L'antivirus gratuito di Kaspersky

L'azienda russa festeggia i 20 anni regalando la protezione agli utenti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-07-2017]

kaspersky free antivirus

Da lungo tempo il mondo degli antivirus è popolato di software gratuiti.

Spesso si tratta di versioni per certi versi limitate rispetto alle edizioni più complete e a pagamento, ma che svolgono comunque con efficienza il proprio lavoro e spesso sono più che sufficienti per la protezione dell'utente.

Per i produttori di antivirus si tratta di un modo per farsi una certa pubblicità: se ci si trova bene con la versione gratuita magari si può essere tentati di acquistare quella completa.

In questo panorama mancava finora un'offerta gratuita da parte di Kaspersky, la cui suite per la protezione dalle minacce informatica riscuote generalmente consensi.

Ora la lacuna è stata colmata con il lancio di Kaspersky Free, che costituisce anche una sorta di regalo di compleanno fatto agli utenti per festeggiare il ventesimo anniversario dell'azienda russa.

Sondaggio
Hai mai acceduto a una rete Wi-Fi di qualcuno senza il suo permesso?
No, mai.
No, ma lo farei se ne avessi la possibilità.
Sì, ma era una rete Wi-Fi pubblica approntata appositamente.
Sì, ma era una rete Wi-Fi lasciata aperta e quindi ci potevo entrare anche senza le credenziali necessarie.
Sì, una rete Wi-Fi privata di cui ho hackerato la password (o di cui ho conosciuto la password).

Mostra i risultati (1879 voti)
Leggi i commenti (3)

Kaspersky Free non dispone, naturalmente, di tutte le funzioni dell'edizione a pagamento, ma offre comunque le funzionalità di scansione e protezione di email, file e navigazione web, nonché quelle di antiphishing.

Mancano invece, com'è normale in questo tipo di prodotti, servizi come il parental control, la Vpn o la protezione per i pagamenti online.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Microsoft: ''Sì, disabilitiamo gli antivirus. Per il bene degli utenti''
Kaspersky: Windows 10 boicotta il nostro antivirus
Kaspersky sotto accusa: avrebbe ingannato i concorrenti con falsi positivi
In prova: Kaspersky Internet Security 2014
Da Kaspersky l'antimalware gratuito per Android

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Chi usa Mac, forse, ne ha meno bisogno ma non è comunque immune e come suggerito potrebbe diventare cliente ma, probabilmente, il numero di potenziali clienti non è ancora attrattivo considerato che la percentuale di Mac rispetto a Win è ancora bassa e che, sopratutto, molti utenti Mac considerano inutili gli antivirus pensando di... Leggi tutto
9-8-2017 14:37

Immagino tu sia certo di non aver abilitato il rinnovo automatico che sovente questi SW propongono, in ogni caso resta comunque molto strana la mancanza di notifiche preventive ai prelievi... Leggi tutto
9-8-2017 14:34

Bella notizia... ma mi pare che funzioni solo sui PC. E anche vero che chi usa Mac ne ha meno bisogno, ... ma possono diventare comunque clienti ...
2-8-2017 17:07

Karpeski io l'ho comprato e pagato per diversi anni. Ora mi sono accorto che si è appropriato delle credenziali della mia carta di credito e che fa i prelievi senza alcun avviso. (Ho tutta la documentazione da esibire in caso di azione penale) Pertanto avviso tutti i lettori di evitare Karpeski come società pericolosa e inaffidabile.... Leggi tutto
1-8-2017 20:40

{aldolo}
non servono a niente gli antivirus. trovano solo i virus vecchi, se va bene, mentre quelli nuovi passano alla grande. quello di microsoft blocca solo i crack.
1-8-2017 12:24

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'aggravarsi del tasso di inquinamento atmosferico fa assumere alle amministrazioni comunali la decisione di bloccare la circolazione delle auto. Cosa ne pensi?
Era ora: si tratta di una misura necessaria e urgente.
I blocchi del traffico sono inutili e peggiorano la vita delle persone.
Sono d'accordo, ma i provvedimenti dovrebbero essere più incisivi (o addirittura permanenti).
Sarei d'accordo solo se prima venissero potenziati i trasporti pubblici.
Non so.

Mostra i risultati (1345 voti)
Aprile 2020
5G e coronavirus, cittadini danno fuoco alle torri della telefonia
Tanti invocano l'app anti-coronavirus
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Tutti gli Arretrati


web metrics