Cortana ficca il naso nelle chat via Skype

Anche sotto Android e iOS.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-10-2017]

cortana skype

Un bravo assistente personale, per potersi dimostrare davvero utile, deve conoscere ogni dettaglio della vita del proprio cliente.

Cortana vuole essere un bravo assistente e, dato che ne avete un bisogno assoluto (perché l'ha deciso Microsoft), ora Cortana metterà il naso anche nelle chat via Skype sotto Android e iOS.

L'idea è che, analizzando ogni conversazione scritta, l'Intelligenza Artificiale di Cortana finisca con il migliorare la propria conoscenza dell'utente e diventi di conseguenza in grado di fornire informazioni, suggerimenti e idee sempre più pertinenti, presentandole all'interno della finestra di chat stessa.

«Cortana» - scrive Skype presentando la novità - «può anche aiutarvi ad organizzare la giornata, senza obbligarvi a lasciare la conversazione. Cortana è capace di riconoscere le volte in cui si parla di organizzare qualche evento o delle cose da fare, e raccomanderà l'impostazione di un promemoria, che si potrà ricevere su ogni dispositivo sul quale Cortana è abilitata».

L'intento è certamente benevolo, ma il risultato è comunque la visione di un altro pezzetto di privacy che se ne va a causa dell'intromissione di Cortana in tutte le conversazioni, sia quelle con gli amici, sia quelle di lavoro, sia quelle che si vorrebbe restassero private.

Sondaggio
Puoi scegliere una sola pillola: quale delle tre?
Pillola blu: rimani giovane per sempre
Pillola verde: 1.000.000.000 euro in contanti
Pillola rossa: puoi viaggiare nel tempo in qualsiasi istante

Mostra i risultati (1535 voti)
Leggi i commenti (21)

È pur vero che, per chi già usa Skype, l'invasione della propria riservatezza non peggiora poi molto: le chat testuali non godono della crittografia end-to-end, e Microsoft già vi può accedere in chiaro.

Per chi ancora non usa Skype, invece, la domanda è un po' più seria: val la pena di mettersi sotto l'occhio - magari bendisposto, ma sicuramente attento - di Cortana solo per qualche piccola comodità in più?

In ogni caso, inizialmente il supporto di Skype a Cortana sarà limitato agli utenti americani, i quali possono comunque decidere di non attivarlo. Il resto del mondo ha tempo di riflettere sulla questione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
L'attacco silenzioso che colpisce gli assistenti vocali
Il riconoscimento vocale completamente open source
Microsoft porta Cortana sugli elettrodomestici
Ricerche fatte a voce? Google le ha registrate
Comandi vocali guidando l'auto? 27 secondi di sicurezza in meno

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

[quote="{freit}"]Se gli assistenti risiedessero sul computer assistito, collegandosi solo per reperire dati in maniera anonima, sarebbe diverso. Ma che un'azienda faccia incetta dei miei dati non è tollerabile. Non è tollerabile da me, ma dalla maggioranza delle persone si, visto che insistono anche Apple, Google, Amazon,... Leggi tutto
14-6-2018 12:55

Forse l'ultima che hai scritto Sbazaars e forse è anche molto edulcorata come considerazione...
26-10-2017 19:29

Il punto è essere ben informati su quello che si fa e a quali dati si da accesso. Nel mondo "social" di oggi mi meraviglio che l agente si stupisca di rivelare informazioni... O forse non ci si rende troppo conto di quello che si fa a volte..
25-10-2017 21:07

Se è disattivabile non vedo molti problemi, chi lo vuole usare lo usa, chi non vuole lo disattiva... a patto che si disattivi completamente.
15-10-2017 11:23

Come fanno a profilare l'utente e a suggerire sevizi mirati se reperiscono i dati in maniera anonima? Tanto la pubblicità te la devi sorbire comunque, tanto vale che ti propongano cose di tuo interesse, altrimenti poi si direbbe che usano pubblicità omologate per far sì che l'utente pensi con la testa di altri... :roll: Se non vi va... Leggi tutto
12-10-2017 15:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te come stanno cambiando gli attacchi informatici?
Ci sono sempre più attacchi automatizzati verso i server anziché verso gli individui.
Gli attacchi sono più globali, dall'Europa all'America all'Asia all'Australia.
L'impatto maggiore è sui conti aziendali e sui patrimoni medio alti.
Gli attacchi colpiscono istituzioni finanziarie di tutte le dimensioni.
Gli hacker sono sempre più veloci.
I tentativi di transazioni sono più estesi e più elevati.
Gli attacchi sono più difficili da rilevare.
E' aumentata la sopravvivenza dei server.

Mostra i risultati (1429 voti)
Luglio 2018
Google accusa la UE: Android rischia di non essere più libero
L'attacco che inganna il GPS con mappe false e manda fuori strada
Adesso che si fa? Strategie mitiganti
Bollette di 30 giorni, ma a vincere sono sempre i gestori telefonici
L'industria petrolifera semina disinformazione sulle auto elettriche
The Firefox Monitor ti svela se i tuoi dati sono stati hackerati
Giugno 2018
Facebook, un brevetto per attivare i microfoni degli smartphone a tradimento
Usare la batteria dello smartphone per rubare i dati
Bug in Windows 7, Microsoft si arrende e toglie il supporto alle vecchie CPU
PeerTube: come YouTube, ma senza censura e basato su BitTorrent
Come si fa a leggere i messaggi cifrati di WhatsApp e Telegram? Non è difficile
Come sarebbe Windows 7 se fosse nato nel 2018?
Il malware che infetta Windows 10 e scatta foto del desktop
Come si riconosce un video Deepfake? A occhio
Lucchetto ''smart'' annuncia a tutti la propria password
Tutti gli Arretrati


web metrics