I sottotitoli sono pirateria? Gestore sito fansub rischia condanna

Il giudice potrebbe decidere di metterlo in prigione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-06-2016]

sottotitoli prigione

Distribuire film e telefilm senza possedere i relativi diritti costituisce una violazione del diritto d'autore: questo lo sanno tutti.

Anche distribuire sottotitoli amatoriali, magari per opere che non sono state doppiate, è un'attività invisa ai signori del copyright, e non da oggi: sono anni che i titoli di fansub ricevono le attenzioni indesiderate della major, e spesso vengono fatti chiudere.

Tra i siti presi di mira c'è anche Undertexter, sito svedese che nel 2013 dovette subire un raid della polizia: i server vennero sequestrati e ogni attività cessò.

Ora, a tre anni da quegli eventi, il fondatore - Eugen Archy - deve affrontare l'accusa di aver distribuito sottotitoli che violano il copyright.

Il caso si presenta in modo particolare in quanto le motivazioni addotte per sostenere l'accusa non sono le solite: generalmente, il problema sta nel fatto che le traduzioni dei sottotitoli, anche se amatoriali, violerebbero il diritto d'autore di chi ha steso il testo originale.

In questo caso, invece, il punto nodale è spostato. L'accusa sostiene infatti che, per scrivere sottotitoli per film che non sono mai stati tradotti in svedese, Archy deve aver avuto accesso agli originali in regioni in cui le pellicole sono state distribuite oppure, più probabilmente, si è procurato il materiale frequentando i circuiti pirata.

Inoltre, dato che la maggior parte del traffico diretto verso Undertexter proviene dalla Svezia, Paese in cui i film per i quali sono offerti i sottotitoli non sono distribuiti, è chiaro - per l'accusa - che i sottotitoli offerti sono stati sincronizzati per funzionare con delle copie pirata.

Sondaggio
Dove guardi le tue serie Tv preferite?
Alla TV
Sul PC
Sul tablet
Sullo smartphone

Mostra i risultati (2315 voti)
Leggi i commenti (12)

«Questo particolare caso, con sottotitoli pirata per film pirata, non è mai stato portato in tribunale prima d'ora» spiega il procuratore Henrik Rasmusson. «Ma stiamo parlando di un mercato talmente ampio che la pena non si limita alle multe, ma contempla anche la prigione. Potrebbe esserci una sospensione della pena».

«Il punto principale» - aggiunge Sanna Wolk, professore dell'Università di Uppsala ed esperto in diritto civile - «è se il testo rappresenti un lavoro indipendente oppure sia una semplice traduzione. Se si segue lo script, allora si viola il diritto d'autore se la distribuzione avviene senza permesso, ma se si tratta di un'autopubblicazione allora la violazione non c'è».

«È difficile» - conclude Wolk - «capire dove si debba tracciare la linea di divisione tra ciò che è lecito e ciò che non lo è. Per dare un giudizio i sottotitoli devono essere considerati separatamente».

Il processo, che è in procinto di aprirsi, servirà a stabilire una nuova giurisprudenza sulla questione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Se anche Sky usa i sottotitoli pirata
Copyright, il sito di sottotitoli ITASA costretto a gettare la spugna
I signori del copyright contro i siti che creano sottotitoli
Chiude sito di sottotitoli, avrebbe infranto il copyright

Commenti all'articolo (5)

Oramai si attaccano a tutto pur di incassare anche le briciole o di bloccare qualsiasi sito o persona che, nel loro delirio di soldi e potere, credono li possa danneggiare. :twisted:
26-6-2016 14:38

Si sta veramente esagerando ora! I sottotitoli, gratuiti, amatoriali sono un'opera meritoria! Contribuiscono alla comprensione del film e sono utilissimi anche per i non udenti.
15-6-2016 11:40

Ma cavolo! non è che uno copia i sottotitoli ufficiali dai dvd (se ci sono!) coperti dal vostro prezioso diritto d'autore! c'è gente come dice Mad che fa una traduzione gratuitamente sui siti fundub o addirittura siti che giocano sul ridoppiaggio e anche questo non va bene ma che palle. si finirà che la gente smetterà di guardare tutto... Leggi tutto
15-6-2016 00:36

Cioè... Non solo tanta gente spende il proprio tempo e le proprie competenze linguistiche gratuitamente... Fra un po' ci faranno pagare le royalties al dizionario di italiano per ogni parola digitata al pc !!!
14-6-2016 23:22

{ice}
io ho usato i siti di sottotitoli anche per file video distribuiti legalmente in streaming es i canali youtube
14-6-2016 20:22

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Se Internet potesse migliorare la tua vita, che cosa vorresti?
Conoscere amici e comunicare
Risparmiare sugli acquisti
Innamorarti
Guadagnare tanti soldi
Imparare (lingue, culture, cucinare, suonare, ecc.)
Lavorare di meno
Altro

Mostra i risultati (3285 voti)
Gennaio 2020
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Se i poliziotti vendono nel dark web l'accesso alle telecamere di sicurezza
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Tutti gli Arretrati


web metrics