Nokia ricattata pagò milioni per proteggere Symbian

I ricattatori sono ancora a piede libero.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-06-2014]

nokia symbian ricatto

I più giovani, profondi conoscitori degli smartphone del momento, forse nemmeno sapranno che cosa sia Symbian.

Eppure, un tempo era il sistema operativo per smartphone più adoperato al mondo ed era tanto prezioso che per difenderlo l'azienda che l'aveva creato - Nokia - aveva preferito cedere a un ricatto.

La storia risale al 2007 ma è stata rivelata soltanto ora da MTV News.

In quell'anno un misterioso gruppo di hacker sarebbe riuscito a sottrarre le chiavi crittografiche adoperate da Symbian e avrebbe intimato a Nokia il pagamento di alcuni milioni di euro; se l'azienda non avesse obbedito, gli hacker avrebbero rivelato le chiavi al mondo.

Nokia ovviamente si rivolse alla polizia ma, nel frattempo, pagò anche il riscatto nella speranza che, esponendosi per recuperare il denaro, i malviventi lasciassero qualche traccia.

Sondaggio
Qual Ŕ la tua piattaforma mobile preferita?
Windows Phone
Android
iOS (iPhone)
BlackBerry OS (Rim)
Symbian
Ubuntu o altro Linux
Bada

Mostra i risultati (4645 voti)
Leggi i commenti (11)

Il pagamento avvenne infatti "alla vecchia maniera": una borsa di denaro lasciata nel parco di divertimenti Särkänniemi, a Tampere.

I ricattatori riuscirono a volatilizzarsi con il denaro. Secondo MTV News e Reuters, che hanno contattato le autorità finlandesi per avere conferma della storia, il caso è ancora aperto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
UK, il ricatto corre su Wikipedia
Come rubare un account Twitter da 50.000 dollari
Nokia dice addio a Symbian
Windows Phone sorpassa Blackberry, Android sempre in testa
Troll dei brevetti, un pericolo per l'innovazione

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il file di cui hai bisogno si trova su di un sito di file-sharing. Quando clicchi per scaricarlo, hai l'opzione di effettuare il download a velocitÓ normale o di provare gratis il download ad alta velocitÓ. Quale opzione scegli?
Utilizzo l'opzione velocitÓ normale
PerchÚ aspettare? Vado per l'opzione ad alta velocitÓ
Scarico il file da un'altra fonte
Non uso questo genere di siti Internet

Mostra i risultati (1821 voti)
Gennaio 2022
Nvidia e Arm, l'accordo è vicino a saltare
Iliad e Vodafone, fusione in vista
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 gennaio


web metrics