Con Seedr il torrent va sul cloud

I clienti BitTorrent non servono più: basta un browser per risparmiare banda e salvaguardare la privacy.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-01-2016]

seedr

Si calcola che siano oltre 170 milioni gli utenti di BitTorrent, che regolarmente sfruttano questo protocollo per scambiare file.

La maggior parte di queste persone scarica i file sul proprio computer usando dei clienti, a partire da BitTorrent stesso fino a uTorrent, passando per alternative popolari come qBitTorrent e molte altre ancora.

Tutto ciò comporta, naturalmente, l'uso di un computer, lo sfruttamento di almeno una parte della banda a disposizione e la diffusione del proprio indirizzo IP (a meno di accorgimenti particolari) per tutto il tempo in cui il client è in esecuzione.

Esiste tuttavia un'alternativa, che permette di fare a meno del client perché tutte le operazioni si svolgono nel cloud: Seedr.

A Seedr si accede tramite browser (esiste anche un'estensione per Chrome) e il funzionamento, registrazione a parte, è molto simile a quello di un normale client.

Il download avviene senza che l'utente debba consumare la propria banda o esporre il proprio indirizzo IP. Quando il file è stato completamente scaricato su Seedr si può effettuare il download sul proprio PC oppure (per esempio nel caso di un video) si può optare per lo streaming.

Seedr dispone poi di tutta una serie di opzioni ulteriori, come la ricerca automatica dei sottotitoli dei film prima di iniziare lo streaming, con anche la possibilità di intervenire sulla sincronizzazione.

Sondaggio
Qual Ŕ il client torrent che utilizzi di pi¨?
ÁTorrent
Vuze
Opera
Transmission
BitTorrent
Ktorrent
Shareaza
Tixati
MediaGet
qBittorrent
Deluge

Mostra i risultati (2820 voti)
Leggi i commenti (10)

Seedr si può usare gratuitamente, e in questo caso vengono messi a disposizione 2 Gbyte di spazio (aumentabili se si invitano degli amici, un po' come fa Dropbox), nessun limite sull'utilizzo di banda e la possibilità di avviare un download.

Le offerte premium, a 9,95 dollari e 14,95 dollari al mese, comprendono la possibilità di avere 100 o 250 Gbyte di spazio (presto verrà lanciata l'offerta con 1 Tbyte), nessun limite sui download in parallelo per la versione da 14,95 dollari, streaming in alta definizione e accesso alle API.

Per poter restare operativo, Seedr afferma di rispettare le leggi sul copyright: ciò significa che se lo si usa per scaricare materiale illegale c'è la possibilità di venir scoperti e che il contenuto in questione venga cancellato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Le serie TV più piratate del 2015
Il primo client BitTorrent per il web fa drizzare le antenne a Netflix
Sony voleva comprare BitTorrent

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Concordo! P.S. esiste anche l'estensione per FF. Leggi tutto
14-2-2016 17:55

Il vantaggio si questi servizi sta nel fatto che: 1) Se hai necessitÓ di scaricare una qualsiasicosa da torrent lo fa lui per te e, quando ha finito, tu lo scarichi a banda piena. 2) Se hai necessitÓ di scaricare una qualsiasicosa da siti di download (Backin,Datafile,Doraupload,Neodrive,Nowdownload,Rapidgator e similari) eviti di fare un... Leggi tutto
20-1-2016 14:46

Non mi sembra che dare i propri dati a un'azienda sia molto sicuro. A parte iniziative di qualche governo, ci sono i cracker.
20-1-2016 10:17

Carina come iniziativa. Tuttavia, sono solo io, o il titolo dell'articolo Ŕ sbagliato? Non mi pare che preservi la privacy se ti carica tutto sul dropbox e ci accedi da browser... (Ho il dente avvelenato quando si tratta di "browser" e "privacy" nella stessa parola... Con forse l'eccezione quando c'Ŕ "tor"... Leggi tutto
20-1-2016 09:42

{dubicolaam}
Che scusa ridicola. Se scambio materiale legale, il mio IP "scoperto" non mi preoccupa affatto e non ho nessun bisogno di loro. E in ogni caso, come scrive un altro utente, ci sono servizi meno costosi, se proprio si vuole scegliere questa strada.
19-1-2016 14:55

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te qual Ŕ l'estensione pi¨ utilizzata in Italia, tra le ultime nate?
.app
.art
.casa
.cloud
.design
.holiday
.hotel
.online
.shop
.srl
.store
.web

Mostra i risultati (1440 voti)
Dicembre 2021
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 3 dicembre


web metrics