Falle in Lte, telefonate e messaggi a rischio intercettazione



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-03-2018]

bug lte

Alcuni ricercatori della Purdue University (Indiana, Usa) e dell'Università dell'Iowa hanno scoperto delle vulnerabilità nel protocollo Lte, usato per lo standard di telefonia mobile di quarta generazione. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
A partire da quale età è utile un telefono cellulare?
Prima degli 8 anni
Da 8 a 10 anni
Da 10 a 12 anni
Da 12 a 14 anni
Da 14 a 16 anni
Da 16 a 18 anni
Dopo i 18 anni

Mostra i risultati (2931 voti)
Leggi i commenti (15)
Gli studiosi ritengono che sfruttando queste falle si possano lanciare fino a 10 nuovi attacchi diversi, con conseguenze quali l'intercettazione di telefonate e messaggi ma anche la geolocalizzazione dei dispositivi e la disconnessione a distanza dei cellulari.

Con il giusto equipaggiamento (che costa intorno ai 1.300 dollari) e le giuste conoscenze è anche possibile connettersi a una rete mobile e impersonare un altro utente, oppure dar vita a una fasulla situazione di emergenza in maniera simile a quanto successo di recente alle Hawaii, quando è stato dato per errore un allarme missilistico.

Ogni scenario è stato testato dai ricercatori sulle reti mobili dei principali operatori americani, e il funzionamento di ciascuno è stato provato. È quindi necessario che al più presto ogni gestore di telefonia mobile intervenga per attivare le contromisure sulle proprie reti.

Proprio perché gli attacchi non sono soltanto un esercizio di stile ma una minaccia concreta che si potrebbe verificare i ricercatori hanno preferito non pubblicare alcun dettaglio circa le falle scoperte: lo faranno soltanto quando saranno corrette.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Quanto si sono spaventati gli hawaiiani durante l'allarme missilistico?

Commenti all'articolo (1)

Ecco questo mi sembra un comportamento responsabile in casi come questo, purtroppo non sempre chi scopre le falle si comporta così. Leggi tutto
10-3-2018 15:13

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il flop di Windows 8 sembra replicare tristemente quello di Vista e c'è chi comincia a sostenere che Microsoft sia ormai sulla via del declino, dopo aver mancato clamorosamente il successo anche nei telefonini, nei tablet e nei dispositivi embedded.
Windows 8 è perfettamente stabile, facile da usare e non richiede hardware particolare: non è affatto un flop e Microsoft non è in declino.
La qualità del software Microsoft è in calo da anni: mancano soprattutto in visione e in integrazione. Stanno spingendo su troppi fronti, perdendo di vista la qualità complessiva.
Ognuno deve fare bene il proprio mestiere e basta. Microsoft si concentri su Windows, lasciando perdere Zune e tutto il resto; Google insista sui motori di ricerca, non sui social network, la mail o gli occhialini.

Mostra i risultati (6183 voti)
Settembre 2018
Il fallimento di Windows Store: un documento interno ne rivela la portata
Corruzione in Amazon: dipendenti pagati per cancellare le recensioni negative
Copyright, il sito di sottotitoli ITASA costretto a gettare la spugna
Windows 10 deciderà in autonomia quali file tenere e quali cancellare
L'Europarlamento approva la riforma del diritto d'autore, il web teme la censura
Falla 0-day in Windows, i cybercriminali hanno iniziato gli attacchi
Volete tenere Windows 7? Il prezzo continuerà a crescere
Tor Browser 8.0, più facile da usare e più abile nell'aggirare la censura
Salvati dallo smartwatch: il monitoraggio della salute ha già salvato la vita a due uomini
iPhone XS e Apple Watch Serie 4, le prime foto trapelate in rete
Falla 0-day in Windows, ecco la correzione. Ma non proviene da Microsoft
Agosto 2018
Falla 0-day in Windows 10 consente di ottenere il controllo sul Pc
Tagliato fuori da Galileo, il Regno Unito si costruirà un proprio GPS
Black Hat 2018, svelata vulnerabilità imbarazzante
Windows 10 nasconde una versione "Universale" di Esplora File. Ecco come attivarla
Tutti gli Arretrati


web metrics