Altavista cade sotto la scure di Yahoo

Tra i rami secchi dell'azienda tagliati da Marissa Mayer c'è anche lo storico motore di ricerca.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-07-2013]

yahoo chiude altavista

Ad Altavista resta appena una settimana di vita: per molti forse ciò non significherà granché, ma per chi frequenta Internet da tempo si tratta di un altro pezzetto di storia che se ne va.

Dal 2003 Altavista è parte di Yahoo, e da circa un anno Yahoo è sotto le cure di Marissa Mayer, suo CEO, la quale ha il preciso compito di riportare la società ai fasti di un tempo, o almeno con un fatturato in crescita anziché in calo. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Utilizzi i motori di ricerca soprattutto per approfondire quello che hai...
... letto sui social network
... sentito alla radio
... ricevuto sul cellulare (Sms/Mms)
... letto su giornali o riviste
... visto in Tv
... visto per strada
... passaparola

Mostra i risultati (1143 voti)
Leggi i commenti (6)
La "cura Mayer" prevede due ingredienti apparentemente contrastanti: da un lato tagli, dall'altro acquisizioni. Nel dettaglio, si tratta di acquisizione di realtà importanti e potenzialmente in grado di migliorare ancora il proprio successo, come Tumblr, e di tagli a servizi obsoleti o non più utilizzati, quantomeno non abbastanza da giustificare l'accanimento terapeutico.

Altavista rientra in entrambe queste due ultime categorie: il motore di ricerca nato nel 1995 dai laboratori di ricerca DEC era, a quel tempo, il meglio che la tecnologia potesse offrire.

Altavista home page
L'home page di Altavista (versione italiana)

Poi, però, è arrivato Google, e mentre questo cresceva Altavista soffriva di scelte sbagliate che lo portarono a vedere il proprio consenso diminuire progressivamente, fino a divenire soltanto una costola superflua di Yahoo.

Il vetusto motore di ricerca raggiungerà l'oblio l'8 luglio ma non sarà da solo: in questi giorni le grandi pulizie di Yahoo coinvolgono altri 11 servizi, alcuni dei quali sono già stati spenti.

Si va dai plugin per browser come Yahoo! Axis o Yahoo! Browser Plus a strumenti quali le Yahoo! Local API o le Yahoo! Term Extraction API: l'elenco completo è pubblicato sul blog ufficiale di Yahoo, ospitato da Tumblr.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

in fondo non sono rimasti in tanti i motori di ricerca ( che non siano cataloghi roba differente) che usino un proprio algoritmo. Google pago all'epoca perchè tutti usassero il suo ed ora i suoi concorrenti tutti insieme hanno numeri da prefesso telefonico. Quello che detesto di Google e che il suo algoritmo di ricerca si basa sul... Leggi tutto
28-5-2022 15:22

Io da un pò di tempo come motore di ricerca uso Gigablast che è molto simile ad Altavista e risale comunque da quei tempi (2002). A differenza di tutti gli altri finti che si appoggiano comunque a Bing e Google, Gigablast ha il proprio indice personalizzato da almeno 20 anni con le proprie librerie. Certo,quando non è proprio possibile... Leggi tutto
27-5-2022 15:49

si pero c'è sempre il logo motorizzato da Google :?
27-5-2022 13:11

Per gli appassionati di Informatica Vintage ho realizzato un motore di ricerca basato su Google dedicato ad Altavista: link Ciao :) Francesco bat
8-8-2016 01:42

:( peccato rest in peace altavista, sei stato il mio primo motore di ricerca.
11-7-2013 15:33

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Una donna è stata querelata per una recensione negativa di un ristorante scritta su Trip Advisor. Quale di queste affermazioni trovi più vicina al tuo pensiero?
Non è giusto che un'opinione scritta su Internet sia considerata pari a un articolo su un giornale. Bisogna rivedere al più presto le leggi sulla difesa dell'onore e sulla diffamazione.
E' giusto che anche sui forum o su Facebook o sui siti di recensioni si applichino le leggi relative alla diffamazione. Un'opinione negativa può rovinare la reputazione di un locale.
Gli utenti devono poter esprimere con la massima libertà la propria opinione su ristoranti, alberghi, ma anche prodotti o servizi acquistati. Un'opinione negativa non dovrebbe essere considerata diffamazione.
Trovo che oggi più che mai sia necessario prestare la massima attenzione a quello che si scrive online.
Le recensioni su Internet sono in gran parte inaffidabili: quelle positive sono scritte dai proprietari, quelle negative dalla concorrenza. In ogni caso l'opinione dei pochi singoli onesti non è significativa.
Vorrei dire la mia sul forum di Zeus News ma temo che prima dovrei procurarmi un buon avvocato, non si sa mai.

Mostra i risultati (3978 voti)
Settembre 2022
Da Amazon un Kindle su cui si può anche scrivere
La “tanica di benzina” per le auto elettriche
La strana storia dell'utente HME2 di Arpanet
LibreOffice diventa a pagamento
2022, fuga dall'open source
Dati a spasso nel cloud
Di chi sono i tuoi dati quando muori?
Smartphone, l'UE vuole pezzi di ricambio disponibili per almeno 5 anni
Ex designer di Microsoft demolisce il menu Start di Windows 11
Auto Hyundai “hackerata”
Agosto 2022
Genitori indagati dopo aver mandato foto dei figli ai medici
DuckDuckGo, la protezione delle email è per tutti
Il computer portatile economico che fa a meno del monitor
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 2 ottobre


web metrics