Opera lancia ''il futuro del browser''

Neon offre interfaccia pulita, schede affiancabili e un pannello per controllare audio e video.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-01-2017]

opera neon 3

È considerato un browser "minore" e l'azienda che lo sviluppa è da poco passata nelle mani di un gruppo di investitori cinesi, ma Opera ha tutt'altro che rinunciato ai sogni di gloria.

La dimostrazione di ciò si chiama Opera Neon, un concept browser che ha appena visto la luce ed è già liberamente scaricabile per Windows e Mac OS X.

Opera Neon è un browser sperimentale, ideato per mostrare ciò che dovrebbe essere «un browser moderno», a partire dall'aspetto.

Non ci sono barre degli strumenti o dei segnalibri ad affollare l'interfaccia, e anche le schede hanno cambiato aspetto: si sono spostate sul lato destro e hanno assunto la forma di «bolle».

La loro disposizione inoltre non dipende dall'ordine di apertura, ma dalla frequenza con cui vengono visitati i siti: quelli più adoperati si posizioneranno in alto.

Sulla sinistra ci sono i controlli per la riproduzione di contenuti audio e video: gli sviluppatori sanno bene che oggigiorno il browser spesso è adoperato per mettere in riproduzione della musica (spesso proveniente da YouTube o siti analoghi) lasciando la scheda relativa in secondo piano. In questo modo i controlli sono sempre facilmente raggiungibili.

Sondaggio
Quanti dispositivi sono connessi al tuo Wi-Fi domestico?
Nessuno.
Da 1 a 2
Da 3 a 5
Da 6 a 10
Oltre 10

Mostra i risultati (2793 voti)
Leggi i commenti (12)

I video possono poi essere facilmente "staccati" dalla scheda in cui hanno avuto origine in modo da poterli avere sempre sott'occhio anche mentre si sta navigando in altre schede (una funzione che peraltro è presente anche nella versione standard di Opera).

La familiare - per gli utenti di Opera - schermata Speed Dial è stata rivista e ora presenta i siti con il già citato aspetto "a bolla", e ora adotta come sfondo lo stesso sfondo del desktop.

Un'altra novità dell'interfaccia sta nella possibilità di affiancare due schede all'interno del browser, proprio come si farebbe con due finestre sul desktop.

opera neon 2

Gli sviluppatori tengono a sottolineare la natura sperimentale del browser: non ci sono piani per una sostituzione di Opera con Neon, anche perché quest'ultimo manca di diverse funzionalità che ci si aspetta da un browser moderno, come il supporto alle estensioni.

Invece, Opera Neon è più una sorta di vetrina per funzioni che un giorno potrebbero trovare la propria strada verso Opera "standard".

«I browser di oggi» - spiega Krystian Kolondra, dirigente di Opera - «sono in sostanza rimasti fermi al millennio scorso, cioè a un periodo in cui il web era pieno di pagine e documenti. Con il progetto Opera Neon vogliamo mostrare a tutti il modo in cui ci immaginiamo il futuro del web».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Internet Explorer ai minimi storici, Chrome in ascesa
Opera, motore nuovo e convertitore automatico di valuta

Commenti all'articolo (1)

Opera è stato sicuramente per anni un browser all'avanguardia come funzionalità ed esperienza di utilizzo per l'utente poi si è perso per strada, però il fatto che dietro ora ci siano degli investitori cinesi, che prima o poi vorranno certamente entrare con più incisività negli aspetti del software, non mi fa propendere per installarlo... Leggi tutto
15-1-2017 15:20

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale diventerà realtà per prima?
Le aule intelligenti: conosceranno gli alunni e offriranno un'esperienza di apprendimento personalizzata ed efficace.
Torneremo a fare la spesa sotto casa: i negozi uniranno la varietà degli acquisti online al piacere di fare acquisti direttamente in un posto conosciuto.
Useremo il DNA per stabilire terapie su misura: cloud computing e computer congnitivi rendereanno l'esame del DNA veloce ed economico.
Un guardiano digitale sostituirà le password: conoscerà le nostre abitudini e individuare i tentativi di furto d'identità.
Smart City: le città faranno arrivare sugli smartphone dei cittadini informazioni personalizzate basate sulle abitudini e le preferenze degli abitanti stessi.

Mostra i risultati (1185 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics