Twitter sborsa 10 milioni per farsi analizzare dal MIT

I ricercatori studieranno ogni tweet per mappare le relazioni nell'era dei social network.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-10-2014]

twitter mit

Dieci milioni di dollari in cinque anni per studiare i tweet e realizzare nuove piattaforme che permettano a singoli e istituzioni di discutere i problemi più urgenti della società.

È questa l'impresa in cui si è lanciato il Media Lab del MIT con la creazione del Laboratory for Social Machines (LSM); i 10 milioni di cui parlavamo all'inizio provengono proprio da Twitter, che ha deciso di finanziare la ricerca.

Nonostante l'interesse finanziario del social network, il LSM lavorerà in maniera del tutto indipendente e utilizzerà non soltanto i contenuti di Twitter ma, in generale, quelli disponibili attraverso i mezzi sociali e i mass media.

Per quanto riguarda Twitter, dove ogni giorno vengono postati 500 milioni di nuovi tweet, il social network fornirà al MIT accesso completo all'intero feed dei messaggi sin dall'apparizione del social network nel web, che risale al 2006.

L'iniziativa - spiega il MIT stesso - «si concentrerà sullo sviluppo di nuove tecnologie per comprendere gli schemi semantici e sociali che si sviluppano all'interno della vasta gamma dei mass media, dei social media, dei flussi di dati e dei contenuti digitali. La scoperta degli schemi e la visualizzazione dei dati sarà esplorata per rivelare gli schemi di interazione e gli interessi condivisi all'interno di sistemi sociali rilevanti, e allo stesso tempo verranno sviluppati strumenti collaborativi e app mobili per dar vita a nuove forme di comunicazione pubblica e organizzazione sociale».

Sondaggio
Preferisci utilizzare Facebook, Twitter o Google+?
Prevalentemente Facebook
Prevalentemente Twitter
Prevalentemente Google+
Facebook e Twitter
Twitter e Google+
Google+ e Facebook
Tutti e tre
Nessuno dei tre

Mostra i risultati (2678 voti)
Leggi i commenti (8)

Tutto ciò si tradurrà - sostiene Deb Roy, professore associato presso il Media Lab del MIT e capo del LSM - in un «potente catalizzatore per aumentare la responsabilità e la trasparenza, dando vita a una visibilità reciproca tra istituzioni e individui».

«A mano a mano che i social media ci portano verso una nuova era di comunicazione e impegno, il LSM, in collaborazione con Twitter, creerà degli strumenti di analisi per aiutarci a trasformare in realtà la visione di una nuova sfera pubblica» conclude Joi Ito, direttore del Media Lab.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Twitter spia tutte le app sullo smartphone
Twitter potrà rimuovere le fotografie dei defunti
Twitter, i governi vogliono i dati degli utenti
Twitter permette di silenziare i cinguettii irritanti
Joi Ito, eroe dai due volti

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Un sito Internet richiede che la password sia pi¨ complicata. Cosa fai per ricordarla?
La scrivo su un foglio di carta
Faccio di tutto per memorizzarla
La salvo sul browser e utilizzo il Completamento automatico
La salvo sullo smartphone
La salvo come nota sul computer
Impiego una utility specifica per l'immagazzinamento password

Mostra i risultati (2902 voti)
Gennaio 2022
Nvidia e Arm, l'accordo è vicino a saltare
Iliad e Vodafone, fusione in vista
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 gennaio


web metrics