La cella solare che sfrutta l'intero spettro della luce

Grazie agli strati sovrapposti raggiunge un'efficienza da record.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-06-2014]

nuove celle solari

Uno dei motivi della relativamente bassa efficienza di conversione delle celle solari tradizionali è l'incapacità di sfruttare tutta la luce che ricevono.

Di norma, infatti, sono in grado di convertire in elettricità soltanto alcune lunghezze d'onda; le altre, vanno sprecate.

Ora però un gruppo di ricercatori dell'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign ha sviluppato un nuovo tipo di celle che sono in grado di sfruttare l'intero spettro luminoso. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Secondo te quale tra queste donne andrebbe ricordata maggiormente per le sue scoperte?
Elizabeth Blackwell (fu pioniera nella medicina)
Rachel Carson (lanciò il movimento ambientalista contro i fitofarmaci)
Marie Curie (studiò le radiazioni)
Rosalind Franklin (contribuì alla scoperta del DNA)
Jane Goodall (studiò la vita sociale degli scimpanzé)
Ipazia (astronoma e matematica della Grecia antica)
Ada Lovelace (fu la prima programmatrice di computer)
Barbara McClintock (scoprì l'esistenza dei trasposoni)
Maria Mitchell (scoprì la cometa di Mitchell)
Lise Meitner (elaborò la teoria della fissione nucleare)

Mostra i risultati (1633 voti)
Leggi i commenti (10)
In tal modo, anziché raggiungere un tasso di conversione del 29% (come fanno, in media, i pannelli normali), queste celle arrivano al 44%.

Il segreto sta nell'utilizzo di diversi strati (o "subcelle"), estremamente sottili e sovrapposti per catturare una più ampia gamma di lunghezze d'onda: ogni strato assorbe infatti una lunghezza d'onda diversa.

«Si tratta di un valore che, sebbene non sia ancora stato convalidato da un laboratorio esterno, è il migliore mai registrato per qualsiasi tipo di tecnologia fotovoltaica» spiega John Rogers, capo del gruppo di ricercatori, parlando dell'efficienza del 44%.

celle solari

Al momento, il gruppo di scienziati sta lavorando per aumentare ancora il numero degli strati e potenziare ulteriormente, in tal modo, l'efficienza.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Pannelli solari più efficienti e meno costosi
Metti in casa i pannelli solari di Google
Il pavé coi pannelli solari
Trasmettere a terra l'energia solare accumulata in orbita
La centrale solare coi pannelli autopulenti
Girasole, la casa che ruota
Gli specchi ustori che friggono gli uccelli

Commenti all'articolo (5)

Ciao, bisogna vedere il costo sia di fabbricazione, smaltimento, e inquinamento. Comunque in ambito costruttivo anche se il rendimento è molto basso deriva dai Pannelli solari Amorfi i quali sfruttano tutta la lunghezza d'onda della luce, tecnologia ideata o introdotta per la costruzione di pannelli flessibili e dirittura stampabile con... Leggi tutto
16-6-2014 08:28

A me risulta che la NASA disponesse già da tempo di pannelli multistrato con efficienza vicina al 50%. Il problema è che questi pannelli hanno un costo "Spaziale"
13-6-2014 00:00

Non sono tecnologie confrontabili: c'è molta differenza, anche senza voler considerare il costo, tra un sensore che raccoglie luce per formare un'immagine e un pannello fotovoltaico per la produzione di elettricità.
12-6-2014 07:57

Chissà sin dove sarebbe possibile spingersi, sino all'infrarosso da una parte ed all'ultravioletto dall'altra, o l'efficienza non aumenterebbe più di tanto? Comunque superare il 44% è un bel salto rispetto ai rendimenti attuali. Mauro Leggi tutto
12-6-2014 07:56

{ice}
ma non è la stessa tecnica dei cmos FOVEON della Sigma? E la stessa teconolgia utilizzata anche sugli ultimi smathpone di punta della HTC
11-6-2014 11:57

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il gadget del momento è lo smart watch. Si indossa al polso come un orologio tradizionale ma consente di telefonare, mandare Sms, accedere al web, leggere l'email, postare su Twitter o Facebook, ascoltare la musica. Ne acquisteresti uno?
Sì, per leggere l'email / gli Sms / Facebook / Twitter o per ascoltare la musica senza dover utilizzare il telefonino.
No. Ho già uno smart watch: è il mio telefonino. Non sono interessato a un altro accessorio.
No. Non mi interessa leggere l'email o accedere al web dall'orologio. Preferisco che orologio e telefono siano separati.
No. E' una cavolata.
Non saprei.

Mostra i risultati (2735 voti)
Febbraio 2020
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Tutti gli Arretrati


web metrics