Maximulta Telecom Italia, provider italiani temono alleggerimento

Dopo la sanzione dell'Antitrust, AIIP auspica che non vengano varate nuove regole leggere per l'ex monopolista.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-05-2013]

Secondo l'Associazione italiana degli Internet provider, la recente sanzione dell'Antitrust da 103 milioni di euro a Telecom Italia "dimostra che è necessaria una normativa forte e una altrettanto forte vigilanza delle Autorità contro eventuali condotte anticompetitive ed abusive di posizione dominante".

AIIP ha espresso la propria preoccupazione per i segnali a favore di un alleggerimento della regolamentazione contenuti nello schema di provvedimento oggetto della consultazione ex delibera 238/13/CONS ora in svolgimento.

In quel provvedimento si legge la proposta di eliminare l'orientamento al costo del Bitstream nei maggiori comuni Italiani e di deregolamentare l'NGAN (le reti di nuova generazione) "su base di analisi prospettiche e non puntuali". È la cosiddetta "segmentazione geografica" contro la quale già da anni i concorrenti di Telecom combattono una battaglia.

AIIP ritiene che i fatti in oggetto dimostrano come il mercato italiano non sia pronto per questo passo: "La proposta del Commissario europeo Neelie Kroes (DG Connect) di stabilizzare il prezzo dell'affitto del rame (del tutto avulsa dal contesto italiano descritto) e di allentare, almeno in parte, le norme sulla rete in fibra ottica NGAN è ora in stallo per il parere negativo di due direzioni della Commissione europea (Direzione Concorrenza e la Direzione Finanza). Lo stesso Berec (organismo dei regolatori europei delle comunicazioni elettroniche) aveva manifestato serie perplessità".

Prosegue AIIP: "Benché la sanzione di AGCM, che si aggiunge a una lunga fila di condanne precedenti, riguardi casi dal 2009 al 2011, non si può dire con certezza che ad oggi le condizioni dell'accesso alla rete dell'ex monopolista siano migliorate al punto che l'attenzione del regolatore o delle norme possa essere allentata". I soci AIIP segnalano di aver registrato in questa fase un picco di problematiche tecniche nell'attivazione di servizi su rete Telecom, dovuto (a loro dire) alla transizione in corso da tecnologie ATM a IP/Ethernet.

Sondaggio
Quale di questi grandi portali visiti pių frequentemente?
Libero
Blogspot
YouTube
Virgilio
Facebook
Wikipedia
Live (MSN)
eBay
Google
Yahoo!

Mostra i risultati (4172 voti)
Leggi i commenti (6)

Nel comunuicato di AIIP si sottolinea: "Non è questa la sede per stabilire le responsabilità dei problemi, che tuttavia segnalano quanto ci sia ancora da fare per arrivare a una condizione di perfetta parità d'accesso. Sotto questo profilo, AIIP guarda con fiducia all'Organo di Vigilanza di Agcom, oggi con la nuova guida di Antonio Sassano, docente della Sapienza, noto da anni per la propria competenza e indipendenza".

"Sono tanti, quindi, i soggetti indipendenti che considerano pericolosa la spinta verso regole più leggere per l'accesso dei concorrenti alle reti (vecchie e nuove) degli ex monopolisti . A maggior ragione nel caso di Telecom Italia, che continua a detenere una posizione di dominanza (per quote di mercato) con pochi uguali nel resto d'Europa".

"AIIP si augura quindi che Agcom non voglia questo percorso di deregolamentazione, in occasione delle attuali analisi di mercato o a fronte dell'eventuale scorporo della rete Telecom".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La maximulta a Telecom è un voto a favore dello scorporo della Rete

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hai mai inviato Sms o messaggi o email a un tuo familiare mentre entrambi eravate a casa?
No, mai.
E' successo una o due volte.
Ogni tanto capita ma non č mia abitudine.
Lo faccio regolarmente.

Mostra i risultati (1663 voti)
Novembre 2020
Edge, una marea di estensioni pericolose ruba i dati degli utenti
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
Tutti gli Arretrati


web metrics