Windows e BlackBerry spariscono dal mercato degli smartphone

Quasi tutti i dispositivi venduti nel 2016 montavano Android o iOS.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-02-2017]

android ios

È ormai una guerra a due quella che si svolge tra i sistemi operativi per smartphone: stando agli ultimi dati pubblicati da Gartner, oltre ad Android e iOS non c'è praticamente più nessuno.

Di tutti gli smartphone venduti nel 2016, ben il 99,6% montava Android oppure iOS: ciò significa che quello che poteva essere il terzo attore, Windows Phone, deve condividere lo 0,4% con BlackBerry e i sistemi di nicchia.

Se le cattive acque in cui naviga BlackBerry sono universalmente note, la situazione in cui versa Windows forse non è altrettanto chiara.

I numeri però sono espliciti: nell'ultimo trimestre del 2015 gli smartphone con il sistema di Microsoft erano 4,4 milioni; nell'ultimo trimestre del 2016, appena 1,1 milioni.

Il calo di BlackBerry è inferiore in termini assoluti ma ancora più drastico: l'azienda canadese è passata dai 906.000 smartphone venduta alla fine del 2015 ai 208.000 venduti negli ultimi mesi dello scorso anno.

Sondaggio
Quando devo spostarmi, lo smartphone mi viene comodo soprattutto per...
Consultare le previsioni del tempo.
Navigare le mappe di una città online.
Consultare le informazioni relative a negozi, bar e ristoranti della zona.
Consultare le informazioni relative al trasporto pubblico (autobus, treni, aerei e via dicendo).
Prenotare un taxi o una macchina Uber o un car sharing.

Mostra i risultati (1039 voti)
Leggi i commenti (5)

La guerra pare insomma finita, e il mondo è spartito tra due sistemi. Ma se iOS è unicamente nelle mani di Apple, Android è offerto da più produttori.

Tra questi, la parte del leone spetta ancora a Samsung, anche se verso la fine dell'anno scorso ha dovuto cedere un po' di terreno: l'ultimo trimestre ha visto la vendita di 77 milioni di iPhone e di 76,8 milioni di smartphone Samsung, con l'azienda coreana che vede calare in un anno la propria quota di mercato dal 22,5 al 20,5 per cento.

Ad andare particolarmente bene sono i marchi cinesi, Huawei e Oppo in testa: rispetto al 2015, nel 2016 la prima ha venduto 28 milioni di smartphone in più mentre la seconda ne ha venduti addirittura 45 milioni in più.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
I nuovi BlackBerry arriveranno dalla Cina
Un miliardo di iPhone venduti
Chi vuole un Samsung BlackBerry?

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Mi pare comunque che oramai la sparizione di Windows e Blackberry dal novero dei player del mercato smartphone fosse oramai decretata da tempo. E se Blackberry ha pagato il fatto di non riuscire ad uscire dal suo paradigma che tanto successo le aveva portato attorno alla metà del primo decennio di questo secolo, M$ ha invece pagato la... Leggi tutto
26-2-2017 16:30

Credo che io farò ancora parte della nicchia che il PC a casa lo tiene e lo usa, non mi convertirò mai al 100% ad un tablet... :wink: Leggi tutto
26-2-2017 16:17

{Marco Verdi}
E pensare che microsoft ha buttato via pure la componente OS facendola diventare un windows phone plus......
21-2-2017 15:32

La parabola discendente di Microsoft è iniziata quando hanno mandato via Bill Gates, messo quel pagliaccio imbarazzante di Ballmer al comando ed hanno iniziato ad imporre vista ed altre ciofeche, sempre convinti i consumatori non abbiano alternative. Il boom di Apple è iniziato proprio con la caduta microsoft.
21-2-2017 09:18

Sta finendo la pacchia per MS, da grande monopolista sta diventando merce per il mercato di nicchia. Tra qualche anno poi saranno una nicchia anche i pc da casa, non aziendali. E qui saranno altri dolori (per chi ci lavora e ci guadagna, alla sottoscritta non importa niente).
20-2-2017 16:14

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Con quale delle seguenti affermazioni, tutte relative a siti che vendono coupon e buoni sconto online, concordi di più? (Se vuoi dare risposte multiple utilizza i commenti)
Sono un cliente abituale dei siti di coupon e in generale posso dichiararmi soddisfatto delle promozioni attivate tramite questo mezzo innovativo.
Apprezzo i coupon soprattutto per provare quelle strutture dove non sono mai stato, o servizi che non ho mai utilizzato prima.
Acquisto talvolta i coupon ma purtroppo molte volte non riesco a utilizzarli prima della loro scadenza, pertanto penso di diminuire questa attività o di continuare a farlo saltuariamente.
Acquisto i coupon soprattutto per usufruire dello sconto e raramente acquisto nuovamente un servizio o torno in una struttura a "prezzo pieno".
Solitamente acquisto un coupon soltanto se conosco già la struttura o il servizio offerto, non voglio fregature.
Mi è capitato spesso di prendere delle fregature o di non essere servito alla stregua degli altri clienti, pertanto penso che non acquisterò più coupon.
Non ho mai acquistato un coupon.

Mostra i risultati (1638 voti)
Luglio 2020
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Tutti gli Arretrati


web metrics