Amazon compra Twitch, servizio di streaming videogiochi

Soffiato a Google, è costato 970 milioni di dollari.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-08-2014]

Amazon compra Twitch 970 milioni

Ben un miliardo di dollari: tanto aveva offerto Google per impadronirsi di Twitch, il servizio che trasmette in streaming le partite giocate ai videogiochi.

Invece, il gigante di Mountain View è stato battuto da Amazon, che si è assicurata la proprietà con una cifra molto vicina a quella offerta da Google: 970 milioni di dollari.

Perché tanto denaro per qualcosa che permette di guardare altre persone giocare?

Il motivo è da ricercare nella popolarità di Twitch, che può vantare oltre 55 milioni di utenti in appena tre anni di vita: «Guardare altri che giocano ai videogiochi è un fenomeno globale e Twitch ha messo a punto una piattaforma» ha spiegato Jeff Bezos, fondatore di Amazon.

Se Google voleva quindi ottenere il controllo su un possibile, pericoloso concorrente di YouTube, Amazon vede la possibilità di allargare il proprio campo d'influenza.

Sondaggio
Secondo te, quale delle nuove console conquisterà gli utenti surclassando le altre?
Nintendo Wii U
Microsoft Xbox One
Sony PlayStation 4
Un'altra console (specificare nei commenti)
Nessuna: il tempo delle console è finito

Mostra i risultati (794 voti)
Leggi i commenti

Il settore dei videogiochi, inoltre, è sempre più ampio e importante; basti pensare che dei 55 milioni di utenti di Twitch, 1,1 milioni sono utenti unici che trasmettono le proprie partite: a novembre, erano 600.000.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Google offre un miliardo per Twitch

Commenti all'articolo (1)

Francamente mi sembra un'altra delle inutili mode moderne non destinate ad avere un futuro ma, evidentemente, mi sbaglio, forse sono troppo :old:
30-8-2014 15:02

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi non ha pagato l'assicurazione auto verrà individuato grazie a una serie di controlli incrociati con videocamere stradali e dati del Ministero. Che cosa ne pensi?
L'uso della tecnologia è diventato troppo invadente. Ogni giorno ci viene sottratta un'ulteriore fetta di privacy.
Ben vengano i controlli, se servono a diminuire le tasse (o i premi di assicurazione) di quelli che onestamente le pagano.
Il provvedimento va a colpire soltanto i disperati, che con la crisi cercano di arrangiarsi.
I veri evasori non si faranno certo acchiappare con questi mezzucci.
Prima di tutto bisognerebbe abbassare i costi delle assicurazioni.
Io non pago né l'assicurazione auto, né il canone Rai, né niente!
Viaggio solo in autobus o in bicicletta, non mi riguarda.

Mostra i risultati (2221 voti)
Novembre 2019
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Wind Tre, con l'anno nuovo aumentano le bollette
Omessa custodia del cellulare, sanzionata l'insegnante del post anti-Arma
Smartphone e batteria, con la modalità scura si risparmia davvero
Il Galaxy S10 si sblocca con qualsiasi impronta
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Tutti gli Arretrati


web metrics