Facebook: possiamo rivendere i dati degli utenti

Le nuove norme sulla privacy lo dicono chiaramente: chi si iscrive accetta che le sue informazioni personali - foto e dati - siano usate dagli inserzionisti per fini pubblicitari.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-09-2013]

facebook nuove norme privacy

Nei giorni scorsi gli iscritti a Facebook hanno ricevuto un'email che farebbero bene a leggere con attenzione, qualora ancora non l'abbiano fatto, poiché riguarda le prossime modifiche alle regole circa l'utilizzo dei dati da parte del social network.

Gli aggiornamenti ai documenti fondamentali di Facebook per quanto riguarda la privacy sono descritti dettagliatamente anche sul sito, ma si possono riassumere così: il social network vuole poter sfruttare i dati più liberamente.

Le novità vanno in due direzioni: da un lato, la nuova formulazione della Dichiarazione dei diritti e delle responsabilità e della Normativa sull'utilizzo dei dati mira a chiarire meglio agli utenti quali autorizzazioni circa l'utilizzo dei dati che questi hanno concesso al momento dell'iscrizione.

Dall'altro, Facebook vuole poter utilizzare i nomi e le foto degli iscritti a fini pubblicitari: dopotutto, gli inserzionisti sono linfa vitale per la creatura di Mark Zuckerberg.

In particolare, Facebook ora mette nero su bianco il fatto che chi si iscrive fornisce «a Facebook l'autorizzazione a utilizzare il loro nome, l'immagine del profilo, i contenuti e le informazioni in relazione a contenuti commerciali, sponsorizzati o correlati (ad esempio i marchi preferiti) pubblicati o supportati da Facebook. Tale affermazione implica, ad esempio, che l'utente consenta a un'azienda o a un'altra entità di offrire un compenso in denaro a Facebook per mostrare il nome e/o l'immagine del profilo di Facebook dell'utente con i suoi contenuti o informazioni senza il ricevimento di nessuna compensazione».

L'utente insomma non può rifiutarsi di prestare la propria immagine o il proprio nome a fini pubblicitari all'interno del social network. Tutto quello che può fare è indicare un pubblico selezionato al quale mostrarsi.

Inoltre, Facebook vuole ampliare il proprio raggio d'azione raccogliendo informazioni anche dalle email inviate ai suoi uffici e utilizzare i dati sull'hardware utilizzato per accedere: il tipo di computer, il sistema operativo o anche il numero di cellulare. Negli USA aggiungerà anche le foto del profilo a quelle utilizzate dal riconoscimento facciale per suggerire i tag.

Sondaggio
Per quale motivo NON sei (più) sul social network più famoso?
Facebook mi ha stufato. Preferisco godermi Internet.
Non voglio che gli altri si facciano i fatti miei.
Ho da fare. Facebook mi fa perdere tempo.
Amo di più la vita reale.
Non voglio che si sappiano in giro i miei segreti.
Non ho testa per Facebook in questo momento.
A mia moglie (marito, fidanzat*, ragazz*) dà fastidio che io sia su Facebook.
Facebook vende i nostri dati e non rispetta la privacy.
Mi sono accorto che iniziavo a farmi sempre di più i fatti degli altri.
Facebook è morto. Io adesso uso Twitter (o Google+, Pinterest ecc.)

Mostra i risultati (3975 voti)
Leggi i commenti (46)

Cambiano, infine, anche le regole sulla condivisione dei commenti. Se si partecipa a una discussione e chi l'ha aperta decide di renderla pubblica, tutti i commenti dei singoli utenti diventano pubblici, senza che questi possano nasconderli.

Tutte queste nuove norme non sono già in vigore: lo saranno dal prossimo 5 settembre.

Nel frattempo, gli utenti possono esprimere il proprio parere circa le novità, pur sapendo che non sarà vincolante: in pratica, volenti o nolenti tra qualche giorno tutti gli iscritti dovranno accettare le novità o andarsene dal social network.

Leggendo i commenti italiani alla pagina di presentazione delle modifiche si capisce che la maggioranza degli utenti non è certo contenta di quanto la spetta.

Qualcuno - molti, per la verità - sembra credere che sia sufficiente scrivere «non do il mio consenso» all'utilizzo dei dati personali per far cambiare idea a Facebook o escluderlo dalla virata ancora più "pubblicitaria" che il sito sta prendendo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Facebook salva tutte le ricerche: ecco come cancellarle
Le tue foto su Facebook sono veramente private?
Facebook lancia gli album condivisi
USA, così il governo spia gli utenti di Facebook, Google e Microsoft
Germania, Facebook deve consentire gli pseudonimi
Facebook, un referendum globale per cambiare le regole
Facebook spegne il riconoscimento facciale
Facebook, postare avviso salvaprivacy non protegge da nessuno

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 20)

Un po' alla volta ci arriveremo, sii fiducioso!!! :lol: I nonni vanno abituati un po per volta....poi se proprio non c'è verso aspetteremo (brutto da dire) il cambio generazionale!!! :lol: :lol:
13-9-2013 17:57

@Maary79 Già gli anziani quando gli consegnarono le radiografie sul CD protestarono! :lol: Cosa gli serviva vedere le loro radiografie? Per loro era come se non le avessero fatte! :lol: In San Marino TUTTE le scartoffie sono digitali, se il vecchietto vuole leggerle passa in "Comune" o negozi di stampe e vengano stampate.... Leggi tutto
12-9-2013 18:39

@mda Non avevo capito che parlavi di banche, io intendevo le raccolte firme che si fanno on-line, che poi se uno vuole solitamente può firmare anche in comune o nelle piazze, sempre esibendo il documento di identità. Sarebbe buona cosa eliminare un po di carta, tipo alcuni fogli informativi, che ti riempiono solo il cassetto di... Leggi tutto
12-9-2013 14:31

@Maary79 Esatto. Ci deve essere una azione illegale come sfondo, specie monetaria, per far scattare quella legge. Una precisazione: La firma elettronica che parlavo è quella che è proposta in banca. Se noti in alcune banche si firma su una tavoletta per alcune operazioni bancarie. Quella firma elettronica (valida totalmente come... Leggi tutto
11-9-2013 22:00

Non mi pare il caso di FB & Co. in quanto non sono pubblici ufficiali, se una persona si iscrive con un soprannome o un abbreviativo e non fa niente di male non vedo dov'è il problema, per non contare che esistono gli omonimi, piuttosto se una persona si iscrive con nome, cognome, età, ecc.. diversi e lo fa con lo scopo di fare ... Leggi tutto
11-9-2013 16:09

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
La NSA non spiava solo i cittadini USA ma anche i governi di Francia, Germania e Italia. Qual è la tua reazione di fronte a questa notizia? (se vuoi dare risposte multiple o commentare ulteriormente, usa il forum)
Sono profondamente indignato: come si sono permessi?
Sono stupito che gli USA siano arrivati a questo punto.
In fondo lo fanno per prevenire gli attentati; quindi li giustifico, almeno parzialmente.
Non mi sorprende. E' da un po' che l'Europa non conta più un tubo.
Accidenti! Avranno ascoltato anche le telefonate con la mia fidanzata/o.
I nostri politici non hanno nulla di più importante di cui preoccuparsi?
Lo so perfino io che i telefoni sono spiati, figuriamoci i terroristi.
Avevano ragione quelli di Zeus News, quando già nel 2001 scrivevano di Echelon.

Mostra i risultati (2898 voti)
Luglio 2020
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Tutti gli Arretrati


web metrics