Wikileaks contro Anonymous

La pagina delle donazioni del sito di Assange scatena l'ira del collettivo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-10-2012]

wikileaks donazioni anonymous

Da qualche tempo, ormai, Wikileaks si trova in difficoltà finanziarie: dopo la divulgazione dei documenti segreti americani, diverse società - come PayPal, Visa e Mastercard - hanno impedito al sito di ricevere donazioni attraverso i loro circuiti.

A suo tempo, Anonymous dimostrò la propria solidarietà a Wikileaks nel modo che gli è proprio: attaccando i siti delle aziende in questione.

Ora, a quanto pare, l'amicizia tra Wikileaks e Anonymous si è incrinata.

Di recente, infatti, il sito fondato da Julian Assange ha interposto una pagina prima dell'accesso ai Global Information Files: tale pagina chiede ai visitatori di fare una donazione, di condividere il video parodistico riportato o di inviare un tweet a supporto di Wikileaks.

Ebbene, tale pagina è stata equiparata da Anonymous a un paywall, quei sistemi che impediscono di accedere a determinate pagine web a meno di non sottoscrivere un abbonamento o comunque versare una quota; si tratta di sistemi abbastanza adoperati da certe testate che pubblicano online.

Sondaggio
Wikileaks (con il suo fondatore Julian Assange)...
un sito pirata, pericolo per l'occidente.
un paladino della libera informazione e della trasparenza.

Mostra i risultati (3367 voti)
Leggi i commenti (7)

Anonymous si è lamentata pubblicamente dell'iniziativa presa da Wikileaks pubblicando un post su Twitter e chiedendo a tutti di sospendere le donazioni sino a che la pagina incriminata non fosse sparita; Wikileaks ha risposto sempre via Twitter cercando di spiegare la vera natura della pagina, ma senza successo.

Anonymous, pur sapendo dei guai finanziari di Wikileaks, pretende che l'accesso alle informazioni resti diretto. Diversi utenti di Wikileaks stanno segnalando che la pagina sembra essere scomparsa, mentre per altri è ancora visibile.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Giustiziere attacca siti pirata con ripetuti DDoS
Wikileaks è senza soldi, rischia di chiudere
Attacchi a Visa e Mastercard, arrestato sedicenne

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qui sotto trovi in ordine alfabetico i 20 marchi pi pregiati nel 2014, secondo la celebre classifica compilata da Millward Brown. Secondo te qual il pi pregiato? Confronta poi il tuo voto con questo link.
Amazon
Apple
AT&T
China Mobile
Coca-Cola
GE
Google
IBM
Industrial and Commercial Bank of China
McDonald's
Marlboro
Mastercard
Microsoft
SAP
Tencent
UPS
Verizon
Visa
Vodafone
Wells Fargo

Mostra i risultati (2450 voti)
Ottobre 2021
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Settembre 2021
iPhone 14: un progetto completamente nuovo
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 24 ottobre


web metrics