La privacy e il database Whois

Riportare Whois allo scopo originale, ossia la risoluzione delle problematiche della rete, e stabilire procedure più forti di protezione della privacy: queste le richieste di numerose associazioni di consumatori e di attivisti per i diritti civili di tutto il mondo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-11-2003]

Piu' di 50 organizzazioni di consumatori e di attivisti per i diritti civili di tutto il Mondo hanno scritto a ICANN (autorita' che presiede alla assegnazione e gestione dei domini Internet in tutto il Mondo) per chiedere di limitare l'uso e la portata del database WHOIS agli scopi originali - la risoluzione delle problematiche tecnologiche della rete - e di stabilire procedure piu' forti di protezione della privacy basate su standard internazionali. Il database WHOIS espone a un pubblico globale i dati personali di chi registra un dominio.

Le organizzazioni non governative hanno chiesto ad ICANN con urgenza di prendere in considerazione il loro punto di vista riguardo l'uso del database. La lettera richiede una limitazione sulla base degli scopi dei richiedenti in modo che questi non possano accedere per scopi diversi da quelli per cui era stato costituito il database. La lettera insiste anche sulla possibilita' per chi lo desideri di avere l'opzione di opt-out e cioe' di poter chiedere di non essere visibili nel database WHOIS.

Le ONG chiedono che debba essere inserita nello statuto di ICANN la possibilita' di accesso ai dati sensibili degli utenti da parte delle forze dell'ordine e da parte di autorita' civili solo previa richiesta esplicita da parte dell'autorita' giudiziaria.

La lettera WHOIS a ICANN (28.10.2003) è disponibile qui.

Commenti all'articolo (4)

mb
privacy e trasparenza, due termini alla moda Leggi tutto
13-11-2003 13:40

problema Leggi tutto
13-11-2003 13:27

roberto
non sono d'accordo Leggi tutto
13-11-2003 13:10

però Leggi tutto
13-11-2003 07:49

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come preferiresti controllare la Tv?
Con lo smartphone
Con il tablet
Con i gesti del corpo
Con la voce
Con il pensiero
Con il telecomando

Mostra i risultati (2201 voti)
Aprile 2024
L'algoritmo di ricarica che raddoppia la vita utile delle batterie
Hype e Banca Sella, disservizi a profusione
Falla nei NAS D-Link, ma la patch non arriverà mai
La navigazione in incognito non è in incognito
Le tre stimmate della posta elettronica
Amazon abbandona i negozi coi cassieri a distanza
Marzo 2024
Buone azioni e serrature ridicole
Il piano Merlyn, ovvero la liquidazione di Tim
Falla nelle serrature elettroniche, milioni di stanze d'hotel a rischio
L'antenato di ChatGPT in un foglio Excel
La valle inquietante
La crisi di Tim e la divisione sindacale
La fine del mondo, virtuale
WhatsApp e Messenger aprono agli altri servizi di chat
Permainformatica
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 20 aprile


web metrics