Quando il censore è digitale

Sangue, sesso e violenza addio: basta un software per eliminare da un film in DVD le scene sconvenienti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-04-2003]

La missione di CleanFlicks è chiara: i fondatori dell'azienda americana, basata nello stato dello Utah, amano il cinema ma vorrebbero che i film non contenessero scene di sesso, di violenza eccessiva, di nudo esplicito o comunque contrarie alla morale. Siccome hanno percepito che questo desiderio è comune anche a molte altre persone, hanno deciso di metterlo in atto. Come? Semplicemente modificando i Dvd dei film più famosi, le cui scene più scabrose o esplicite vengono tagliate oppure modificate. Poiché i filmati su Dvd sono costituiti da un insieme di file in formato digitale, è possibile effettuare un'operazione di questo genere semplicemente andando a modificare questi file con un software di editing video e poi rimasterizzando il Dvd, senza perdita di qualità.

L'operazione commerciale sembra avere successo: sono ormai più di 60 i negozi (sparsi in tutti gli USA) in cui è possibile noleggiare o acquistare questi particolari Dvd; ma è anche possibile acquistarli o noleggiarli attraverso il web. I titoli disponibili sono oltre 500 e crescono di settimana in settimana: si va dalle ultime uscite cinematografiche ai vecchi successi; tra gli ultimi arrivi troviamo anche film ricchi di scene particolarmente crude come The Ring.

Quali sono le modifiche possibili a un Dvd? Le più semplici consistono nei tagli veri e propri, dove interi spezzoni film vengono eliminati. Ma ora si è in grado di raggiungere maggiori livelli di raffinatezza: per esempio si possono modificare con relativa semplicità le frasi pronunciate da un personaggio, evitando di fargli pronunciare parole sconvenienti o volgari. Il passo successivo è modificare il video vero e proprio: nelle scene di nudo alle attrici vengono aggiunte sottovesti, nelle sequenze con troppo sangue questo viene cancellato e via dicendo. Nella maggior parte dei casi si tratta di modifiche piuttosto semplici da realizzare e dal risultato molto efficace.

Molti potrebbero storcere il naso: in questo modo si viola apertamente la volontà del regista e del produttore del film. Eppure i fautori di questa nuova forma di censura digitale sono in continua crescita, a giudicare dalla continua espansione di aziende come CleanFlicks. Quest'ultima ha anche superato con successo aspre battaglie legali: il principio è quello che da sempre i film vengono tagliati spesso e volentieri prima di essere distribuiti sul mercato, o prima di passare in televisione. Per questo motivo i tribunali hanno ribadito in più d'una sentenza che i censori di DVD non fanno in sé nulla di veramente illegale e possono continuare la propria attività.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Patuano congela scorporo rete e separazione call center

Commenti all'articolo (2)

francesco
ma... è arte? Leggi tutto
15-4-2003 09:31

Franco
Il censore.... Leggi tutto
15-4-2003 01:32

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hanno suscitato polemiche in Abruzzo alcuni manifesti pubblicitari con una ragazza in bikini e la scritta: "La diamo a tutti... l'Adsl dove non c'è". Alcuni hanno proposto di farli rimuovere perché lesivi della dignità della donna. Cosa ne pensi?
Sono contrario al ritiro dei manifesti perché sono incisivi e divertenti.
Li trovo volgari ma non credo che si possano proibire.
Bisogna farli rimuovere perché sono vergognosi.
Non penso che aumenteranno gli abbonamenti Adsl, anzi...
Altri gestori hanno fatto di peggio.

Mostra i risultati (4153 voti)
Dicembre 2021
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 2 dicembre


web metrics