Google Glass, arrivano le app porno

Già pronti i contenuti per adulti dedicati agli occhiali di Google, che però frena e mette dei paletti per difendere la privacy.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-06-2013]

google glass privacy porno

L'annuncio, prima ancora del lancio, dei Google Glass, tra le reazioni entusiastiche per la novità tecnologica aveva generato anche reazioni di due tipi diversi e per certi versi complementari.

Il primo tipo è quello di chi subito ha pensato che, con degli occhiali dotati di videocamera e collegamento a Internet sempre attivo, farsi i fatti degli altri diventa un passatempo quasi banale, specialmente se i Glass avranno il riconoscimento facciale.

Il secondo tipo è quello di chi invece ha immaginato la possibilità di un uso al tempo stesso "ludico" e discreto: con gli occhiali che mostrano l'immagine solo all'occhio che li indossa, diventa possibile guardarsi un video porno praticamente ovunque, a casa, in metropolitana, al lavoro.

Ora che la prima fase del progetto Explorer - per la consegna dei primi esemplari agli sviluppatori - s'è conclusa, Google ha pensato bene di considerare entrambi i tipi di reazione, e di intervenire.

Nel primo caso l'intervento è stato plateale: l'azienda di Mountain View ha infatti dichiarato apertamente che non accetterà alcuna app di riconoscimento facciale per i suoi occhiali, per lo meno sinché non avrà trovato un sistema sicuro per proteggere la privacy degli utenti.

Lo staff di Google sa perfettamente, infatti, che un sistema di riconoscimento facciale che magari sia anche in grado di effettuare ricerche su Facebook, Google+ o sugli altri social network è un potenziale rischio per la privacy degli utenti e per la tranquillità legale dell'azienda, che potrebbe venire chiamata in causa qualora qualcuno si senta minacciato nella propria riservatezza dall'esistenza di un software del genere.

Per risolvere il problema alla radice, quindi, non ci sarà alcuna app di riconoscimento fino a nuovo ordine.

Per quanto riguarda invece il porno, invece, la faccenda è diversa ed è stata trattata più discretamente. Google ha infatti deciso di modificare silenziosamente, senza pubblicità, le linee guida per lo sviluppo delle app.

Sondaggio
In Islanda, paese protestante con 320.000 abitanti tutti on line, nei mesi scorsi si è molto parlato di una legge che proibisca completamente la pornografia on line (quella stampata è già proibita) attraverso filtri centralizzati. Secondo te...
E' giusto. Anche in Italia si dovrebbe fare lo stesso.
Non è giusto, perché limita la libertà.
E' giusto, ma tanto ci sarà chi riuscirà ugualmente a scaricare materiale pornografico.
Ci sono problemi molto più importanti.
Aumenteranno ancora di più i suicidi e gli alcolizzati

Mostra i risultati (5170 voti)
Leggi i commenti (41)

Ad accorgersene è stata MiKandi, società di distribuzione di contenuti per adulti che, vedendo nei Google Glass la nuova frontiera della pornografia, era già al lavoro per realizzare un'app specializzata che permettesse la visualizzazione di video e immagini a luci rosse ma anche di realizzare filmati e condividerli.

«A differenza di altri sistemi di registrazione, l'utilizzo dei Google Glass è semplice e naturale» ha spiegato la cofondatrice di MiKandi. «Ci si può dimenticare della tecnologia e dedicarsi interamente al momento».

Google però le ha rotto le uova nel paniere, specificando nell'ultima revisione delle linee guida che i contenuti sessualmente espliciti sono vietati.

Per la precisione: «Non permettiamo contenuti per i Glass che contengono nudo, atti sessuali grafici o materiale sessualmente esplicito. Google ha una politica di tolleranza zero contro la pornografia infantile. Se veniamo a conoscenza di materiale pedo-pornografico, lo comunicheremo alle autorità competenti e cancelleremo i Google Account di coloro che sono coinvolti nella distribuzione».

MiKandi non s'è persa d'animo e ha fatto sapere che modificherà la propria applicazione: bisognerà vedere se ciò sarà sufficiente per soddisfare i requisiti imposti da Google.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
GlassUp, gli occhiali a realtà aumentata tutti italiani
Il primo porno girato coi Google Glass
Il chirurgo coi Google Glass
Google Glass, un pericolo per la privacy?
La sicurezza online ancora prima dell'educazione sessuale
Google Glass, partono gli inviti per gli utenti comuni
LinkedIn bandisce escort e prostitute
Google Glass, ecco le specifiche e il prezzo
Troppi video-tweet porno, Vine vietato ai minori
Scarica cartoni animati per l'asilo ma era un porno

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

ma ce l'hanno l'opzione "vista a raggi x" così me li compro anch'io che sono soldi ben spesi?
14-11-2013 00:06

L'unica cosa che interessa a Google e che i minorenni non vengano a contatto con gli occhiali porno, per evitare accusa di pedopornografia negli USA, cause civilepenale molto pericolosa. a 18 anni ed un minuto puoi scaricare e vedere utto il porno che vuoi, pagando. ora come ora il loro problema e discirminare questo. Nel comunicato non... Leggi tutto
11-6-2013 13:36

Francamente a questo utilizzo non avevo pensato, forse era veramente un'idea per venderne di più, con questa decisione, quelli di Google, probabilmente si sono giocati questa possibilità. A me personalmente, però, continuano a non interessare affatto. :roll:
8-6-2013 14:51

@Sinapsi Dicendo ad alta voce i comandi del caso giacché l'unica interfaccia di input è vocale... Al di la di questo: * Avere camere ovunque con gli occhiali è ottimo per molti, qualche volta anche per l'utente finale, il più delle volte per pubblicità, controllo e quant'altro che non so quanto piacciano all'utente pagante finale. * La... Leggi tutto
5-6-2013 19:45

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è secondo te la peggiore invenzione della storia?
Le sigarette
I fast food
Le armi
Il nucleare
La Chiesa
La televisione
L'automobile
I telefoni cellulari
Gli autovelox

Mostra i risultati (7826 voti)
Agosto 2020
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Tutti gli Arretrati


web metrics