Basta un adesivo per confondere i veicoli autonomi

Qualunque vandalo può causare incidenti mortali.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-08-2017]

cartelli adesivi auto autonome

I produttori di veicoli a guida automatica sono preoccupati perché temono che i cattivi hacker non aspettino altro che violare i loro sistemi e causare incidenti spaventosi.

Probabilmente non hanno nemmeno tutti i torti - gente deviata si trova anche tra gli informatici - ma secondo alcuni ricercatori dell'Università di Washington la priorità maggiore è un'altra: evitare che un segnale stradale illeggibile causi una catastrofe.

Lo studio condotto da questi ricercatori mostra come portare fuori strada il sistema di riconoscimento immagini con cui sono equipaggiati i veicoli autonomi sia tutt'altro che difficile.

Bastano infatti alcuni adesivi per alterare i segnali stradali quel tanto che serve per impedirne il riconoscimento da parte dell'auto, o addirittura per far credere al robot che si tratta di un segnale completamente diverso.

Durante i test, aggiungere le parole love o hate a un cartello di stop è bastato perché l'auto si convincesse di trovarsi di fronte a un limite di velocità.

Sondaggio
Il fondatore di Microsoft ha chiesto all'UE di rendere più difficili gli ingressi in Europa ai migranti africani che cercano di raggiungere il continente attraverso le attuali rotte di passaggio. Sei d'accordo?
Sì.
No.

Mostra i risultati (1701 voti)
Leggi i commenti (27)

Considerata la semplicità dell'hack, è facile capire come qualunque vandalo possa metterlo in pratica: nel migliore dei casi porterà il caos sulle strade; nel peggiore potrebbe causare incidenti anche mortali.

Per prevenire casi del genere i ricercatori suggeriscono di inserire nei software dei veicoli autonomi sistemi di analisi del contesto per verificare che il riconoscimento sia stato accurato.

Il cartello deve avere senso in base a tutto ciò che gli sta intorno: è per esempio improbabile che ci sia un cartello di Stop in autostrada.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Germania: ''Tesla non usi il termine autopilota''
La bici che ha mandato in crisi l'auto di Google
L'auto di Google senza pilota non funziona quando piove

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Personalmente continuo ad essere molto scettico sulla possibilità di vedere un numero consistente di veicoli a guida completamente autonoma in giro per le nostre strade nel futuro prossimo. Forse fra un decennio, forse più avanti...
16-8-2017 16:09

@byron Il nesso con i navigatori satellitari mi era proprio sfuggito. Effettivamente quando attraverso centri storici, o altri tratti, mi vengono segnalati i limiti di velocità. Dubito che mettano i cartelli momentanei (tipo quelli dei cantieri), ma forse sono io che non dispongo di un navigatore moderno. D'altra parte, però, può... Leggi tutto
11-8-2017 00:37

Un po' di modestia... Se ci accontentassimo di guida autonoma in autostrada sarebbe + semplice.
10-8-2017 10:19

{byron}
@francescodue Pensa che io credevo che i cartelli fossero memorizzati dinamicamente nel computer con tutti i dati della zona da attraversare, compresi i cartelli momentanei. Che senso ha scrivere un software del tutto svincolato dal resto del sistema circostante? Il mio navigatore non legge certamente i cartelli della strada. Che cose... Leggi tutto
8-8-2017 18:10

{commercio}
Mah.. anche gli umani hanno lo stesso problema, infatti il codice della strada (prima ancora di parlare di "contesto") prevede che la segnaletica "verticale" ed "orizzontale". Certo, appiccicare un adesivo è più semplice che oscurare completamente un cartello, ma si tratta sempre solo di... Leggi tutto
8-8-2017 09:26

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Worm, virus, trojan horse, spyware, rootkit, dialer, hijacker. Chi li produce?
Smanettoni che vogliono provare la loro abilità
Pirati informatici professionisti con lo scopo di trarne profitto
Gli stessi che poi fanno gli antivirus
Gruppi con finalità politiche di destabilizzazione

Mostra i risultati (5137 voti)
Gennaio 2020
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Se i poliziotti vendono nel dark web l'accesso alle telecamere di sicurezza
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Tutti gli Arretrati


web metrics