Altavista cade sotto la scure di Yahoo

Tra i rami secchi dell'azienda tagliati da Marissa Mayer c'è anche lo storico motore di ricerca.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-07-2013]

yahoo chiude altavista

Ad Altavista resta appena una settimana di vita: per molti forse ciò non significherà granché, ma per chi frequenta Internet da tempo si tratta di un altro pezzetto di storia che se ne va.

Dal 2003 Altavista è parte di Yahoo, e da circa un anno Yahoo è sotto le cure di Marissa Mayer, suo CEO, la quale ha il preciso compito di riportare la società ai fasti di un tempo, o almeno con un fatturato in crescita anziché in calo. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Utilizzi i motori di ricerca soprattutto per approfondire quello che hai...
... letto sui social network
... sentito alla radio
... ricevuto sul cellulare (Sms/Mms)
... letto su giornali o riviste
... visto in Tv
... visto per strada
... passaparola

Mostra i risultati (1016 voti)
Leggi i commenti (6)
La "cura Mayer" prevede due ingredienti apparentemente contrastanti: da un lato tagli, dall'altro acquisizioni. Nel dettaglio, si tratta di acquisizione di realtà importanti e potenzialmente in grado di migliorare ancora il proprio successo, come Tumblr, e di tagli a servizi obsoleti o non più utilizzati, quantomeno non abbastanza da giustificare l'accanimento terapeutico.

Altavista rientra in entrambe queste due ultime categorie: il motore di ricerca nato nel 1995 dai laboratori di ricerca DEC era, a quel tempo, il meglio che la tecnologia potesse offrire.

Altavista home page
L'home page di Altavista (versione italiana)

Poi, però, è arrivato Google, e mentre questo cresceva Altavista soffriva di scelte sbagliate che lo portarono a vedere il proprio consenso diminuire progressivamente, fino a divenire soltanto una costola superflua di Yahoo.

Il vetusto motore di ricerca raggiungerà l'oblio l'8 luglio ma non sarà da solo: in questi giorni le grandi pulizie di Yahoo coinvolgono altri 11 servizi, alcuni dei quali sono già stati spenti.

Si va dai plugin per browser come Yahoo! Axis o Yahoo! Browser Plus a strumenti quali le Yahoo! Local API o le Yahoo! Term Extraction API: l'elenco completo è pubblicato sul blog ufficiale di Yahoo, ospitato da Tumblr.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Yahoo! rinuncia alle mappe e taglia altri servizi obsoleti
Yahoo taglia i rami secchi
Yahoo ha comprato Tumblr
Yahoo, basta telelavoro: i dipendenti producono poco e male
Yahoo pronta a chiudere Delicious
Sorgenti di Altavista sottratti da un uomo Microsoft

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Per gli appassionati di Informatica Vintage ho realizzato un motore di ricerca basato su Google dedicato ad Altavista: link Ciao :) Francesco bat
8-8-2016 01:42

:( peccato rest in peace altavista, sei stato il mio primo motore di ricerca.
11-7-2013 15:33

@zeross Infatti! Perchè spendere con Bing che poi non se lo fila nessuno? Lasciavano Altavista e risparmiavano di più! È solo una transizione per divenire di proprietà Microsoft.. :cry: :oops: Vi ricordate la vecchia dirigenza Yahoo, quella degli affari d'oro, che ODIAVA la MS??? Ciao
2-7-2013 13:56

In fondo tutto quello di buono fatto dalla Digital ( ALPHA, Altavista, TRUnix) e stato cancellato per far posto al pattume :shit: L'attuale Amministratore delegato di Yahoo semplicemente non ha idee imprenditoriale, si limita, come farebbe un onesto ragioniere, a eliminare quello che non produce tanti soldi ed a comprare quello che... Leggi tutto
2-7-2013 11:52

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
E' corretto utilizzare i social network in ufficio?
Sì, perché offrono numerose occasioni per migliorare la propria produttività.
Sì, perché sono strumenti validi per condividere opinioni lavorative con amici e colleghi.
Sì ma con moderazione: una pausa di cinque minuti ogni tanto allenta la tensione e migliora la produttività.
No, perché la commistione tra aspetti privati e professionali generata dall'utilizzo di questi strumenti potrebbe causare problemi sul posto di lavoro.
No, perché non è corretto scambiare opinioni relative a questioni lavorative attraverso i social media.
No, perché hanno un impatto negativo sulla produttività.
Non saprei.

Mostra i risultati (1963 voti)
Settembre 2019
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
L'analisi del sangue che predice quando moriremo
Bug negli iPhone, ritorna il jailbreaking
Tutti gli Arretrati


web metrics