Gli arresti di Anonymous e la nomina del capo della Polizia

Il blitz contro Anonymous è una mossa azzeccata nella vicenda per la nomina del capo della Polizia.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-05-2013]

Anonymous

Alessandro Marangoni è un poliziotto molto stimato.

Dalla questura di Milano, neanche cinquantenne, è stato preso e nominato prefetto e vice-capo vicario della Polizia, mentre la direzione generale della P.S. vedeva il suo Capo Manganelli ricoverato all'estero per una grave malattia della quale è prematuramente defunto, nel generale compianto.

Ora il governo Letta deve nominare il nuovo capo della Polizia, in sostituzione di Manganelli. Marangoni è in pole position anche se altri candidati, tra cui il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli (di provenienza dalla Polizia) si fanno avanti.

A questo punto, colpo di scena: la Polizia arresta la banda dei quattro di Anonymous Italia, che sarebbero i capi di numerosi attacchi informatici ad istituzioni importanti. Questo avviene in un momento in cui tutti gridano all'allarme per i pericoli alle istituzioni democratiche che proverebbero dalla Rete.

Sondaggio
Anonymous chiede ai suoi seguaci se l'attacco sferrato al blog di Beppe Grillo sia legittimo. Secondo te?
Sì - 22.1%
No - 28.6%
No, perché è un sito d'informazione: Anonymous non attacca i media. - 34.3%
Sì, indagate su Casaleggio. - 15.0%
  Voti totali: 1410
 
Leggi i commenti (54)

Certamente il blitz della Polizia è stato preparato da tempo; e a carico degli arrestati, che godono come tutti del beneficio della presuzione di innocenza fino a sentenza della Cassazione, ci saranno sicuramente gravi sospetti e altrettanto gravi indizi.

Ma non è nemmeno da escludersi che questa sia una buona mossa dell'attuale vertice della Polizia per strappare al potere politico la riconferma. E come insegna lo statista Andreotti, a pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Anonymous e l'associazione a delinquere virtuale

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Anonymous attacca il sito del Palazzo di Giustizia di Milano
Anonymous attacca GoDaddy e oscura milioni di siti
Anonymous: vendicheremo Demonoid
Un'infinità di modi per bypassare la censura
Anonymous e Beppe Grillo, il sondaggio
Gli Anonymous attaccano Silvio Berlusconi
Wikileaks, cinque arresti per gli attacchi DDoS

Commenti all'articolo (2)

Viviamo nell'era dell'apparire, a nessuno importa se sai fare bene le cose, l'importante è che sai vendere bene quel poco che fai... magari anche male! :twisted: :roll: :cry:
26-5-2013 10:56

Perfettamente d'accordo con la citazione di Andreotti! Infatti beccano 4 persone più 6??? Per fare questi attacchi servono minimo 20persone!!! Ogni persona infatti deve compiere un passo specifico in un lasso di tempo ristrettissimo pena essere intercettatati e quindi bloccati e beccati. Dunque ben più di 20persone per di più tutte... Leggi tutto
19-5-2013 02:20

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanti cellulari hai cambiato negli ultimi cinque anni?
Nessuno, ho sempre lo stesso
Uno
Due
Tre
Quattro
Cinque
Tra sei e dieci
Più di dieci

Mostra i risultati (3384 voti)
Aprile 2020
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Tutti gli Arretrati


web metrics