Il primo trapianto di occhio bionico

Un paio d'occhiali con videocamera e un sensore permettono a chi soffre di malattie degenerative di tornare a vedere.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-12-2013]

eye

Arriverà sul mercato statunitense nel corso di dicembre Argus II, un impianto retinico che si può davvero considerare il primo esemplare di "occhio bionico".

Approvato dall FDA alcuni mesi fa, è stato sottoposto a trial clinici su diversi pazienti con danni degenerativi alla retina e ha permesso loro di tornare a leggere il giornale o vedere i colori per la prima volta dopo anni. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Quando guidi in città, chi non vorresti incontrare nel traffico?
La Scuola Guida
Il neopatentato
La donna che si trucca in coda
Il manager che legge un quotidiano in coda
L'imbranata: parte in terza e si spegne il motore
L'avvoltoio dei parcheggi: continua a girare fino trovarne uno
La mamma con il SUV davanti alla scuola
L'indeciso sulla strada da prendere
Il vecchio col cappello
Il camion della nettezza urbana

Mostra i risultati (2362 voti)
Leggi i commenti (43)
Argus II è pensato per aggirare quelle malattie che danneggiano l'occhio lasciando intatto il nervo ottico: funziona quindi bene con patologie quali la retinite pigmentosa, mentre è inutile per chi sia affetto da glaucoma.

Sviluppato da Second Sight, l'impianto è costituito da un paio di occhiali dotati di videocamera, da un'unità esterna per l'elaborazione delle immagini e da un sensore che, impiantato nel paziente, riceve i segnali elaborati dall'unità esterna e li invia al nervo ottico, il quale a sua volta li trasmette al cervello. L'articolo continua dopo il video.

Ciò che la persona dotata di Argus II ottiene in questo modo non è il ritorno di una vista normale, ma l'apparizione di "schemi" luminosi che l'aiutano a riconoscere gli oggetti.

La capacità di visione recuperata varia da soggetto a soggetto, ma i risultati ottenuti dai test fanno ben sperare Second Sight, secondo la quale un giorno si potrà creare la tecnologia per ripristinare completamente la vista.

argus eye
argus glasses
argus implant retina

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La retina artificiale che ripristina la vista
Diagnosticare il glaucoma con lo smartphone
Col trapianto dell'utero anche gli uomini potranno avere bambini
La visita oculistica? Si fa con lo smartphone

Commenti all'articolo (1)

{schirinzi renato}
mi chiamo renato e non vedo da l'occhio sinistro da piccolo per me sarebbe un sogno vedere anche avere un occhio cibernetico.ero disposto a tutto ma la crisi non mi permette di fare niente .ho solo 30 anni ed o una vita davanti ma il problema me lo impedisce .tanti sogni che non ho potuto avverare tante delusioni .che rabbia.il mio... Leggi tutto
13-7-2015 12:02

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per quale servizio collegato a un prodotto per la smart home saresti più disposto a pagare fino a 15 euro al mese?
Lo scongiurare dei guasti dei prodotti smart, per esempio lavastoviglie, connettendoli ai fabbricanti, in modo da identificarli e anticiparne qualsiasi problema.
Collegamento alla compagnia assicuratrice che interviene in caso di allagamento, intrusione o allarme quando non sono in casa.
Assistenza nella vita di tutti i giorni per gli anziani.
Collegamento dei dati relativi alla salute al medico o al reparto ospedaliero per il monitoraggio dei parametri vitali chiave.
Collegamento alla società di sicurezza che intervenga quando l'allarme si spegne.
Nessuno di questi

Mostra i risultati (1152 voti)
Ottobre 2021
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Settembre 2021
iPhone 14: un progetto completamente nuovo
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Agosto 2021
La barra di Windows 11 è di proposito peggiore di quella di Windows 10
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 17 ottobre


web metrics