Quasi 30 persone uccise dalle auto ''intelligenti'' senza chiavi

Altre 45 sono rimaste intossicate.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-05-2018]

auto senza chiavi monossido

Quando si pensa agli svantaggi delle automobili keyless - quelle che non usano più una chiave per l'apertura e l'accensione ma si accendono e si spengono con un pulsante - sicuramente non si pensa che tra di essi ci possa essere anche la morte dei proprietari.

Eppure ciò è esattamente quanto sostiene un'inchiesta del New York Times, secondo la quale le auto senza chiavi sono responsabili della morte di almeno 28 persone e della compromissione della salute di altre 45 dal 2006 a oggi.

A risultare letale è la stessa comodità che sta rendendo le soluzioni prive delle tradizionali chiavi tanto popolare che la metà dei 17 milioni di nuovi veicoli venduti annualmente negli Usa è di questo tipo.

In questi modelli, la chiave usuale è sostituita da una chiave elettronica, un piccolo apparecchio delle dimensioni di un portachiavi che il proprietario non deve far altro che tenere in tasca: l'auto rileva quando esso si trova nelle vicinanze e così consente l'apertura delle portiere e l'avviamento del motore. Se esso è oltre una certa distanza, queste funzioni vengono inibite.

Il primo - e forse unico - lato negativo di questo sistema che generalmente viene in mente è che esso può facilitare il lavoro dei ladri, come in effetti è già accaduto. Ma com'è possibile che causi anche dei decessi?

Il prloblema è che i proprietari di queste auto possono essere distratti, come tutti. E così capita che arrivino a casa, parcheggino in garage e vadano a letto dopo una bella serata, o si sistemino comodi davanti alla TV, o cose del genere. Ma senza spegnere l'auto.

Sondaggio
Di quale generazione fai parte?
Generazione silenziosa: i nati tra il 1925 e il 1945
Baby boomers: i nati tra il 1945 e il 1965
Generazione X: i nati tra il 1965 e il 1980
Generazione Y (o Millennials): i nati tra il 1980 e il 1995
Generazione Z (o Post-Millennials): i nati dal 1995 al 2010
Generazione Alpha (o Screenagers): i nati dopo il 2010

Mostra i risultati (2922 voti)
Leggi i commenti (4)

Il fatto che i motori moderni siano particolarmente silenziosi quando girano al minimo non fa che peggiorare le cose.

Così l'auto continua a funzionare e il monossido di carbonio prodotto riempie prima il garage, poi la casa che vi è collegata. E le persone muoiono, o quantomeno vengono intossicate.

Già sette anni fa, proprio per questo motivo, la Society of Automotive Engineers chiese che si inserisse un sistema che spenga in automatico il motore quando la chiave elettronica si trova a una certa distanza, o che almeno il veicolo emetta un segnale acustico. Ma la proposta non ha preso piede a livello generale.

Qualche produttore di auto ha cominciato comunque ad introdurre opzioni di questo tipo per propria volontà: per esempio le Ford più recenti spengono il motore se passano 30 minuti dal rilevamento della chiave elettronica, mentre alcune Fiat e Chrysler emettono un suono.

Il fatto che però le morti non siano cessate, sebbene non ci sia un registro ufficiale che le enumeri tutte sistematicamente, indica che il problema è tutt'altro che risolto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Mobilità elettrica, la Lombardia è la regione più avanti
Come fanno i ladri a rubare le auto ''intelligenti'' e come batterli
Vulnerabili 24 modelli popolari di automobili senza chiavi

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 15)

{Felix}
Ammesso e non concesso che non ho mai lasciato l'auto accesa in garage ne con ne senza chiave.... vabbè essere distratti ma tonti no, con la attuale Ford se scendo dalla macchina accesa con il telecomando/chiave in tasca e chiudo la portiera anche non a chiave, basta chiuderla, il clacson suona due volte e vi garantisco che... Leggi tutto
20-5-2018 13:27

Mi sembra comunque molto più difficile lasciare il motore acceso con le chiavi tradizionali che non utilizzando sistemi keyless. Io non ho un sistema keyless e a me non è mai capitato di lasciare l'auto accesa in garage, quando metto l'auto in garage tolgo la chiave dal cruscotto - e la posso togliere solo dopo che ho spento il motore -... Leggi tutto
19-5-2018 15:34

Un opzione si, aiuterebbe. Ma non una cosa automatica, c'è chi lascia l'auto fuori e d'inverno la deve scaldare, schiacciare, o anche lasciarla 10 minuti accesa e tornare in casa. Leggi tutto
19-5-2018 09:31

@Paolosalva. Ho riletto il tuo intervento precedente, e forse ho frainteso. Sorry. Riguardo al sensore dei gas di scarico ho qualche dubbio: se è dentro l'abitacolo con i finestrini chiusi non serve a molto. L'appartamento adiacente fa in tempo a saturarsi di CO2. E i danni dei gas di scarico dipendono da troppe cose: se l'ambiente è... Leggi tutto
17-5-2018 22:44

Se ti riferisci a me, non ho detto che questa sia un fake news, anche se, raccontata bene, non attirerebbe tanta curiosità, ho detto che il sito è contro (apparentemente) le fake news. La notizia è presentata con un titolo che definire esagerato è poco, infatti come qualcuno ha fatto notare, se ti dimentichi il motore acceso in garage... Leggi tutto
16-5-2018 23:05

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi non ha pagato l'assicurazione auto verrà individuato grazie a una serie di controlli incrociati con videocamere stradali e dati del Ministero. Che cosa ne pensi?
L'uso della tecnologia è diventato troppo invadente. Ogni giorno ci viene sottratta un'ulteriore fetta di privacy.
Ben vengano i controlli, se servono a diminuire le tasse (o i premi di assicurazione) di quelli che onestamente le pagano.
Il provvedimento va a colpire soltanto i disperati, che con la crisi cercano di arrangiarsi.
I veri evasori non si faranno certo acchiappare con questi mezzucci.
Prima di tutto bisognerebbe abbassare i costi delle assicurazioni.
Io non pago né l'assicurazione auto, né il canone Rai, né niente!
Viaggio solo in autobus o in bicicletta, non mi riguarda.

Mostra i risultati (2537 voti)
Dicembre 2021
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 3 dicembre


web metrics