Symantec, Italia nel G7 dei Paesi più infettati da malware

Crescono le minacce per chi naviga in Rete da PC, smartphone o tablet. Roma è la prima città al mondo per numero di computer infetti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-04-2013]

XL Symantec Internet Security Threat

Non è certamente positivo l'Internent Security Threat Report 2013, l'ultima edizione del rapporto annuale sulla sicurezza e sulle minacce presenti in Rete pubblicato da Symantec.

Dal rapporto completo si possono estrarre alcuni dati utili a comprendere la situazione attuale, come l'aumento del 42% negli attacchi mirati che si è registrato nel 2012.

A quanto pare i criminali informatici hanno imparato a utilizzare le aziende più piccole e meno protette come "cavalli di Troia" per poi avere accesso alle aziende più grandi: non a caso, infatti, il 31% di tutti gli attacchi mirati aveva come bersaglio realtà imprenditoriali con meno di 250 dipendenti.

Non sono però soltanto le aziende a doversi preoccupare, ma anche gli utenti comuni: lo scorso anno il numero di siti di phishing che si spacciano per social network è aumentato del 125%, gli attacchi basati sul web sono cresciuti del 30% e, nel complesso, nel 2012 sono state scoperte 5.291 nuove vulnerabilità software, 415 delle quali nei sistemi operativi per dispositivi mobili.

Il mondo degli smartphone e dei tablet si è dimostrato particolarmente interessante per quei criminali informatici che vanno a caccia di dati personali (il malware dedicato è aumentato del 58%): il 32% di tutte le minacce rivolte verso questi dispositivi, infatti, mirava proprio alla sottrazione di informazioni.

Sondaggio
Worm, virus, trojan horse, spyware, rootkit, dialer, hijacker. Chi li produce?
Smanettoni che vogliono provare la loro abilità
Pirati informatici professionisti con lo scopo di trarne profitto
Gli stessi che poi fanno gli antivirus
Gruppi con finalità politiche di destabilizzazione

Mostra i risultati (5396 voti)
Leggi i commenti (25)

All'interno di questo panorama piuttosto desolante, tuttavia, c'è spazio anche per una buona notizia: la massa dello spam ha continuato a decrescere, e nel 2012 "soltanto" il 69% delle email inviate era costituito da posta indesiderata.

In questo particolare "mercato" stanno avendo sempre più successo le email di spam che propongono appuntamenti e incontri a base di sesso: se nel 2012 questo tipo di argomenti costituivano il 3% dello spam, l'anno scorso è arrivato a rappresentarne ben il 55%.

Nel complesso, l'Italia si trova ai primi posti nella poco rassicurante classifica delle nazioni con la maggiore attività malevola in Rete (quest'anno è settima, l'anno scorso era nona); Roma si conferma la prima città europea per numero di computer zombie ed è la quarta a livello mondiale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale di queste previsioni si realizzerà per prima?
La maggior parte degli acquisti avverrà attraverso il web.
Ci sarà in media uno smartphone per ogni abitante del pianeta.
Le aziende utilizzeranno Facebook e Twitter come mezzo principale di assistenza ai clienti.
La maggior parte dei nostri dati saranno sul cloud, non sui nostri Pc.
La maggior parte degli utenti accederanno al web tramite rete mobile.

Mostra i risultati (2322 voti)
Febbraio 2024
Il caso delle telecamere di sicurezza che lasciano sbirciare nelle case altrui
Windows 11, malfunzionamenti a raffica dopo l'ultimo update
L'attacco informatico con gli spazzolini da denti
Malware di fabbrica nei mini PC venduti su Amazon
Samsung, beccata a barare, la butta sul filosofico
Google dice addio alla cache delle pagine web
LibreOffice 24.2 è pronto per il download
Gennaio 2024
Windows 11, sparisce la barra delle applicazioni
Al posto di Windows 12, un Windows 11 più snello e pieno di IA
IA, clonare le voci per truffare il prossimo è un gioco da ragazzi
No, le auto elettriche non vanno in tilt per il freddo
Errore 0x80070643 in Windows Update: la soluzione è un po' nerd
Rilasciato Scribus 1.6, la soluzione open source per il desktop publishing
Microsoft lancia il tasto Copilot
SSD, prezzi in aumento
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 23 febbraio


web metrics