L'Intelligenza Artificiale che gioca benissimo a Pac-Man

L'algoritmo di Microsoft gioca meglio di qualsiasi umano.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-06-2017]

Ms Pac Man

Ci sono campi in cui le intelligenze artificiali ancora faticano a eguagliare le prestazioni dell'uomo.

Una delle attività che le macchine fino a oggi hanno trovato davvero impegnativo è nientemeno che Ms. Pac-Man, secondo e popolare videogioco della serie di Pac-Man.

Ora, però, le cose sono cambiate: un gruppo di ricercatori canadesi, appartenenti a una startup acquisita da Microsoft, ha realizzato un algoritmo per l'intelligenza artificiale che non solo è in grado di giocare a Ms. Pac-Man, ma è addirittura riuscito a ottenere il massimo punteggio mai raggiunto, 999.990 punti.

Per ottenere tale risultato, i ricercatori hanno diviso il problema principale - riuscire a battere il videogioco - in problemi più piccoli e più semplici, e li hanno suddivisi tra 150 "agenti" di intelligenza artificiale.

«L'idea di farli lavorare su pezzi diversi per ottenere un risultato comune è molto interessante» commenta Doina Precup, professore associato di informatica alla McGill University di Montreal, rimasto impressionato dal risultato raggiunto.

Alcuni agenti lavoravano sul metodo migliore per ottenere una specifica pallina, e venivano ricompensati quando ci riuscivano; altri invece avevano il compito di elaborare le strategie migliori per evitare i fantasmi.

Sondaggio
Come ti colleghi a Internet da casa?
Fibra ottica 300 Mega o superiore
Fibra ottica 100-200 Mega
Fibra ottica 20-50 Mega
Fibra ottica 10 Mega
Adsl 20 Mega o superiore
Adsl fino a 10 Mega
Adsl fino a 5 Mega
Adsl fino a 2 Mega
Smartphone
Chiavetta
Via Satellite
Wi-Max

Mostra i risultati (3087 voti)
Leggi i commenti (22)

Infine, un agente "supervisore" aveva il compito di raccogliere i suggerimenti dei sottoposti e metterli in pratica, prendendo la decisione definitiva sul movimento di Ms. Pac-Man tenendo conto non soltanto di quanti agente suggerivano una data mossa, ma anche di quanto intensamente ciascuno desiderava che venisse compiuta.

«Per esempio» - spiega Microsoft - «se 100 agenti volessero andare a destra perché è il percorso migliore per raggiungere la pallina, ma tre volessero andare a sinistra perché a destra c'è un letale fantasma, il supervisore darebbe più peso a quelli che hanno notato il fantasma e vogliono andare a sinistra».

Tutto questo lavoro non è fine a sé stesso: riuscire a gestire un gioco imprevedibile aiuta a capire come sviluppare un'intelligenza artificiale che possa affrontare situazioni nel mondo reale, per sua natura imprevedibile.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La replica ufficiale del cabinet arcade di Pac-Man
L'IA di Microsoft che capisce quel che legge e risponde alle domande
Qualche chicca nascosta di Google
Giocare a Pac-Man su Google Maps
Oltre 2.000 giochi per DOS disponibili gratis nel browser
Chiama l'assistenza per disattivare il Pac-Man di Google
L'alta moda si ispira a Pac-Man
Pac-Man dal vero

Commenti all'articolo (3)

E non mi sembra nemmeno così scandaloso in fondo M$ lavora per fare soldi e remunerare i suoi azionisti mica per beneficenza.
4-8-2017 17:59

@Piero Certo, mica è un ente benefico. E come minimo dovrà almeno rientrare della spesa dovuta all'acquisto della startup
19-6-2017 19:39

{Piero}
E poi la Micro$oft venderà sotto lurida licenza tale algoritmo?
18-6-2017 12:25

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In Islanda, paese protestante con 320.000 abitanti tutti on line, nei mesi scorsi si è molto parlato di una legge che proibisca completamente la pornografia on line (quella stampata è già proibita) attraverso filtri centralizzati. Secondo te...
E' giusto. Anche in Italia si dovrebbe fare lo stesso.
Non è giusto, perché limita la libertà.
E' giusto, ma tanto ci sarà chi riuscirà ugualmente a scaricare materiale pornografico.
Ci sono problemi molto più importanti.
Aumenteranno ancora di più i suicidi e gli alcolizzati

Mostra i risultati (5191 voti)
Settembre 2020
L'aggiornamento che rallenta e surriscalda i Chromebook
Windows XP, il codice sorgente finisce in Rete
Vecchio televisore mette KO la connessione Adsl di un intero paese
Attacco ransomware mette in ginocchio Luxottica
Ransomware blocca ospedale, muore una paziente
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Tutti gli Arretrati


web metrics