700 mini-satelliti per portare Internet ovunque

Elon Musk fornirà a tutti connettività senza limiti e a basso costo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-11-2014]

musk internet satelliti

La maggior parte della popolazione mondiale - per l'esattezza il 61% - non ha accesso a Internet.

Per ovviare a questo problema, Google ha pensato di adoperare dei palloni; Facebook punta invece sui droni.

Elon Musk, l'uomo dietro Tesla e SpaceX e ultimo arrivato in quest'arena, crede nei satelliti.

A dir la verità, Musk sta raccogliendo almeno in parte i frutti del lavoro di Google: ora che il progetto di lanciare 180 satelliti per la connessione a Internet pare naufragato, Musk ha contattato l'ex responsabile del programma, Greg Wyler, e l'ha messo al lavoro.

Il risultato è un progetto, per ora agli inizi, che prevede il lancio di 700 mini-satelliti, pesanti ciascuno meno di 100 kg, per avvolgere la Terra e portare la Rete laddove ancora non c'è.

La notizia arriva dal Wall Street Journal ed è stata conferamata almeno nelle linee generali da Musk in persona tramite un tweet col quale l'imprenditore spiega che i primi annunci arriveranno tra due o tre mesi.

Sondaggio
Come ti colleghi a Internet da casa? Confronta i risultati con quelli del sondaggio precedente (2012-2013).
Modem 56K - 1.8%
Adsl a bassa velocitÓ (fino a 2 Mega) - 8.2%
Adsl a media velocitÓ (fino a 6-7 Mega) - 39.2%
Adsl ad alta velocitÓ (da 8 a 20+ Mega) - 23.9%
Fibra ottica 10 Mega - 2.5%
Fibra ottica fino a 30 Mega - 7.7%
Fibra ottica 100 Mega - 5.8%
Smartphone o chiavetta o modem 2G (Gprs, Edge) - 0.4%
Smartphone o chiavetta o modem 3G (Umts, Hspa, Hspa+) - 4.4%
Smartphone o chiavetta o modem 4G (Lte) - 1.5%
Satellite - 0.7%
Wi-Max - 4.0%
  Voti totali: 3891
 
Leggi i commenti (7)

L'idea è abbastanza innovativa sotto il profilo tecnico - i satelliti pesano circa la metà di quelli normalmente adoperati per le telecomunicazioni - ma ovviamente si dovrà scontrare con i problemi che già altri hanno dovuto affrontare, a partire dai costi elevati fino alla gestione della più grande costellazione di satelliti artificiali mai sognata.

L'iniziativa potrà però appoggiarsi alle risorse di SpaceX per portare in orbita i satelliti, mentre per quanto riguarda la costruzione di questi ultimi pare che i lavori per la fabbrica destinata a produrli siano in corso.

Elon Musk ha promesso via Twitter che le connettività offerta dai suoi satelliti sarà «certamente senza restrizioni e a costi molto bassi»: di certo, l'ambizione non gli manca.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Le Internet-mongolfiere di Google, un anno dopo
Google lancerà 180 satelliti artificiali
Facebook porta connettività in Africa con i droni

Commenti all'articolo (4)

Avevo pensato anche io al problema della spazzatura spaziale, secondo me il problema dell'affollamento e' molto piuý' grave di quel che si sÓ o si vul far sapere, penso che oltre ai vari lanci ufficiail lassu' ci sia una gran folal di oggetti "non ufficiali"/militari che ovviamente non vengono pubblcizzati Leggi tutto
18-11-2014 08:38

A basso costo non significa che poi sara' anche a basso prezzo. Il costo di produzione e il prezzo di vendita spesso NON sono in relazione.
15-11-2014 11:00

{Oscar Raffone}
Suvvia, c'è molto spazio nello..... spazio ;)
12-11-2014 20:58

{facts}
Un'idea pellegrina, secondo me. A parte i problemi tecnici per lanciare in economia i satelliti e poi per gestire l'intera rete senza interferire con altre apparecchiature, la quantità di oggetti in volo sopra le nostre teste sta diventando così critica, già adesso, che i vari enti spaziali fanno sempre... Leggi tutto
12-11-2014 15:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Da dove scarichi di solito i file (app, film, libri, giochi)?
Scarico i file da fonti sempre diverse
Scarico file da siti di cui mi fido
Non scarico molti file e presto sempre attenzione al sito da cui li scarico
Scarico i file solo da negozi online e da app store di fiducia
Non scarico nulla

Mostra i risultati (1299 voti)
Settembre 2019
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
L'analisi del sangue che predice quando moriremo
Tutti gli Arretrati


web metrics