione dei contenuti presenti sui laptop compatibili sul televisore, e anche di una porta AV per quei televisori privi di HDMI.

Il NeoTV MAX va ancora oltre e aggiunge la possibilità di riprodurre i contenuti presenti su un'unità esterna collegata via USB e supporta lo standard DLNA per consentire lo streaming dai media server compatibili.

Dispone inoltre di un telecomando premium che integra una tastiera Qwerty completa.

Tutti i prodotti Netgear sono già in vendita negli USA. Il Push2TV costa 59,99 dollari; il NeoTV 49,99 dollari; il NeoTV PRO 59,99 dollari e infine il NeoTV MAX 69,99 costa dollari.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Microsoft sfida il Chromecast di Google
Dire addio ai cavi HDMI si può

Commenti all'articolo (3)

come mediacenter potrebbe essere interessante (anche se ce ne sono una marea già pronti con Android), comunque gli manca la funzione base del mediacenter dell'articolo, ossia far visualizzare lo schermo del pc. Leggi tutto
26-9-2012 20:46

Io aspetto che esca questo link
26-9-2012 18:35

non male, stavo cercando qualcosa del genere (schermo pc-->tv), anche se in realtà potrei usare direttamente la presa hdmi, ma questo sarebbe addirittura più comodo, e non costa nemmeno molto...
26-9-2012 09:33

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'app che permette di noleggiare un'autovettura direttamente dallo smartphone è molto contestata dai tassisti.
Non è necessario introdurre nuove regole per l'app. I tassisti hanno torto, perché il mondo si evolve ma loro ragionano come se Internet non esistesse, difendendo ciecamente la loro casta (che ha goduto di fin troppi privilegi negli ultimi anni).
I tassisti dovranno adeguarsi e mandare giù il boccone amaro, anche se un minimo di regolamentazione per l'app è necessaria.
L'app non va vietata del tutto, ma va limitata in modo pesante così da poter salvaguardare le esigenze dei tassisti.
L'app va completamente vietata: i tassisti hanno ragione a protestare, perché Uber minaccia il loro lavoro e viola leggi e regolamenti.
Non saprei.

Mostra i risultati (1981 voti)
Settembre 2020
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tim e Wind Tre, crescono le tariffe
Il chip nel cervello di Elon Musk
Tutti gli Arretrati


web metrics