Twitter blocca l'archivio dei tweet cancellati dai politici

Il social network sacrifica la trasparenza in nome della privacy.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-08-2015]

twitter politwoops blocco tweet politici

È accaduto tante di quelle volte che ormai è diventato un cliché: un politico afferma qualcosa, l'affermazione solleva polemiche e proteste, il politico sostiene di essere stato frainteso, che le sue parole sono state riportate erroneamente o addirittura che non le ha mai pronunciate.

Tutto ciò accade anche in Rete: interventi che appaiono e scompaiono a seconda dell'umore dell'uditorio, così che il politico di turno appaia sempre in sintonia con gli umori della "gente".

Per evitare che i politici potessero rimangiarsi quanto scritto, il sito Politwoops ha per tre anni usato le API di Twitter per fare una cosa molto semplice: archiviare tutti i tweet dei politici americani, così che restassero a imperitura memoria anche qualora l'autore originale li cancellasse.

Ora, però, Twitter ha deciso di revocare a Politwoops l'accesso alle API che consentivano al sito di pescare i tweet cancellati; quindi, a cascata, ha fatto lo stesso con 31 account che sul modello di Politwoops pubblicavano i messaggi postati e poi cancellati da politici e diplomatici di diverse parti del mondo.

La decisione ha immediatamente scatenato le proteste non solo dei gestori dei siti che si sono trovati a non poter più operare ma anche di quanti hanno a cuore la trasparenza e accusano Twitter di voler così privilegiare alcuni utenti soltanto perché si trovano in posizione di potere.

Dal canto proprio, il social network ha risposto che si tratta di una questione di privacy e che la decisione è stata presa in seguito a «un'approfondita discussione interna e dopo aver considerato seriamente un certo numero di fattori».

Sondaggio
Quali sono i benefici maggiori che deriverebbero da una politica e una pubblica amministrazione più aperta e trasparente ai cittadini?
I giornalisti potrebbero informarsi più facilmente sulle attività di politici e amministratori e l'informazione al pubblico sarebbe più ampia e dettagliata.
Politici e amministratori renderebbero maggiormente conto ai cittadini del loro operato.
La qualità dei servizi in generale migliorerebbe.
L'opinione pubblica avrebbe più peso nelle decisioni amministrative e politiche.
In generale i nostri rappresentanti avrebbero elementi per prendere decisioni più appropriate.

Mostra i risultati (815 voti)
Leggi i commenti (2)

«Riuscite a immaginare» - ha proseguito Twitter - «quanto sarebbe snervante e persino terrificante un tweet se fosse immutabile e irrevocabile? Nessun utente merita quella capacità più di altri. Senza dubbio, cancellare un tweet è un'espressione della voce dell'utente».

Di contro, il direttore della Open State Foundation, Arjan El Fassed, ribatte che «Ciò che i politici eletti dicono pubblicamente è una questione di documentazione pubblica. Anche quando vengono cancellati, quei tweet fanno parte della storia parlamentare. Ciò che i politici dicono in pubblico dovrebbe essere disponibile a tutti. Non stiamo parlando di refusi ma di una possibilità unica di comprensione di come i messaggi dei politici possono cambiare senza preavviso».

Secondo alcuni commentatori il nocciolo della questione non riguarda tanto i principi di trasparenza, privacy o diritto all'oblio, quanto una necessità che per Twitter è più pressante: dato che la crescita del numero di utenti non soddisfa le attese, il social network starebbe cercando di non alienarsi per lo meno le simpatie degli utenti più in vista, che hanno un alto numero di follower e che sono, per la piattaforma, più importanti di quelli che protestano.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A inizio millennio per lavorare nella new economy bisognava trasferirsi nelle grandi città, soprattutto Milano. Oggi la banda larga si è diffusa, ci sono nuove piattaforme di collaborazione ed è cambiato l'approccio al lavoro. Alla luce di questo...
Abito in una grande città e qui rimarrò.
Abito in una grande città ma sto valutando di trasferirmi in provincia.
Abito in provincia e non mi sposterò di certo.
Abito in provincia ma sto valutando di trasferirmi in una grande città.
Abitavo in una grande città ma mi sono trasferito in provincia.
Abitavo in provincia ma mi sono trasferito in una grande città.
Città o provincia non fa grande differenza, ma mi sono trasferito (o sto valutando di trasferirmi) all'estero.

Mostra i risultati (1524 voti)
Agosto 2020
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Tutti gli Arretrati


web metrics