Il falso Blue Screen of Death che spilla soldi agli utenti

Chiede di comprare un antivirus per la modica cifra di 25 dollari, ma non è un vero antivirus.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-12-2017]

falso bsod malwarebytes

La segnalazione arriva dai ricercatori di Malwarebytes: ultimamente si va diffondendo la variante di una nota truffa pensata per spillare soldi agli utenti convincendoli ad acquistare un falso antivirus.

Lo scam, chiamato da Malwarebytes con il nome di Troubleshooter, funziona così: un malware dapprima si installa sul computer della vittima, poi causa una falsa schermata blu (Bsod - Blue Screen of Death), superficialmente identica a quella che gli utenti di Windows conoscono bene e che annuncia un errore irrimediabile del sistema.

In questo caso, oltre alla schermata appare anche un falso wizard che esegue un'altrettanto falsa diagnosi sul Pc, finendo invariabilmente con il rilevare l'«errore inatteso 0xc00000e9» e la corruzione di diversi file .dll.

Infine, si attiva la truffa vera e propria: la "scansione" si conclude con la richiesta di acquistare un software chiamato Windows Defender Essentials, che secondo il malware sarebbe prodotto da Microsoft, per la modica cifra di 25 dollari da versare via PayPal.

Sondaggio
Una ricerca dell'Università di Lund (Svezia) mostra che avere un bambino costa al Pianeta l'emissione di 58,6 tonnellate di CO2 l'anno. In proporzione, si tenga conto che non avere l'auto fa risparmiare 2,4 tonnellate di CO2, l'essere vegani 0,8 tonnellate ed evitare un viaggio aereo 1,6 tonnellate. Lo studio conclude che una famiglia che sceglie di avere un bambino in meno contribuisce alla riduzione di emissioni di CO2 quanto 684 teenager che decidono di adottare un comportamento ecologista per il resto della vita. Cosa ne pensi?
È corretto. Farò meno figli.
Sono pazzi questi svedesi.

Mostra i risultati (1114 voti)
Leggi i commenti (14)

Ovviamente Microsoft non ha mai rilasciato un software con quel nome, mentre invece possiede due prodotti che si chiamano Windows Defender e Security Essentials: un utente distratto, che magari ha sentito quei nomi qualche volta, può essere portato a pensare che Windows Defender Essentials sia un programma legittimo, cascando così nella trappola dell'acquisto.

Se si pagano i 25 dollari richiesti, appare una pagina che dice semplicemente thankuhitechnovation. Dopodiché la finestra si chiude, spingendo l'utente a ritenere che il problema sia stato risolto, mentre in realtà gli sono stati spillati dei soldi senza che fosse necessario fare alcunché se non affidarsi a un vero e buon antivirus.

Se il vostro Pc ha iniziato a comportarsi nel modo in cui abbiamo descritto, non cadete nella truffa: Malwarebytes ha messo a disposizione sul proprio sito web le istruzioni per rimuovere Troubleshooter.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Lo scam del falso Windows Movie Maker
Ti amo, mandami soldi
Truffatori online rubano 40 milioni di euro a un'azienda tedesca
Mikko Hypponen spiega come hackerare una banca
Il Blue Screen Of Death adesso ha il QR Code
Lo scam della segreteria di WhatsApp torna a colpire
Blue Screen Of Death, lo inventò Steve Ballmer

Commenti all'articolo (1)

Come spesso accade si tratta di un malware basato sull'impreparazione e sulla scarsa attenzione degli utenti oltre che al timore generato da un messaggio BSOD che però, se non ricordo male, non è quasi mai legato ad un'infezione da virus bensì ad un malfunzionamento HW o ad un malfunzionamento combinato di SW e HW.
10-12-2017 16:02

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi consigli ritieni più importante per una vacanza all'insegna della sicurezza?
Aggiornare il sistema operativo, i programmi installati e le applicazioni, eliminando così eventuali falle di sicurezza già scoperte.
Evitare di usare WLAN pubbliche (in hotel, Internet Café, aeroporto...): solitamente sono protette in maniera inadeguata e i dati possono essere spiati. Meglio utilizzare una connessione mobile UMTS.
Evitare di fare online banking in vacanza e non scaricare o salvare dati personali e sensibili su Pc pubblici.
Creare un indirizzo ad hoc per inviare cartoline elettroniche via email, da disattivare al rientro qualora venisse compromesso.
Impostare una password all'accensione su smartphone e tablet e un PIN per lo sblocco della tastiera.
Fare il backup del notebook o del netbook che si porta in vacanza, crittografando i dati per limitare i danni in caso di furto.

Mostra i risultati (1690 voti)
Settembre 2019
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
Tutti gli Arretrati


web metrics