I semafori intelligenti che eliminano l'inquinamento

Dal MIT arriva l'algoritmo che cancellerà la code e farà sparire lo smog.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-04-2015]

semafori intelligenti inquinamento

Il traffico che flagella soprattutto le grandi città va diventando un problema sempre più serio, e non soltanto perché fa innervosire gli automobilisti.

Le auto ferme in colonna, magari in attesa che il semaforo diventi verde, sono una fonte di inquinamento che si potrebbe eliminare o quantomeno ridurre se si riuscisse a rendere il traffico stesso più scorrevole.

La soluzione a questo problema arriva dall'americano Massachusetts Institute of Technology, dove alcuni ricercatori hanno elaborato alcuni algoritmi coi quali programmare dei semafori intelligenti, che evitano il formarsi delle code di veicoli.

Carolina Osorio, ricercatrice del MIT e prima autrice dello studio che descrive il lavoro compiuto, spiega: «Ciò che noi facciamo è sviluppare algoritmi che permettano alle più importanti aziende di trasporti di usare modelli di traffico ad alta risoluzione per risolvere i problemi di ottimizzazione».

Il più recente metodo sviluppato prevede di combinare i dati relativi ai singoli veicoli con i dati relativi al traffico dell'intera città (meno precisi ma riguardanti un'area più vasta), ottenendo informazioni migliori che permettono di ottimizzare il traffico che si muove lungo le arterie principali.

Sondaggio
Qual Ŕ il maggior problema tra questi?
La gente comune non capisce molto di scienza.
La stampa e i media non mettono in risalto le scoperte veramente importanti.
La stampa e i media semplificano troppo le scoperte scientifiche.
La gente comune si aspetta soluzioni semplici e veloci.

Mostra i risultati (1894 voti)
Leggi i commenti (5)

Per mettere alla prova la teoria, il team ha utilizzato simulazioni basate sul traffico della città svizzera di Losanna, realizzando un modello che analizza e gestisce il traffico di 12.000 veicoli in 17 intersezioni chiave.

Al momento - ammettono i ricercatori secondo quanto riporta il Daily Mail - il sistema non è in grado di considerare anche le strade secondarie, un'operazione che richiede un livello di complessità superiore.

Inoltre, allo stato attuale i modelli sviluppati non sono in grado di gestire il fatto che, nel corso della giornata, sulla strada si trovano di volta in volta diversi tipi di veicoli.

«Con modelli così complicati» - spiega la professoressa Osorio - «ci mancavano algoritmi che ci mostrassero come usare tali modelli per decidere come cambiare i tempi dei semafori. Abbiamo trovato una soluzione per migliorerà i tempi di percorrenza delle città».

Inoltre, il modello realizzato tiene conto anche del carburante consumato dai veicoli e delle emissioni prodotte. «Basandoci su tali informazioni dettagliate, possiamo realizzare piani per il traffico che portano a una maggiore efficienza su scala cittadina e in un modo che le aziende di trasporto troveranno pratico da usare».

I ricercatori stanno ora lavorando su nuovi modelli, tra cui una simulazione del traffico di Manhattan.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
L'algoritmo che rivoluziona il trasporto col taxi sharing

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

Quoto! :clap: Io di rotonde ne vedo giÓ abbastanza, quello che non vedo pi¨ sono i semafori temporizzati, e i cartelli dell'onda verde, che i vari beoti automobilisti a forza di non osservarli li hanno portati all'estinzione!! :lol: :lol: Leggi tutto
9-4-2015 11:07

{Giovanni}
Sarebbe sufficiente sostituire i semafori con delle rotonde, eliminare i semafori inutili o farli funzionare solo nelle ore di punta
5-4-2015 21:06

Sono sostanzialmente d'accordo ma, purtroppo, tanti cittadini fanno di tutto e si impegnano in modo costante per dare loro ragione... :roll: Leggi tutto
5-4-2015 17:24

{fras}
Ma ci sono giÓ le rotonde che, a mio avviso, risolvono in modo egregio il problema. Incroci, una volta con semaforo, che bloccavano il traffico ora con la rotonda sono diventati scorrevolissimi. Ad esempio all'uscita dell'autostrada dei Laghi a Saronno (VA).
5-4-2015 01:19

Concordo. Ma si potrÓ sempre decidere di combattere i burocrati. BisognerÓ pur combatterli e batterli, prima o poi! Leggi tutto
5-4-2015 00:46

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'auto che si guida da sola... (completa la frase)
ci permetterÓ di sfruttare il tempo perso guidando, magari in coda.
ci toglierÓ l'ultimo brandello di privacy.
ci farÓ viaggiare pi¨ sicuri.
ci esporrÓ a nuovi pericoli, dovuti ai bug o agli attacchi degli hacker.
ci consentirÓ di ridurre l'inquinamento.
ci priverÓ dell'autonomia.
sarÓ accettabile solo se ci permetterÓ sempre di scegliere la guida manuale.
sarÓ sicura solo se non permetterÓ mai la guida manuale.

Mostra i risultati (5983 voti)
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 29 novembre


web metrics