Microsoft inizia a rimuovere le app desktop da Office, partendo da OneNote

Office 2019 conterrà solo la versione Uwp.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-04-2018]

office 2019 onenote

I grandi cambiamenti spesso avvengono poco alla volta, e Microsoft da diverso tempo ormai cerca di realizzarne uno: far "dimenticare" le tradizionali applicazioni desktop in favore di quelle realizzate secondo le specifiche Universal Windows Platform (Uwp).

Dato che in generale gli utenti non sono rimasti particolarmente impressionati dalle app Uwp, il gigante di Redmond ha deciso di iniziare a forzare un po' la mano.

Con il rilascio di Office 2019, previsto entro la fine dell'anno, OneNote non sarà disponibile più in versione desktop, ma soltanto in versione Uwp: prenderà il nome di OneNote per Windows 10 e sarà la versione di default anche per Office 365.

Il vecchio OneNote 2016, realizzato ancora secondo il vecchio paradigma, continuerà a ricevere supporto fino al 2020 (come parte del supporto principale) e al 2025 (come parte del supporto esteso), e sarà disponibile come opzione per quanti sottoscriveranno un abbonamento a Office, anche se naturalmente non disporrà delle novità presenti in OneNote per Windows 10.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

Personalmente non lo uso e quindi non posso dire se e quanto questa "forzatura" di M$ possa essere importante, sicuramente se la tendenza questa potrebbe diventare ancora pi interessante, anche a livello aziendale, l'opzione di LibreOffice.
30-4-2018 14:29

Contenti gli utenti (o aziende) di pagare, per avere sta roba... :roll:
24-4-2018 07:54

Non mi toccate OneNote! E' il sw che uso di piu' ed anche il motivo principale per cui uso Office, altrimenti mi basta e avanza LibreOffice.
23-4-2018 18:38

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I tuoi sogni sono a colori o in bianco e nero?
A colori
In bianco e nero
In 3d, anche senza occhialini
Un po' come capita

Mostra i risultati (1731 voti)
Agosto 2022
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 16 agosto


web metrics