Malware per Mac spia attraverso la webcam

La spia luminosa non allerta l'utente.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-10-2016]

mac spia utente

I ratter, i guardoni e spioni che infettano i computer per sorvegliare gli utenti attraverso le telecamerine integrate, non sono una novità. Ma è in circolazione una nuova tecnica di ratting alla quale è importante fare attenzione anche se si usa un Mac.

Finora i computer della Apple erano stati abbastanza protetti da questa forma di attacco, anche perché il modo in cui sono costruiti rende estremamente difficile (ma non impossibile) attivare la telecamera integrata senza che si illumini la spia accanto alla telecamera stessa. L'utente spiato, insomma, si rende conto facilmente che la telecamera è accesa quando non dovrebbe esserlo e quindi capisce di essere sotto sorveglianza. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Stai creando un nuovo account su un sito. Come sarÓ la tua password?
Ho una sola password per tutti i miei account
Ho varie password che uso a rotazione quando devo creare un nuovo account
Ho un template per le password che modifico per ogni account
Creo una nuova password, assicurandomi che sia robusta

Mostra i risultati (1484 voti)
Leggi i commenti (12)
Ma l'esperto di sicurezza informatica Graham Cluley segnala che i ratter hanno trovato una soluzione a questa limitazione per registrare audio e video di nascosto anche sui Mac: basta aspettare che l'utente usi la telecamera per altre ragioni, come una sessione Skype o Facetime, e a quel punto attivare un secondo flusso audio e video parallelo al primo. L'utente non nota nulla di strano e ovviamente non si sorprende che la spia luminosa sia accesa. La registrazione segreta termina automaticamente quando termina la sessione legittima.

Questa tecnica è stata incorporata nei malware Eleanor e Mokes e in altri software ostili per Mac, per cui ora anche gli utenti Apple dovranno fare maggiore attenzione. Il rimedio drastico è il classico tappino o adesivo sulla telecamera, ma se usate spesso la telecamera questo continuo attacca e stacca è una scocciatura.

Per venire incontro a quest'esigenza, l'informatico Patrick Wardle ha sviluppato un'app, OverSight, che avvisa l'utente se un programma attiva il microfono integrato o accede alla webcam, anche se questi dispositivi sono già in uso.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
Il malware per Mac che colpisce anche Linux

Commenti all'articolo (3)

In effetti...
16-10-2016 17:22

in questo caso il "rimedio drastico" Ŕ inappropriato ed inutile (a meno che non si voglia fare una videochiamata oscurata) Leggi tutto
10-10-2016 13:15

{utente anonimo}
[modalità ironia: ON] Ma daaaai!!! Che genialaaaata!!!! per mascherare l'attivazione della webcam si aspetta che la si attivi volontariamente!!! Non ci sarei maaaaaaai arrivato! [modalità ironia: OFF] Si vabbè. Il malware peggiore resta l'utente che usa di proposito sistemi di comunicazione non sicuri,... Leggi tutto
8-10-2016 19:10

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Questo sondaggio Ŕ stato visto sul sito di un ristorante a domicilio: Qual Ŕ il motivo principale per cui hai fatto un ordine nel nostro ristorante online?
Ho cliccato su un annuncio o un banner pubblicitario.
Avevo un coupon o un buono sconto.
Me l'ha raccomandato un amico o un parente.
Me l'ha suggerito un collega di lavoro.
Avevo giÓ ordinato qui e mi ero trovato bene.
Dalle immagini i piatti proposti sembravano appetitosi.
Altro, specificare --> "AVEVO FAME"

Mostra i risultati (513 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics