Galaxy S8, per ingannare la scansione dell'iride basta una foto

Secondo Samsung era uno dei metodi più sicuri per proteggere il telefono.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-05-2017]

iride

Avete un nuovo Galaxy S8 e vi sentite tranquilli perché il sistema di riconoscimento biometrico basato sulla scansione dell'iride è «uno dei modi più sicuri per tenere bloccato il telefono», come dice Samsung?

È il momento di un brusco risveglio. Alcuni ricercatori tedeschi hanno infatti scoperto e dimostrato che aggirare la scansione dell'iride del Galaxy S8 è tutt'altro che difficile: basta una fotografia.

I ricercatori sono partiti da un'informazione pubblica: lo scanner funziona con la luce infrarossa.

Hanno quindi stampato (con una stampante Samsung, peraltro) a dimensione reale un'immagine all'infrarosso di un occhio, ripresa con la modalità notturna di una fotocamera. Poi vi hanno sovrapposto una lente a contatto per aggiungervi profondità.

Tutto qui: il Galaxy S8 ha riconosciuto la foto come un occhio umano autentico, e s'è sbloccato. L'intero processo è visibile nel video che riportiamo in coda all'articolo.

Sondaggio
Foto e video occupano troppo spazio sul tuo hard disk ma non vuoi cancellarli. Cosa fai?
Copio tutto su una USB o su un hard disk esterno
Cripto la cartella con le foto e i video e poi la salvo su un hard disk esterno
Sposto i file in un servizio di immagazzinamento su cloud
Cripto i file e li sposto su cloud
Non ho poi così tante foto

Mostra i risultati (2025 voti)
Leggi i commenti (16)

Samsung, dal canto proprio, ha affermato di essere al corrente del problema ma ha anche ribadito che «la tecnologia di scansione dell'iride del Galaxy S8 è stata sviluppata facendo ricorso a test rigorosi per fornire un elevato livello di accuratezza e per prevenire i tentativi di comprometterne la sicurezza, per esempio usando l'immagine dell'iride di qualcuno».

«Qualora ci fosse una potenziale vulnerabilità» - ha proseguito l'azienda - «o se apparisse un nuovo metodo in grado di sfidare i nostri sforzi di garantire la sicurezza in ogni momento, risponderemo il più velocemente possibile per risolvere il problema».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il difetto della fotocamera è un'impronta digitale unica
Galaxy S10, lettore di impronte ingannato da una stampa 3D
Galaxy S8, tutte le indiscrezioni
Scansioni biometriche e riconoscimento dell'altezza
Google, lenti a contatto al posto delle password
e-Gate per scansione dell'iride in aeroporto
Lo smartphone ci riconoscerà dalla camminata
Saremo identificati dallo scheletro

Commenti all'articolo (2)

Il video in fondo all'articolo non l'ho trovato, è un problema solo mio? :?
10-6-2017 17:34

{medes}
Quando mai un solo rilevamento biometrico ha mai grantito la sicurezza di qualcosa? Si sa, senza neanche l'hackeraggio in oggetto, che l'efficienza del riconoscimento biometrico si attestra intorno al 95 percento. Significa che ogni cento riconoscimenti cinque falliranno, con relative conseguenze. Samsung avrebbe dovuto... Leggi tutto
26-5-2017 22:38

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hanno suscitato polemiche in Abruzzo alcuni manifesti pubblicitari con una ragazza in bikini e la scritta: "La diamo a tutti... l'Adsl dove non c'è". Alcuni hanno proposto di farli rimuovere perché lesivi della dignità della donna. Cosa ne pensi?
Sono contrario al ritiro dei manifesti perché sono incisivi e divertenti.
Li trovo volgari ma non credo che si possano proibire.
Bisogna farli rimuovere perché sono vergognosi.
Non penso che aumenteranno gli abbonamenti Adsl, anzi...
Altri gestori hanno fatto di peggio.

Mostra i risultati (4167 voti)
Gennaio 2022
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Il nuovo, vecchio e doppio laptop di Cassandra
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 24 gennaio


web metrics