Amicizie sui social network

Cosa fai quanto ricevi una richiesta d'amicizia da una persona che non conosci?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-05-2017]

friends

Cosa fai quanto ricevi una richiesta d'amicizia da una persona che non conosci?
Di solito accetto tutte le richieste d'amicizia. Più amici ho, meglio è
Accetto l'amicizia solo di persone con cui ho conoscenze in comune
Sui social, aggiungo come amici solo le persone che conosco personalmente

Mostra i risultati (980 voti)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

Io , oltre ovviamente a persone che conosco, accetto l'amicizia ad amici dei miei amici. Ovviamente prima guardo il suo profilo se mi garba , se abbiamo interessi , idee in comune. E sto attento ai fake, soprattutto donne, belle, straniere, che poi dietro non sono donne ma sono lo specchio delle allodole per fregare dei tuoi dati... Leggi tutto
25-6-2017 16:09

Forse perchè la maggior parte degli utenti ha sul profilo informazioni sensibili, che non vuole dare in pasto al primo che passa. Personalmente ricevevo richieste di amicizia senza uno straccio di messaggio, e se erano sconosciuti erano esclusivamente maschi, una volta tolta la mia foto dal profilo le richieste si placarono...chissà... Leggi tutto
29-5-2017 10:39

{utente anonimo}
Accetto tutte le richieste, poi decido se mantenerle o meno, sono sempre in tempo a bloccare chi mi eventualmente mi scoccia, e capita eccome se capita, però in questo modo posso leggere commenti o notizie magari anche distanti dal mio modo di vedere che mi permettono di ampliare la mia visuale. Sostanziale la differenza tra... Leggi tutto
29-5-2017 10:29

In questo luogo comune mi riconosco parecchio, sono estremamente curiosa... quando ero su fb accettavo l'amicizia, guardavo il profilo e puntualmente, dopo pochi minuti, toglievo l'amicizia. Sia che fossero sconosciuti, per cui anche amici di amici, che persone che conosco poco o che conoscevo in gioventù... Leggi tutto
28-5-2017 16:06

{Lorena}
Grazie al cielo ne ricevo ben poche. E, a quelle poche, prima di tutto chiedo come mai vogliano la mia amicizia. Poi, le "controllo" sulle pagine pubbliche. Infine, magari, accetto e incrocio le dita ;-)
28-5-2017 15:23

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi di questi 10 non ha meritato il premio Nobel per la Pace?
Elihu Root, segretario di Stato USA, vincitore nel 1912, indagato per la repressione degli indipendentisti filippini.
Aristide Briand, politico francese, vincitore nel 1926, nonostante molti sostengano che gli accordi da lui voluti abbiano portato la Germania a tentare la successiva espansione verso est.
Frank Kellogg, vincitore nel 1929: la sua idea per evitare le guerre fu sconfessata di lì a breve dalla politica tedesca.
Carl von Ossietzky, giornalista tedesco, vincitore nel 1935 per aver rivelato la politica tedesca di riarmo in violazione dei trattati. Meritava il premio, ma la tempistica fu pessima: venne deportato in un campo di concentramento.
Nessuno: nel 1948 il premio non venne assegnato. Sarebbe potuto andare a Mohandas Ghandi, ma era stato assassinato e il Comitato non permise che il premio fosse assegnato alla memoria.
Henry Kissinger e Le Duc Tho, vincitori nel 1973 per aver negoziato il ritiro delle truppe USA dal Vietnam. Il primo però approvò il bombardamento contro la Cambogia; il secondo rifiutò il premio.
Yasser Arafat, Shimon Peres e Yitzakh Rabin, vincitori nel 1994, sebbene gli accordi di Oslo abbiano avuto effetti molto brevi.
Kofi Annan e le Nazioni Unite, vincitori nel 2001, investigato nel 2004 per il coinvolgimento del figlio in un caso di pagamenti illegali nel programma Oil for Food.
Wangari Muta Maathai, vincitrice nel 2004, convinta che il virus HIV sia stato creato in laboratorio e sfuggito per errore.
Barack Obama, vincitore nel 2009, appena eletto presidente degli USA.

Mostra i risultati (1760 voti)
Settembre 2019
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
L'analisi del sangue che predice quando moriremo
Tutti gli Arretrati


web metrics