Promuovere i dialer invece di boicottarli

Sono numerosi i siti che si appoggiano ai dialer per raggranellare soldi, alcuni addirittura ne incoraggiano la diffusione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-05-2003]

Sono molti i siti in rete nei quali troviamo pagine come questa:

"Guadagna col tuo sito internet e Dialer Network! Sei un Webmaster o o un'azienda? Inserisci e promuovi i dialers di Dialer Network all'interno dei tuoi siti e guadagna! Dialer Network ti mette a disposizione un servizio dialer da inserire sul tuo sito per poter guadagnare da subito. Riceverai un corrispettivo a partire da euro 1,50 al minuto per ogni connessione effettuata proveniente dal tuo dialer. Puoi stare certo sul ricarico effettivo di tutti i tuoi secondi e della certezza dei pagamenti. Sono disponibili dialers per l'accesso a siti di grande interesse per gli utenti: sms animati, Videogames, Area adulti + area manga Sms, loghi e suonerie, Barzellette, Sfondi desktop e tanti altri. I dialers sono facili da installare, bastano poche righe di codice html o banner. Ogni cliente che scarichera' il programma dialer dal tuo sito, connettendosi al nostro dialer, ti fara' guadagnare da ¤ 1,50 al minuto! Iscriviti gratis e inizia subito a guadagnare con il tuo sito web!

Speriamo che in pochi accolgano simili inviti e che chi naviga in rete sia sempre più sensibilizzato per evitare siti che nascondono sorprese o che pretendono un pagamento per visitare i contenuti che offrono. I modi per far pagare il download di contenuti deve essere facilmente comprensibile anche dai minori o da persone poco esperte, che rischiano di ricevere bollette telefoniche astronomiche inconsapevolmente.

Riguardo alla legalità di sistemi come questo, vediamo che cosa abbiamo appreso leggendo "La Stampa" del 23 maggio: a quanto pare la Polizia Postale ha già raccolto 576 denunce con una media di 15 al giorno. L'ultimo pericolo dichiarato è il prefisso 709, ma chissà quanti altri sono in agguato per chi non si rende conto di cambiare il numero d'accesso della sua connessione verso prefissi a pagamento.

Le prime cento denunce saranno presto consegnate in Procura a Torino, in modo da poter avviare la seconda fase, quella che aprirà la caccia ai dialer fuorilegge. Certo, è doveroso ricordare anche "Radio a colori", la trasmissione di Radio 2 condotta da Oliviero Beha, che ha fatto ormai una battaglia civile contro la disonestà di certi siti che utilizzano dialer.

Nel dettaglio, vogliamo ricordare a tutti che cosa sono i dialer: "si tratta di siti internet che, modificando la connessione originaria, si collegano a servizi a pagamento che offrono loghi e suonerie per i cellulari, musica da scaricare, oroscopi, le previsioni del lotto, messaggi d'amore, profezie e molto altro ancora", come ha ricordato il vicequestore Fabiola Silvestri. A volte, si è attratti da messaggi come "War in Iraq".

L'ammonimento della Polizia Postale pone l'utente di fronte anche alla propria responsabilità soggettiva: "Attenzione: bisogna leggere bene ogni postilla o messaggio che appaia sul Pc; chiedere al proprio gestore di telefonia di disabilitare i numeri a valore aggiunto; evitare di "aprire" o "salvare" programmi con estensione .exe facendo attenzione a non abilitare automatismi di apertura di file; evitare di autorizzare l'installazione di "Certificati di Protezione" provenienti da aziende sconosciute".

Bene, ma che cosa fa Telecom per aiutare i cittadini che si trovano in situazioni come questa? A partire dal primo giugno, secondo quanto abbiamo appreso, provvederà gratuitamente alla disabilitazione "gratuita e permanente" al traffico destinato alle numerazioni 709, come già è stato fatto a suo tempo per il 166 e 899.

Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Movimento Consumatori e Movimento Difesa del Cittadino hanno fatto sapere, tramite Mariano Votta, che occorre rovesciare il meccanismo di cancellazione dai servizi a pagamento: "Il servizio non deve essere disattivato su richiesta, ma attivato soltanto a chi lo chiede espressamente".

Quello che spaventa, e che noi troviamo come Giustino Trincia, vicesegretario di Cittadinanzattiva, molto negativo: "La gratuità della disattivazione da parte della Telecom è un atto dovuto ma non certo risolutivo. Non risolve il problema per le bollette salate dovute a questi servizi, spesso attivati senza conoscere i costi e casualmente".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Emilio
Promuovere i dialer invece di boicottarli Leggi tutto
5-6-2003 18:37

Marco
E' una cosa vergognosa Leggi tutto
29-5-2003 20:12

Paolo
La Telecom Leggi tutto
27-5-2003 16:41

Andre
Poteva essere un'opportunità Leggi tutto
27-5-2003 16:29

lapecheronza
Nulla da dire Leggi tutto
26-5-2003 11:56

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per quale servizio collegato a un prodotto per la smart home saresti pi disposto a pagare fino a 15 euro al mese?
Lo scongiurare dei guasti dei prodotti smart, per esempio lavastoviglie, connettendoli ai fabbricanti, in modo da identificarli e anticiparne qualsiasi problema.
Collegamento alla compagnia assicuratrice che interviene in caso di allagamento, intrusione o allarme quando non sono in casa.
Assistenza nella vita di tutti i giorni per gli anziani.
Collegamento dei dati relativi alla salute al medico o al reparto ospedaliero per il monitoraggio dei parametri vitali chiave.
Collegamento alla societ di sicurezza che intervenga quando l'allarme si spegne.
Nessuno di questi

Mostra i risultati (960 voti)
Ottobre 2019
MacOS Catalina, controllate le applicazioni prima di migrare
Il Galaxy S10 si sblocca con qualsiasi impronta
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Tutti gli Arretrati


web metrics