L'Antitrust multa l'Ordine dei medici: proibisce la pubblicità

Il divieto a farsi pubblicità costa all'Ordine oltre 800.000 euro di multa.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-09-2014]

antitrust pubblicità medici

Anche i medici devono poter farsi pubblicità sui media (stampa, TV, Internet): è questo il senso della forte multa comminata dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (comunemente chiamata Antitrust) alla Federazione che raggruppa gli ordini dei medici di tutta Italia.

L'Antitrust ha infatti sanzionato con una multa da ben 831.000 euro la FNOMCeO a causa dei divieti sulla pubblicità in materia sanitaria stabiliti dal codice deontologico del 2006 e dalle linee guida applicative.

La decisione è stata resa nota con il provvedimento n 25078. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Confessa. Hai mai acquistato un farmaco online?
Assolutamente no, è un reato.
Fossi matto! E' un rischio per la salute.
Non si dovrebbe... ma lo ammetto, qualche volta è successo.
Lo faccio abitualmente anche se è contro la legge o pericoloso.

Mostra i risultati (3656 voti)
Leggi i commenti (21)
«Il Codice deontologico dei medici e degli odontoiatri» - si legge - «prevede delle disposizioni idonee ad ostacolare ingiustificatamente l'attività pubblicitaria degli iscritti. E che costituiscono illecite restrizioni della concorrenza. Tali disposizioni integrano un'unica intesa restrittiva della concorrenza in violazione dell'articolo 101 del TFUE».

A seguito di questa delibera potrebbe quindi diventare possibile che i medici promuovano la propria attività su siti come, per esempio, Groupon.

Gli ordini dei medici - che per legge hanno il compito di sorvegliare e controllare l'attività dei medici - hanno tuttavia annunciato il ricorso al TAR contro la decisione dell'Antitrust, possibilità prevista dalla legge.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Flipps sbarca in Italia
Anche l'Ordine degli ingegneri contro Groupon
L'Ordine ammonisce i medici presenti su Groupon

Commenti all'articolo (3)

Per quel poco che guardo la TV ammetto di non aver mai fatto caso alle pubblicità da lei citate, in linea di massima sono d'accordo sul fatto che studi medici stranieri possano fare pubblicità e i nostri no, però resto dell'idea che non si può mettere la sanità alla pari di un qualsiasi altro prodotto di consumo. Per quanto riguarda... Leggi tutto
1-10-2014 13:22

Se non ricordo male, in questi ultimi hanno ho visto parecchie pubblicità di servizi medici (in particolare dentisti e chirughi estetici) esteri. Il fatto sia permesso ai medici stranieri e non a quelli italiani in effetti non è molto carino. Leggi tutto
1-10-2014 09:08

Ecco, caduto anche questo tabù! Già ci dobbiamo sorbire le "offerte speciali" dei farmaci, avete presente le pasticche per il malditesta in confezioni convenienza famiglia? Pensavo avessero toccato il fondo invece mi sa che a breve fra gli spot di un Suv un piano telefonico e una mozzarella che più bianca non si può... Leggi tutto
30-9-2014 15:34

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te qual è l'estensione più utilizzata in Italia, tra le ultime nate?
.app
.art
.casa
.cloud
.design
.holiday
.hotel
.online
.shop
.srl
.store
.web

Mostra i risultati (1440 voti)
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 novembre


web metrics