OnePlus 3, ottimo smartphone a prezzo contenuto

Schermo Full HD, 64 Gbyte di memoria e ben 6 Gbyte di RAM per il nuovo top di gamma di OnePlus.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-06-2016]

oneplus3 05

Si chiama OnePlus 3 il nuovo top di gamma di OnePlus, azienda che in meno di tre anni di vita ha saputo farsi notare per offrire dispositivi con hardware di tutto rispetto a prezzi ridotti rispetto alla concorrenza.

Lo OnePlus 3 è il successore dello OnePlus X e offre ben 64 Gbyte di memoria interna ma, a differenza del predecessore, non ha alcuna possibilità di espansione tramite microSD.

Lo smartphone, dotato di corpo in alluminio, si basa sul SoC Snapdragon 820, cui si accompagnano 6 Gbyte di RAM e la GPU Adreno 530.

Lo schermo, che offre una risoluzione di 1080p, è un AMOLED da 5,5 pollici: tutto ciò si traduce in una densità di pixel pari a 401 ppi.

Lo OnePlus 3 è anche dotato di un doppio slot per nano-SIM, lettore di impronte digitali, chip NFC, e una porta USB Tipo-C.

Sondaggio
Cosa fai se non usi un'applicazione da molto tempo?
La lascio nel dispositivo, potrei averne bisogno un giorno
La eliminano. Quando ne avr˛ bisogno, la scaricher˛ di nuovo

Mostra i risultati (1246 voti)
Leggi i commenti (4)

La batteria merita due parole di commento. OnePlus ha scelto di passare dai 3.300 mAh della batteria dello OnePlus 2 agli attuali 3.000 mAh.

Nonostante questo calo, l'azienda assicura che i miglioramenti apportati al software assicurano un'autonomia almeno pari a quella del modello precedente, permettendo di arrivare a fine giornata - facendo un uso "normale" - con ancora un quarto della carica a disposizione.

oneplus3 04

Una particolarità di questo modello è poi il caricabatterie Dash, che promette di ricaricare la batteria dello smartphone sino al 63% in appena mezz'ora: si tratta di una funzionalità che, per essere sfruttata, richiede l'utilizzo del cavo e del caricabatterie proprietari. Usando un altro caricabatterie o collegando lo OnePlus 3 al PC la ricarica avviene invece normalmente.

Soluzioni concorrenti per la ricarica veloce ottengono questo risultato aumentando il voltaggio oltre i canonici 5 V, ma generando come effetto collaterale un sensibile riscaldamento del dispositivo.

OnePlus ha deciso di seguire una strada diversa: ha mantenuto i 5 V ma portato l'intensità della corrente a 4 A, facendo sì che durante la ricarica lo OnePlus 3 rimanga fresco.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
OxygenOS e fotocamera da 16 megapixel

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
OnePlus X, le specifiche complete (e un prezzo accattivante)
OnePlus One, Android top di gamma a basso costo

Commenti all'articolo (3)

Il Mediacom PhonePad Ŕ di plastica, il Oneplus 3 di alluminio. Il Mediacom PhonePad ha le fotocamere da 16 e da 5 megapixel, il Oneplus 3 da 16 e da 8 megapixel. Il Mediacom PhonePad non ha NFC, il Oneplus 3 si. Il Mediacom PhonePad ha 3GB di RAM, il Oneplus 3 6GB. Il Mediacom PhonePad ha 16GB di SSD, il Oneplus 3 64GB. Il... Leggi tutto
27-7-2016 17:07

Allora per telefonare basta un Nokia anni '90...
18-6-2016 01:53

troppo caro, a fronte di un Mediacom PhonePad X555U che fa all'incirca le stesse cosa e costa la metÓ. Vien da chiedersi se la com(scom)oditÓ di avere tanta memoria valga il suo prezzo.
17-6-2016 18:51

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'uomo presto ritornerÓ sulla Luna, ci si prepara all'esplorazione umana di Marte, la stazione spaziale internazionale sta per essere completata. Cosa pensi degli elevati costi che tale tipo di ricerca comporta?
La natura umana ci spinge a conoscere ed esplorare. Non ci sono costi troppo alti quando questi sono gli obiettivi.
L'esplorazione spaziale (come ogni altra forma di ricerca scientifica) ha i suoi costi, ma le ricadute tecnologiche e quindi i benefici di tali investimenti possono essere enormi.
Pu˛ certamente essere interessante sapere se qualche millennio fa c'erano forme di vita unicellulare su Marte, ma la Terra e i suoi abitanti hanno problemi ben pi¨ seri che necessitano di tutta l'attenzione e i fondi possibili.
Secondo me non siamo neanche stati sulla Luna, quindi...

Mostra i risultati (3978 voti)
Luglio 2021
Rinunciare allo smartphone
Windows 10, svelato l'aggiornamento 21H2
Zitto zitto, il Parlamento Europeo vara la sorveglianza di massa di tutte le email
La UE ci riprova col caricabatterie unico
Stuxnet, il virus informatico più distruttivo della storia
Windows 11, niente update da Windows 7 e 8.1
Falla critica nel sistema di stampa di Windows, e la patch ancora non c'è
Un assaggio del nuovo Office, riprogettato per Windows 11
Giugno 2021
Windows 11, il mio PC riuscirà a eseguirlo?
Windows 11, non abbiate fretta di installarlo
Un blackout informatico molto, molto canadese
Windows 11 sarà più veloce di Windows 10
Windows 11, l'update da Windows 7 e 8 sarà gratis
Windows 11, l'ISO del sistema finisce in Rete
Windows 11, i primi screenshot sfuggono in Rete
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 30 luglio


web metrics