WikiLeaks: Ecco come fa la CIA a violare Windows

Rivelata la piattaforma da cui nascono i malware per il sistema di Microsoft.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-04-2017]

wikileaks grasshopper

Non è ancora terminata la diffusione dei documenti riservati della CIA da parte di WikiLeaks, quella iniziata con gli ormai famosi dossier Vault 7.

L'ultima ondata riguarda una particolare piattaforma, chiamata Grasshopper (Cavalletta): essa viene usata dalla CIA per realizzare, a partire da alcuni moduli, malware personalizzati per Windows, il cui comportamento viene definito in fase di creazione.

Secondo WikiLeaks, costruire un malware con Grasshopper è relativamente semplice, poiché i vari moduli vengono usati come "mattoncini" per arrivare al prodotto finito.

Inoltre, la piattaforma dispone di un sistema molto flessibile per impostare le regole in base alle quali il codice deve comportarsi per capire se il bersaglio abbia la configurazione adatta (versione del sistema operativo, presenza di un dato antivirus) e, in caso positivo, procedere all'installazione.

Il malware creato in questo modo sarebbe in grado di sfuggire all'identificazione da parte dei software di sicurezza e si reinstalla ogni 22 ore sfruttando Windows Update (modificato appositamente dal malware stesso), anche se questo è stato disattivato dall'utente.

Sondaggio
Per cosa soprattutto ti sono utili i social media, sul lavoro?
Per prendermi una pausa dal lavoro
Per comunicare con gli amici e la famiglia mentre sono al lavoro
Per comunicare con i miei contatti professionali
Per trovare informazioni che mi aiutino a risolvere problemi di lavoro
Per costruire o rinforzare relazioni personali con i colleghi o i miei contatti di lavoro
Per scoprire cose sulle persone con cui lavoro
Per porre domande relative al lavoro a persone fuori dalla mia azienda
Per porre domande relative al lavoro a persone dentro la mia azienda

Mostra i risultati (509 voti)
Leggi i commenti (11)

«I documenti che WikiLeaks pubblica oggi» - si legge sul sito - «permettono di capire il processo di realizzazione dei moderni mezzi di spionaggio e il modo in cui la CIA continua a mantenere il controllo sui computer infetti dotati di Microsoft Windows, fornendo indicazioni a quanti cercano di difendere i propri sistemi su come identificare una violazione già in atto».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te come stanno cambiando gli attacchi informatici?
Ci sono sempre più attacchi automatizzati verso i server anziché verso gli individui.
Gli attacchi sono più globali, dall'Europa all'America all'Asia all'Australia.
L'impatto maggiore è sui conti aziendali e sui patrimoni medio alti.
Gli attacchi colpiscono istituzioni finanziarie di tutte le dimensioni.
Gli hacker sono sempre più veloci.
I tentativi di transazioni sono più estesi e più elevati.
Gli attacchi sono più difficili da rilevare.
E' aumentata la sopravvivenza dei server.

Mostra i risultati (1598 voti)
Gennaio 2023
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Disorganizzazione informatica fa desistere i cybercriminali
Windows 7 e Windows 8: Microsoft annuncia la fine del supporto
Telefonia, inizia l'era degli aumenti infiniti
La settimana lavorativa di quattro giorni è un successo
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 27 gennaio


web metrics