Google cancella lo smartphone modulare

Project Ara non diventerà mai realtà.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-09-2016]

project ara cancellato

C'era stato tanto entusiasmo per Project Ara, lo smartphone modulare su cui Google stava lavorando.

Nonostante l'annuncio iniziale risalga a oltre due anni fa, in tutto questo periodo Ara non s'è mai concretizzato, spingendo molti a chiedersi se mai sarebbe diventato realtà.

Ora abbiamo la risposta: no, Project Ara non sarà ma in vendita.

L'agenzia Reuters segnala che Google ha «sospeso» il progetto in linea con la recente politica che prevede di «razionalizzare i progetti hardware dell'azienda» e che probabilmente è anche il motivo dietro all'abbandono della linea Nexus.

«Era un esperimento scientifico che è fallito» ha dichiarato l'analista Bob O'Donnell all'agenzia. «E adesso vanno avanti».

Sondaggio
Negli ultimi 12 mesi hai danneggiato accidentalmente un oggetto tecnologico portatile? (per esempio smartphone, fotocamera, notebook, tablet, ebook reader)
Sì, mi è caduto a terra.
Sì, mi è caduto in acqua (o ci ho versato dei liquidi).
Sì, ci ho lasciato giocare un bambino.
Sì, mi ci sono seduto sopra.
Sì, mentre lo lanciavo a un amico (o sulla scrivania).
No.

Mostra i risultati (2478 voti)
Leggi i commenti (12)

Tuttavia, ciò non è necessariamente la fine del sogno di uno smartphone modulare: Google è pronta a concedere in licenza la tecnologia sviluppata per Ara a chi ne fosse interessato.

Chiunque voglia riprendere in mano il progetto dovrà però stare in guardia: Ara è stato abbandonato perché non riusciva a mantenere le promesse.

Nella sua ultima incarnazione, infatti, aveva rinunciato in buona parte alla sua natura completamente modulare ed era dotato di CPU, GPU, antenne, batteria e display fissi, non intercambiabili: una versione davvero molto lontana dalle promesse iniziali.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (4)

Probabilmente è meglio vendere uno smartphone nuovo ogni 1 o 2 anni a 600/900 € che i moduli per aggiornare uno smartphone già venduto a 100/200/300 € una volta all'anno... Peccato a me l'idea non sembrava cosi peregrina. :roll:
12-9-2016 19:19

{bouncing bull}
Confermo che Google assomiglia sempre di più a una volubile primadonna.
3-9-2016 22:28

{ice}
il progetto è SBAGLIATO concettualmente. A parte il fatto che anche nel mondo pc prendono sempre piu spazio soluzioni preconfezionate non aggiornabili in cambio di maggiore compattezza. Detto questo gli smartphone sono già intrinsecamente modulari: chipset, display, ottica, batteria, etc. Racchiudere ogni componente con un proprio case... Leggi tutto
2-9-2016 19:29

progetto morto in partenza. la maggior parte delle persone cambia lo smartphone per avere l'ultimo modello, non perche' non funzioni piu'.
2-9-2016 16:54

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Stai installando un'applicazione. Cosa fai quanto compare il contratto di licenza?
Lo leggo attentamente e poi faccio click su “Accetto”
Do un sguardo al testo e poi accetto
Dipende dall'applicazione. A volte leggo il contratto di licenza
Non leggo mai il contratto di licenza. È davvero indispensabile?
Leggo il contratto di licenza dopo aver installato l'applicazione

Mostra i risultati (1480 voti)
Luglio 2024
Non è tutta colpa di Microsoft o di Crowdstrike
La Marina tedesca cerca una soluzione per sostituire i floppy da 8 pollici
WhatsApp, arriva la trascrizione automatica dei messaggi vocali
10 miliardi di password rubate e pubblicate in chiaro
Copilot si aggiorna e diventa inutile
La super SIM cinese con processore RISC-V
Giugno 2024
Tim al capolinea: dal 2 luglio la Rete non sarà più sua
Gli USA mettono al bando Kaspersky
Windows 11, l'ultimo aggiornamento è infestato da bug
Il viaggio verso Marte rischia di devastare i reni degli astronauti
2030, Mastercard elimina il numero della carta di credito.
HP, un BIOS difettoso rende inutilizzabili i ProBook
Adobe, utenti in rivolta contro i nuovi Termini d'Uso
Napster compie 25 anni
Tre libri
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 22 luglio


web metrics